Dichiarazione di successione rettificativa e imposte applicabili: Interpello

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello n. 375, datata 10 settembre 2019, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli errori materiali contenuti nella dichiarazione di successione che non incidono nella determinazione della base imponibile possono essere corretti presentando una dichiarazione rettificativa e versando, per le formalità di trascrizione, le imposte ipocatastali in misura fissa, la tassa ipotecaria, l'imposta di bollo ed i tributi speciali.Nel caso di specie, nella dichiarazione di successione originaria era stata indicata, erroneamente, come data di decesso il 26.06.2016 anziché il 26.06.2017.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più