Filtra per

Anno:

Anno:

Destinatario consigliato

Destinatario consigliato

Crediti CFP

Crediti CFP

Modalità Fruizione

Modalità Fruizione

Operazioni Straordinarie

Filtri attivi

Valutazione d'Azienda 2021

Accreditato ODCEC
Il corso intende evidenziare le peculiarità e le differenze esistenti tra cinque possibili metodologie di valutazione: i metodi finanziari, reddituali, patrimoniali, misti ed empirici. verified_user Accreditamenti Per la sola formazione in Diretta l'evento è accreditato presso il CNDCEC. La...
school Corso
120.00 €
IVA escl.

Trasferimenti d'azienda

Il trasferimento d’azienda rappresenta uno strumento tipico di circolazione delle attività economiche che trova la sua collocazione sistematica e la sua disciplina nel diritto civile. Ma il trasferimento d’azienda coinvolge anche i rapporti di lavoro facenti capo all'azienda ceduta venendo, così, in rilievo...
school Corso
70.00 €
IVA escl.

Corsi fiscali operazioni straordinarie per commercialisti 2021

I corsi presenti in questa categoria riguardano le operazioni straordinarie, tra cui fusioni, scissioni, trasformazioni, liquidazioni, cessioni, conferimenti, trasferimenti, valutazioni e affitti d'azienda: vengono approfondite le peculiarità, gli adempimenti e gli strumenti utili per la loro gestione.

Le operazioni straordinarie costituiscono dei momenti fondamentali nella vita di una società. Nel corso della sua esistenza, può essere necessario adeguarsi al variare della situazione economica, mutando di fatto l’assetto giuridico o patrimoniale. Le operazioni che il Codice civile prevede in tal senso sono quelle di trasformazione, fusione e scissione. 

Trasformazione

La Trasformazione è un'operazione straordinaria (articoli 2498-2500-novies del codice civile), mediante la quale si manifesta una revisione dello statuto che consente di modificare la veste giuridica di una società. 

La trasformazione può essere di due tipologie, come nel caso di società di persone che diventano società di capitali o viceversa ( “trasformazione omogenea”), oppure da società di capitali in altri enti o viceversa ( “trasformazione eterogenea”).

Fusione

La fusione rappresenta la forma di aggregazione più completa per un’azienda, che permette la concentrazione di due o più società in un'unica società; nella fusione le aziende che vi partecipano assumono uno stesso soggetto giuridico e continuano la loro attività inserite in un unico complesso produttivo potenziato.

La fusione può essere di due tipi.

Fusione propriamente detta o fusione mediante costituzione di una società nuova: si sciolgono tutte le società che partecipano alla fusione ed i relativi patrimoni vengono apportati in una società appositamente costituita. Si ha, quindi, l'estinzione legale degli enti che, unendosi, danno vita ad una nuova società, giuridicamente distinta dalle precedenti.

Fusione per incorporazione o fusione per incorporamento: una società già esistente incorpora una o più società che perdono in tal modo la loro individualità. Le società assorbite cessano di esistere, la società incorporante continua la propria attività con un capitale sociale e con dimensioni che possono risultare più o meno aumentate a seconda della preesistenza di partecipazioni nelle società fuse.

Scissione

La scissione societaria è un’operazione straordinaria attraverso la quale tutto o parte del patrimonio di una società viene assegnato a una o più società, preesistenti o di nuova costituzione.

Le tipologie di scissione prevedono la Scissione totale (“propria”) o parziale (“impropria”), e proporzionale o non proporzionale.

Conferimento

L’operazione straordinaria di conferimento è un’operazione disciplinata dall’art. 176 del TUIR, mediante la quale si apportano denaro, crediti o altri beni in natura ad una società (di persone o di capitali), sia essa di nuova costituzione o preesistente.

Questa pratica permette di scambiare l’azienda conferita con una partecipazione nella società che riceve il conferimento.

Sono coinvolti quindi due distinti soggetti: il conferente e il conferitario.

Cessione

La cessione d'azienda o di un ramo d’azienda consiste nel trasferimento del diritto di esercizio di una data azienda (diritto distinto dal titolo sui beni che la compongono) ad altro soggetto economico e/o giuridico; si compie normalmente a seguito di compravendita, successione o donazione e può derivare anche da affitto ai sensi dell'articolo 2562 del codice civile o da usufrutto ai sensi dell'articolo 2561 del codice civile.