Blog - Tutti i Post

  • Post ( 573 )
  • Non ancora disponibile l’annuale Circolare sugli oneri detraibili e deducibili

    Nonostante la stagione dichiarativa sia ormai in pieno svolgimento, non risulta ad oggi disponibile l’annuale Circolare dell’Agenzia delle Entrate relativa agli oneri deducibili e detraibili ed ai controlli a carico di CAF/intermediari per l’apposizione del visto di conformità. Fino allo scorso anno, l’importante documento di prassi era pubblicato entro aprile, con discreto anticipo rispetto alle scadenze della presentazione dei modelli e versamento delle imposte: nel 2017, era stata pubblicata il 4 aprile (Circolare 4 aprile 2017, n. 7) nel 2018 il 27 aprile (Circolare 27 aprile 2018, n. 7). L’assenza ad oggi della citata Circolare comporta problematiche operative per gli opera...
    chevron_rightLeggi di più
  • Aggiornato il Modello REDDITI PF 2019 e le relative istruzioni

    Con Provvedimento 10 maggio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha apportato alcune modifiche al Mod. REDDITI 2019 PF, fascicolo 3, approvato con Provvedimento 30 gennaio 2019 e alle relative istruzioni, nonché alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nel modello REDDITI 2019 PF, approvate con Provvedimento 14 febbraio 2019. In particolare, si segnalano, tra le altre, le seguenti modifiche: nuove cause di esclusione ISA (introdotti i codici 12 e 13); introduzione di nuove specie di animali da allevamento (quadro RD); correzione di alcuni crediti d’imposta derivanti dal quadro RU; revisione della Tabella relativa ai codici degli aiuti di Stato (quadro R...
    chevron_rightLeggi di più
  • IMU ed ex conviventi: diritto di abitazione per l’assegnatario

    In caso di separazione o divorzio, secondo l’art. 4, comma 12-quinquies, D.L. n. 16/2012, ai soli fini IMU, il diritto di abitazione è riconosciuto in capo al coniuge assegnatario, indipendentemente dall’eventuale quota di possesso della casa coniugale. La Corte di Cassazione, con Sentenza 30 aprile 2019, n. 11416, ha esteso tale diritto anche all’ex convivente assegnatario dell’immobile, in presenza di figli non economicamente autosufficienti. In particolare, con detta Sentenza è stato affrontato il caso di un contribuente che aveva acquistato in comproprietà con la convivente un’abitazione destinata a residenza familiare e che a seguito della cessazione della convivenza la s...
    chevron_rightLeggi di più
  • Modifiche al Provvedimento in tema di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi

    Con Provvedimento 18 aprile 2019 l’Agenzia delle Entrate ha apportato delle modifiche al Provvedimento del 28 ottobre 2016 concernente “la definizione delle informazioni da trasmettere, delle regole tecniche, degli strumenti tecnologici e dei termini per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri. Tra le novità previste nel Provvedimento si segnala che: i Registratori Telematici, ove ne ricorrano i presupposti, possono essere utilizzati come Registratori di cassa; le informazioni relative alle operazioni di attivazione, messa in servizio, verificazione periodica e dismissione, vengono comunicate telematicamente dal Registrato...
    chevron_rightLeggi di più
  • Riscatto della laurea e di altri periodi non coperti da contribuzione per gli iscritti all’IVS e alla GSI

    Dal periodo d’imposta 2019, è stata introdotta la possibilità di riscattare: in modo agevolato la laurea, in relazione a periodi di studio successivi al 31 dicembre 1995; i periodi non coperti da contribuzione per il triennio 2019 – 2021, per gli iscritti all’INPS privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, che non siano titolari di pensione. Tale opportunità è concessa anche agli iscritti alla Gestione Separata INPS e all’IVS artigiani e commercianti. L’onere sostenuto per il riscatto: della laurea, è deducibile dal reddito complessivo dell’interessato per l’intero importo; detraibile dall'imposta dovuta dai soggetti di cui l’interessato risulti fis...
    chevron_rightLeggi di più
  • Bitcoin e criptovalute nel quadro RW

    Con la modifica del codice 14 nella “Tabella codici investimenti all'estero e attività estere di natura finanziaria” l’Agenzia delle Entrate ha “ufficializzato” l’indicazione nel quadro RW dei bitcoin e delle criptovalute. In caso di indicazione di tale codice, ora denominato “altre attività estere di natura finanziaria e valute virtuali” non va compilata la successiva colonna relativa allo stato estero.  Si ricorda che già con Risposta ad Interpello n. 956-39/2018 l’Amministrazione finanziaria aveva precisato che tali investimenti rientrano nel monitoraggio fiscale, in quanto alle valute virtuali si rendono applicabili i principi generali che regolano le operazioni a...
    chevron_rightLeggi di più
  • Nuovi ISA, punteggi e regime premiale: le simulazioni delle Entrate

    L’Agenzia delle Entrate ha reso noto di aver tenuto un incontro con SOSE e le principali associazioni di categoria allo scopo di illustrare i nuovi ISA, raffrontati con i vecchi studi di settore.  Nell'incontro sono state presentate alcune simulazioni sui punteggi di affidabilità, variabili in scala da 1 a 10, che daranno accesso al c.d. “regime premiale”, che prevede importanti benefici, come, per esempio, l’esclusione dagli accertamenti di tipo analitico-presuntivo, la riduzione dei termini per l’accertamento e l’esonero, entro i limiti fissati, dall'apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta.  Secondo la simulazione effettuata, è pr...
    chevron_rightLeggi di più
  • INVIO TELEMATICO DEI CORRISPETTIVI: I CASI DI ESONERO

    A breve, i soggetti che esercitano attività di commercio al minuto e attività assimilate dovranno (obbligo in luogo della precedente facoltà) memorizzare elettronicamente e trasmettere all'Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri. Tale obbligo sarà introdotto con decorrenza: • 1° luglio 2019, per i soggetti con volume d’affari maggiore di € 400.000; • 1° gennaio 2020, per tutti gli altri soggetti interessati. Vi potranno essere alcune esclusioni dal nuovo adempimento i cui contorni, ad oggi, non sono ancora precisati nel dettaglio. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con un apposito decreto potrà, infatti, individuare le zone nelle quali le ope...
    chevron_rightLeggi di più
  • Sicurezza sul lavoro: l’Ispettorato Nazionale del Lavoro illustra l’aumento delle sanzioni dal 10% al 40%

    Con la Nota n. 2594 del 14 marzo 2019, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro fornisce chiarimenti in merito alla disposizione introdotta dalla Legge di Bilancio 2019 (art. 1, comma 445, Legge n. 145/2018) che stabilisce l’aumento di tutte le sanzioni previste dal D.Lgs n. 81/2008 a tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nonché di numerose sanzioni in materia di lavoro e di legislazione sociale. L’INL si concentra, in particolare, sull’ipotesi di recidiva, casistica per la quale la norma prevede un ulteriore aggravio delle sanzioni. Viene precisato, a riguardo, che qualora il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali, nei tre anni precede...
    chevron_rightLeggi di più
  • Operativi i siti ENEA per inviare le comunicazioni relative agli interventi con fine lavori nel 2019

    L’ENEA ha reso operativi i siti per la trasmissione dei dati relativi a: interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili ai fini della detrazione per recupero edilizio e acquisto di grandi elettrodomestici, ai fini del cd. “bonus arredo” (https://bonuscasa2019.enea.it); interventi di riqualificazione energetica ai fini del cd. “ecobonus” (https://ecobonus2019.enea.it), i cui lavori si sono conclusi nel 2019. Il termine per la trasmissione dei dati all’ENEA è di 90 giorni dalla data di fine lavori. Per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra il 1° gennaio 2019 e l’11 marzo 2019, il termine di 90 giorni decorre dall’11 marzo 2019 e...
    chevron_rightLeggi di più