Blog - Tutti i Post

  • Post ( 996 )
  • Riapertura/ampliamento attività commerciali

    All'interno del Decreto crescita è prevista la concessione di un contributo a favore dei soggetti che procedono all'ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno 6 mesi, siti in Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti.  Il contributo: è concesso per l’anno nel quale avviene l’apertura o l’ampliamento degli esercizi e per i 3 anni successivi; riguarda gli esercizi operanti nei settori dell’artigianato, turismo, fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero, nonché commercio al dettaglio, limitatamente ai soli esercizi cd “di vicinato” e alle medie struttur...
    chevron_rightLeggi di più
  • Le novità del Decreto Crescita in materia di fatturazione elettronica e corrispettivi telematici

    Nell’ambito del c.d. “Decreto Crescita“, convertito in Legge n. 58/2019, sono stati effettuati diversi interventi in materia di fatturazione elettronica/corrispettivi telematici. In particolare: operazioni con la Repubblica di San Marino: l’obbligo di fatturazione elettronica è stato esteso anche ai rapporti commerciali tra Italia e San Marino regolati dal D.M. 24.12.1993, mantenendo le stesse casistiche di esonero già disposte per la generalità dei soggetti da specifiche disposizioni (soggetti forfetari /minimi, contribuenti in regime ex Legge n. 398/1991, soggetti tenuti all’invio dei dati al STS). A tal fine è necessario attendere la modifica del citato D.M. 24.12.93 e l...
    chevron_rightLeggi di più
  • Convertito in legge il D.L. n. 34/2019, cd. “Decreto Crescita”

    È stato recentemente convertito in legge (Legge n. 58/2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 29 giugno 2019, n. 151) il D.L. n. 34/2019, cd. “Decreto crescita”.  Oltre all'attesa proroga al 30 settembre 2019 dei termini di versamento delle imposte derivanti dal Mod. REDDITI, IRAP, IVA 2019 a favore dei soggetti che esercitano attività per le quali sono approvati i nuovi ISA, il Provvedimento introduce misure di semplificazione degli adempimenti tributari e nuove agevolazioni di interesse per imprese e professionisti.  Fra le numerose novità introdotte si segnalano le seguenti: previsioni in materia di locazioni immobiliari; reintroduzione del maxi ammortamento; revisione d...
    chevron_rightLeggi di più
  • Processo tributario telematico: i chiarimenti della Circolare MEF

    Con Circolare 4 luglio 2019, n. 1, la direzione della giustizia tributaria del MEF ha fornito le prime indicazioni sulle modalità operative delle notifiche e dei depositi telematici obbligatori degli atti e documenti processuali in merito al processo tributario telematico.  Dal 1° luglio, infatti, per l’instaurazione di tali giudizi di primo e secondo grado, la notifica e il deposito degli atti avviene obbligatoriamente con modalità telematiche, in base a quanto previsto dall’art. 16-bis, comma 3, D.Lgs. n. 546/1992. Possono avvalersi di tale modalità anche i soggetti che si difendono personalmente. Le parti che, fino al 29 giugno 2019, hanno scelto di notificare l’atto introdutt...
    chevron_rightLeggi di più
  • Invio telematico dei corrispettivi: moratoria sulle sanzioni prevista dal Decreto Crescita

    Da oggi, 1° luglio 2019, parte l’obbligo di invio telematico dei corrispettivi giornalieri per i soggetti con volume d’affari superiore ad € 400.000,00. Il Decreto Crescita ha previsto che l’invio telematico di tali dati possa essere effettuato entro 12 giorni (anziché 5) dalla data di effettuazione dell’operazione, fermo restando l’obbligo giornaliero di memorizzazione dei corrispettivi. Inoltre, considerata la portata della novità normativa ed anche a causa delle difficoltà riscontrate dagli esercenti commerciali nelle fasi di consegna e installazione dei nuovi registratori telematici, il Decreto Crescita prevede una moratoria sulle sanzioni per il primo semestre di vigen...
    chevron_rightLeggi di più
  • Modalità di compilazione quadro RR, Modello REDDITI 2019

    Con Circolare 17 giugno 2019, n. 90, l’INPS ha fornito gli annuali chiarimenti per la compilazione del quadro RR, Mod. REDDITI 2019 PF e per la riscossione dei contributi dovuti a saldo per il 2018 e in acconto per il 2019 per gli artigiani e i commercianti iscritti all’IVS e per i soggetti iscritti alla Gestione Separata INPS. Come già precisato in precedenti documenti, l’Istituto ricorda che tutte le somme a credito, utilizzate in compensazione entro la data di presentazione della dichiarazione del modello Redditi 2019 tramite modello F24 con anno di riferimento 2017, devono essere riportate esclusivamente nelle colonne 21 o 35 del Quadro RR del modello Redditi 2019. L’eventuale...
    chevron_rightLeggi di più
  • Circolare congiunta Agenzia delle Entrate/Consulta dei CAF per i Modd. 730/2019

    L’Agenzia delle Entrate, con Circolare 31 maggio 2019, n. 13, ha diramato la guida (elaborata congiuntamente alla Consulta dei CAF) relativa ai controlli che gli operatori dei CAF e i professionisti abilitati devono effettuare per il rilascio del visto di conformità sulle dichiarazioni Modd. 730/2019. In particolare, vengono trattati i seguenti argomenti: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito; spese che danno diritto a detrazioni d’imposta; crediti d’imposta; altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l’apposizione del visto di conformità. La guida contiene, inoltre, un elenco completo dei documenti da presentare al CAF o al professio...
    chevron_rightLeggi di più
  • Visto di conformità infedele: disciplina e applicazione delle nuove disposizioni sanzionatorie

    Il D.L. n. 4/2019 ha rivisto il regime sanzionatorio in materia di infedele rilascio del visto di conformità o dell’asseverazione.  In particolare, prima dell’emissione di tale Decreto, in caso di apposizione di visto infedele sul Mod. 730, il CAF/professionista (salvo il caso di presentazione  di dichiarazione  rettificativa) era tenuto al pagamento dell'imposta, interessi e sanzioni che sarebbero stati richiesti al contribuente ai sensi dell'articolo 36-ter D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, sempre che il visto infedele non fosse stato indotto dalla condotta dolosa o gravemente colposa del contribuente. Il citato Decreto, entrato in vigore il 30 marzo 2019, ha previsto che il CAF/...
    chevron_rightLeggi di più
  • Modelli ISA: disponibili il software per l’elaborazione e i dati precalcolati

    Si completa il quadro necessario per l’elaborazione del punteggio di affidabilità fiscale: è disponibile in versione definitiva sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate il software che consente a imprese e professionisti di calcolare l’indice sintetico di affidabilità fiscale.  Il software è denominato “Il tuo Isa”, disponibile nella versione aggiornata all’11 giugno 2019. Per il completo funzionamento dell’applicazione è richiesta l’acquisizione degli ulteriori dati precompilati ai fini ISA: in un’apposita Sezione del cassetto fiscale del contribuente è disponibile il file xml contenente i dati precalcolati da utilizzare per l’elaborazione degli indici sinte...
    chevron_rightLeggi di più
  • Proroga in arrivo per i versamenti di luglio

    Come si apprende dalla stampa specializzata, è stato firmato dal Ministro Tria il D.P.C.M. con cui è disposto il differimento del termine dei versamenti delle imposte derivanti dal Mod. REDDITI 2019 dal 1° luglio al 22 luglio (il 20 luglio cade di sabato). Tale slittamento è dovuto al ritardo del rilascio del software ufficiale per la compilazione degli ISA (i nuovi indicatori sintetici di affidabilità fiscale che sostituiscono gli studi di settore). Sarà quindi possibile effettuare i versamenti delle imposte con maggiorazione dello 0,40% entro il 21 agosto 2019. Si attendono ora la firma del Presidente del Consiglio dei Ministri, la registrazione presso la Corte dei Conti ed infine...
    chevron_rightLeggi di più