SEAC Editoria Ti informa

  • Messaggi ( 3411 )
  • Esenzione Prima Rata IMU

    Il 16 giugno 2021 è il termine ultimo per il pagamento dell’acconto IMU relativo al 2021. Nel rispetto delle condizioni richieste, entro tale data è possibile corrispondere anche l’intero importo dovuto per il 2021, come facoltà prevista normativamente.  La Legge di Bilancio 2021 e la Legge di conversione del Decreto Sostegni hanno previsto delle specifiche casistiche di esenzione di versamento della prima rata IMU in scadenza il 16 giugno 2021. L’esenzione si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui sono anche gestori.  In base a quanto previsto dai commi 599 e 600, Legge n. 178/2020 sono interessati dall’esclusione del versamento...
    chevron_rightLeggi di più
  • Termini da Rispettare Maxi-Detrazione 110%

    Dalla lettura della Circolare 8 agosto 2020, n. 24 si evince che è possibile accedere alla “maxi detrazione” del 110% anche per interventi con data di inizio lavori precedente al 1° luglio 2020, a condizione che le spese siano sostenute nel periodo di vigenza dell’agevolazione (quindi dal 1° luglio 2020 ed entro il 30 giugno 2022 o 31 dicembre 2022 per IACP ed enti similari). L’articolo 2, comma 5, D.I. 6 agosto 2020, dispone che, per fruire della maxi-detrazione, le spese relative agli interventi “trainati” (comma 2, art. 119, D.L. n. 34/2020) devono essere sostenute nell’intervallo di tempo compreso tra la data di inizio e la data di fine dei lavori degli interventi “tr...
    chevron_rightLeggi di più
  • Trasmissione dati IRAP

    La Legge n. 178/2020 ha aggiunto il comma 3-bis all’articolo 16, D.Lgs. n. 446/1997. Tale comma prevede che, allo scopo di semplificare gli adempimenti tributari dei contribuenti e le funzioni dei CAF nonché degli altri intermediari, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, entro il 31 marzo dell’anno a cui l’imposta si riferisce, debbano inviare al MEF - Dipartimento delle finanze, i dati rilevanti per la determinazione del tributo mediante l’inserimento degli stessi nell’apposita sezione del portale del federalismo fiscale, ai fini della pubblicazione nel sito informatico. Nella Gazzetta Ufficiale 3 aprile 2021 n. 81 è stato pubblicato il Decreto del Ministero de...
    chevron_rightLeggi di più
  • Maxi Ammortamenti e Maggiorazione della Quota Fiscalmente Deducibile (Rigo Re7)

    Nel rigo RE7 del modello REDDITI SP 2021 vanno indicati, le spese e/o le quote di ammortamento sostenute nell’anno per l’acquisto di beni mobili strumentali, per i quali sono previste diverse agevolazioni. La Legge di Bilancio 2017 aveva prorogato l’agevolazione sul c.d. maxi ammortamento, ovvero la possibilità per i soggetti titolari di reddito d’impresa/esercenti arti e professioni, che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi, di incrementare il costo di acquisizione del 40% con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Sono, però, stati esclusi dalla proroga i veicoli a deducibilità limitata...
    chevron_rightLeggi di più
  • Nuovi Crediti di Imposta da Riportare nel Quadro Ru

    Nel quadro RU vanno esposti i dati relativi ai crediti d’imposta concessi a favore delle imprese da norme agevolative. Nel quadro RU del Mod. REDDITI 2021 SC si segnalano una serie di nuovi crediti di imposta, introdotti ad opera della Legge di Bilancio 2021 e relativi Decreti collegati, nonché nell’ambito dei Decreti emanati per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19: credito d’imposta per il monitoraggio degli immobili (codice credito H1); credito d’imposta per canoni di locazione immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda (codice credito H8); credito d’imposta per spese di sanificazione e acquisto dispositivi di protezione (codice credito H9); credi...
    chevron_rightLeggi di più
  • Sospensione degli Ammortamenti e Modello Redditi

    Il comma 7-bis, articolo 60, D.L. n. 104/2020 consente: in deroga all’art. 2426, comma 1, n. 2), in base al quale il costo delle immobilizzazioni materiali/immateriali va sistematicamente ammortizzato in ogni esercizio in relazione con la loro residua possibilità di utilizzazione; a favore dei soggetti che non adottano i Principi contabili internazionali (la deroga interessa quindi i soggetti che redigono il bilancio secondo le norme del Codice civile e che adottano i Principi contabili nazionali); di non imputare a Conto economico del bilancio 2020 fino al 100% della quota annua di ammortamento delle immobilizzazioni materiali e immateriali mantenendo il relativo valore di iscrizi...
    chevron_rightLeggi di più
  • Le Novità del Quadro E, Mod. 730/2021

    Il quadro E del Modello 730/2021, relativo agli oneri e alle spese sostenuti dal contribuente nel 2020, presenta numerose novità. In particolare: la Sezione I, recepisce la nuova detrazione, pari al 90%, spettante per i premi di assicurazioni contro eventi calamitosi, stipulate contestualmente alla cessione della detrazione sismabonus 110% all’impresa assicuratrice. Nella stessa sezione è possibile inoltre indicare la detrazione, pari al 30%, riconosciuta per le erogazioni liberali a favore di interventi necessari al contenimento e alla gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19; la Sezione IIIA, permette l’indicazione delle nuove detrazioni del 110% per gli interventi anti...
    chevron_rightLeggi di più
  • La compilazione del quadro VO

    Ai sensi del D.P.R. n. 442/1997, opzioni e revoche per i regimi semplificati vanno comunicate esclusivamente utilizzando il quadro VO della dichiarazione IVA, tenendo conto del comportamento concludente adottato dal contribuente nel corso dell’anno. Qualora il contribuente sia esonerato dalla presentazione della dichiarazione annuale IVA, come accade ad esempio ai contribuenti in regime dei minimi o dei forfetari, il quadro VO deve comunque essere presentato in allegato alla dichiarazione dei redditi. In tal caso, va barrata l’apposita casella presente nel frontespizio del Mod. REDDITI 2021. L’art. 2, D.P.R. n. 442/1997, prevede espressamente l’obbligo per il contribuente di comuni...
    chevron_rightLeggi di più
  • Le novità del Modello 730/2021

    L'Agenzia delle Entrate, con Provvedimento 15 gennaio 2021, ha reso disponibile il Modello 730/2021 e le relative istruzioni di compilazione. Sono numerose le novità intervenute nel corso del 2020 che sono state recepite nel modello, in particolare si segnalano: il riconoscimento, dal 1° luglio 2020, a favore dei lavoratori dipendenti, del trattamento integrativo (in presenza di reddito complessivo fino a € 28.000) e di un'ulteriore detrazione di importo decrescente all'aumentare del reddito (con reddito complessivo compreso tra € 28.000 e € 40.000); l'obbligo di utilizzo di strumenti tracciabili per il pagamento degli oneri per i quali si richiede la detrazione del 19%; la rimo...
    chevron_rightLeggi di più
  • Aliquota IVA Applicabile ai Cibi da Asporto

    L’art. 1, comma 40, Legge di Bilancio 2021 prevede l’aliquota IVA al 10% per le cessioni di piatti pronti e di pasti che siano stati cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati in vista del loro consumo immediato, della loro consegna a domicilio o dell’asporto. La qualificazione ai fini IVA dell’attività preparazione di cibi o bevande da asporto da parte degli operatori della ristorazione è un aspetto irrisolto da tempo: prima dell’intervento apportato dalla Legge di Bilancio 2021, non era chiaro se dovesse essere considerata cessione di beni o prestazione di servizi, e di conseguenza quale aliquota IVA andasse applicata. Con Risposta ad Interpello 14 dicembre 2020, n. 581,...
    chevron_rightLeggi di più