PACCHETTO TUTTO FISCO

PACCHETTO TUTTO FISCO

Il Pacchetto Tutto Fisco contiene i testi necessari per affrontare in modo completo la gestione fiscale dei propri clienti. Si spazia dai testi normativi (i codici), a quelli aventi ad oggetto le varie dichiarazioni ovviamente aggiornati alle istruzioni ministeriali approvate nel corso del 2019, fino a quelli di approfondimento o di novità. I testi presenti nel pacchetto rappresentano un punto di riferimento per tutti gli operatori impegnati nella redazione delle dichiarazioni fiscali, affrontano le modalità di compilazione di ogni singolo quadro, dedicando particolare attenzione alle novità intervenute ed ai chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate rispetto alla dichiarazione dell'anno precedente. L'analisi è arricchita da schemi, tabelle riassuntive e da utili esempi pratici per la compilazione dei singoli righi.

Ordina subito il pacchetto e, oltre a risparmiare 115,50 Euro, potrai scegliere di ricevere in OMAGGIO 3 mesi di abbonamento alle Informative Tematiche Seac o, in alternativa, 1 licenza Software di fatturazione elettronica Smart. Al momento del check-out potrai scegliere una delle due opzioni proposte. 

I testi del Pacchetto ti verranno inviati gratuitamente tramite corriere espresso man mano che saranno disponibili. L'invio avverrà automaticamente, senza la necessità di monitorare lo stato di avanzamento dell'ordine. L'attivazione del Servizio Schede Operative Fisco Seac sarà immediata (durata dell'abbonamento 12 mesi). Per ulteriori informazioni sui testi in prenotazione e la modalità di spedizione clicca qui.

Offerta valida fino al 28/02/2019. 

Durata dell'abbonamento alle Informative Tematiche Seac in OMAGGIO: 3 mesi.

A fine periodo rinnovo automatico, salvo disdetta.

storage Pacchetto
657.00 €
772.5 €
IVA incl.
Qta

Promozione LA FATTURA ELETTRONICA + AGGIORNAMENTO ONLINE

Prodotti nel pacchetto


27,00 €
21,56 € Risparmia 5.44
Disponibilità immediata


11,50 €
8,00 € Risparmia 3.5
Disponibilità immediata


11,50 €
7,06 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


11,50 €
7,06 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


29,00 €
24,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


29,00 €
24,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


29,00 €
24,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro marzo


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro marzo


30,00 €
25,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro marzo


30,00 €
25,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro maggio


33,00 €
28,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro maggio


30,00 €
25,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro maggio


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


28,00 €
23,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro aprile


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro febbraio


34,00 €
29,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata


32,00 €
27,56 € Risparmia 4.44
Disponibile entro febbraio


43,00 €
38,56 € Risparmia 4.44
Disponibilità immediata

CODICE TRIBUTARIO E CODICE CIVILE edizione 2019

Il volume è diviso in due sezioni e raccoglie le principali norme tributarie e civilistiche. La pubblicazione è aggiornata alle modifiche apportate dai provvedimenti legislativi emanati fino al 1° gennaio 2019. 


  • Imposte dirette e indirette

  • Accertamento e sanzioni

  • Tributi locali

  • Statuto del contribuente

  • Norme sulla fatturazione elettronica

  • Terzo settore

  • Costituzione Repubblica Italiana

  • Codice Civile e leggi collegate

Il “Codice tributario Seac”, con il Codice Civile e le leggi ad esso collegate, rappresenta sempre di più uno strumento di lavoro utile e completo per qualunque operatore di settore.

In un unico volume si possono, reperire, oltre alle norme tributarie, anche quelle civilistiche, spesso richiamate dalle prime e indispensabili pertanto nella quotidiana attività del professionista. La pubblicazione propone i testi di legge, corredati da note esplicative che evidenziano i riferimenti normativi di modifica e la loro decorrenza.

La sezione “Codice tributario” contiene, in particolare, il testo del TUIR, dell’IVA e dell’IRAP, la disciplina dell’accertamento delle imposte sui redditi con la normativa sugli indicatori sintetici di affidabilità fiscale, della riscossione, dell’imposta di registro, ipotecaria, catastale e di bollo, delle successioni e donazioni. Sono presenti anche le norme sulla fatturazione elettronica, sulle concessioni governative, sul monitoraggio fiscale, sul contenzioso tributario, sulle sanzioni tributarie e penali, sulla IUC, lo statuto del contribuente nonché in materia di terzo settore.

La sezione “Codice Civile” oltre a riportare l’intero testo della suddetta norma, è arricchita dalle principali leggi collegate, tra cui quelle in materia di antiriciclaggio, fallimento, locazioni, mediazione, privacy, revisione legale dei conti, società, titoli di credito.

La pubblicazione è aggiornata al 1° gennaio 2019.

Struttura del libro:

Sezione I - CODICE TRIBUTARIO

TESTO UNICO DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

  • Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917

  • Decreto Legislativo 12 dicembre 2003, n. 344
  • Decreto del Presidente della Repubblica 4 febbraio 1988, n. 42

ADDIZIONALE REGIONALE E COMUNALE ALL’IRPEF

  • Decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446

  • Decreto Legislativo 6 maggio 2011, n. 68
  • Decreto Legislativo 28 settembre 1998, n. 360

CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI E LOCAZIONI BREVI

  • Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23

  • Decreto Legge 24 aprile 2017, n. 50

REGIME FISCALE AGEVOLATO (FORFETARIO)

  • Legge 23 Dicembre 2014, n. 190

SOCIETÀ DI COMODO

  • Legge 23 dicembre 1994, n. 724

  • decreto legge 13 agosto 2011, n. 138
  • Provvedimento Agenzia delle Entrate 11 giugno 2012
  • Provvedimento agenzia delle entrate 14 febbraio 2008

MONITORAGGIO FISCALE E TRASFERIMENTI DA E PER L’ESTERO DI DENARO, TITOLI E VALORI

  • Decreto legge 28 giugno 1990, n. 167

IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

  • Decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446

ACCERTAMENTO DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

  • Decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600

  • Decreto Legge 24 aprile 2017, n. 50
  • Decreto Legge 30 agosto 1993, n. 331
  • Legge 8 maggio 1998, n. 146

IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633

  • Tabella A Parte I - Prodotti agricoli e ittici
  • Tabella A Parte II - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 4%
  • Tabella A Parte ii-bis - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 5%
  • Decreto Legge 31 dicembre 1996, n. 669
  • Tabella A Parte III - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 10%
  • Legge 23 dicembre 1999, n. 488
  • Decreto Ministeriale 29 dicembre 1999
  • Tabella B - Prodotti soggetti a specifiche discipline
  • Tabella C - Spettacoli ed altre attività
  • Tabella Percentuali di compensazione
  • Decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 100
  • Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 441
  • Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 442
  • Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 443
  • Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 444
  • Decreto del Presidente della Repubblica 9 dicembre 1996, n. 695
  • Decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1996, n. 696

SPESOMETRO, COMUNICAZIONE DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE E FATTURAZIONE ELETTRONICA

  • Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78

  • Decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127

DISCIPLINA TEMPORANEA DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

  • Decreto Legge 30 agosto 1993, n. 331

  • Tabella A-bis

SPLIT PAYMENT

  • Decreto Ministero delle finanze 23 gennaio 2015

REGIME SPECIALE DEI BENI USATI

  • Decreto Legge 23 febbraio 1995, n. 41

  • Tabella 1

OPERAZIONI CON LA REPUBBLICA DI SAN MARINO

  • Decreto Ministero delle Finanze 24 dicembre 1993

REGOLAMENTO PER IL SETTORE DELL’EDITORIA

  • Decreto Ministero delle Finanze 9 aprile 1993

DISPOSIZIONI SULLA RISCOSSIONE DELLE IMPOSTE

  • Decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602
  • Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 462

IMPOSTA DI REGISTRO

  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131
  • Tariffa - Parte prima - Atti soggetti a registrazione in termine fisso
  • Tariffa - Parte seconda - Atti soggetti a registrazione solo in caso d’uso
  • Tabella - Atti per i quali non vi è obbligo di chiedere la  registrazione
  • Decreto Ministeriale 19 dicembre 2018 - Coefficienti

IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI

  • Decreto Legge 3 ottobre 2006, n. 262
  • Decreto Legislativo 31 ottobre 1990, n. 346

IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

  • Decreto Legislativo 31 ottobre 1990, n. 347
  • Tabella delle tasse ipotecarie
  • Tariffa

CONCESSIONI GOVERNATIVE

  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 641
  • Tariffa delle tasse sulle concessioni governative

IMPOSTA DI BOLLO

  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642
  • Allegato A - Tariffa parte prima - Atti, documenti e registri soggetti all’imposta fin dall’origine
  • Allegato A - Tariffa parte seconda - Atti e scritti soggetti all’imposta di bollo solo in caso d’uso
  • Allegato B - Tabella - Atti, documenti e registri esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto

CONTENZIOSO TRIBUTARIO

  • Decreto Legislativo 31 dicembre 1992, n. 545
  • Decreto Legislativo 31 dicembre 1992, n. 546

SANZIONI TRIBUTARIE

  • Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 471
  • Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 472

SANZIONI PENALI

  • Decreto Legislativo 10 marzo 2000, n. 74

AUTOTUTELA

  • Decreto Legge 30 settembre 1994, n. 564
  • Decreto Ministeriale 11 febbraio 1997, n. 37

ACCERTAMENTO CON ADESIONE E CONCILIAZIONE GIUDIZIALE

  • Decreto Legislativo 19 giugno 1997, n. 218

DICHIARAZIONI REDDITI - IRAP - IVA

  • Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322
  • Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241
  • Decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001, n. 435
  • Decreto Ministeriale 31 maggio 1999, n. 164
  • Decreto Legislativo 21 novembre 2014, n. 175

IUC - IMPOSTA UNICA COMUNALE: IMU, TASI, TARI

  • Legge 27 dicembre 2013, n. 147
  • Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 504
  • Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201
  • Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23
  • Decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446

STATUTO DEL CONTRIBUENTE

  • Legge 27 luglio 2000, n. 212

TERZO SETTORE

  • Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 111
  • Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 112
  • Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117

Sezione II - CODICE CIVILE E LEGGI COLLEGATE

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

  • Costituzione della Repubblica Italiana

CODICE CIVILE

  • Disposizioni sulla Legge in generale

Libro I - Delle persone e della famiglia

  • Titolo I - Delle persone fisiche
  • Titolo II - Delle persone giuridiche
  • Titolo III - Del domicilio e della residenza
  • Titolo IV - Dell’assenza e della dichiarazione di morte presunta
  • Titolo V - Della parentela e dell’affinità
  • Titolo VI - Del matrimonio
  • Titolo VII - Dello stato di figlio
  • Titolo VIII - Dell’adozione di persone maggiori di età
  • Titolo IX - Della responsabilità genitoriale e dei diritti e doveri del figlio
  • Titolo IX-bis - Ordini di protezione contro gli abusi familiari
  • Titolo X - Della tutela e dell’emancipazione
  • Titolo XI - Dell’affiliazione e dell’affidamento
  • Titolo XII - Delle misure di protezione delle persone prive in tutto od in parte di autonomia
  • Titolo XIII - Degli alimenti
  • Titolo XIV - Degli atti dello stato civile

Libro II - Delle successioni

  • Titolo I - Disposizioni generali sulle successioni
  • Titolo II - Delle successioni legittime
  • Titolo III - Delle successioni testamentarie
  • Titolo IV - Della divisione
  • Titolo V - Delle donazioni

Libro III - Della proprietà

  • Titolo I - Dei beni
  • Titolo II - Della proprietà
  • Titolo III - Della superficie
  • Titolo IV - Dell’enfiteusi
  • Titolo V - Dell’usufrutto, dell’uso e dell’abitazione
  • Titolo VI - Delle servitù prediali
  • Titolo VII - Della comunione
  • Titolo VIII - Del possesso
  • Titolo IX - Della denunzia di nuova opera e di danno temuto

Libro IV - Delle obbligazioni

  • Titolo I - Delle obbligazioni in generale
  • Titolo II - Dei contratti in generale
  • Titolo III - Dei singoli contratti
  • Titolo IV - Delle promesse unilaterali
  • Titolo V - Dei titoli di credito
  • Titolo VI - Della gestione di affari
  • Titolo VII - Del pagamento dell’indebito
  • Titolo VIII - Dell’arricchimento senza causa
  • Titolo IX - Dei fatti illeciti

Libro V - Del lavoro

  • Titolo I - Della disciplina delle attività professionali
  • Titolo II - Del lavoro nell’impresa
  • Titolo III - Del lavoro autonomo
  • Titolo IV - Del lavoro subordinato in particolari rapporti
  • Titolo V - Delle società
  • Titolo VI - Delle società cooperative e delle mutue assicuratrici
  • Titolo VII - Dell’associazione in partecipazione
  • Titolo VIII - Dell’azienda
  • Titolo IX - Dei diritti sulle opere dell’ingegno e sulle invenzioni industriali
  • Titolo X - Della disciplina della concorrenza e dei consorzi
  • Titolo XI - Disposizioni penali in materia di società, di consorzi e di altri enti privati

Libro VI - Della tutela dei diritti

  • Titolo I - Della trascrizione
  • Titolo II - Delle prove
  • Titolo III - Della responsabilità patrimoniale, delle cause di prelazione e della conservazione della garanzia patrimoniale
  • Titolo IV - Della tutela giurisdizionale dei diritti
  • Titolo V - Della prescrizione e della decadenza
  • Disposizioni di attuazione

LEGGI COLLEGATE

ANTIRICICLAGGIO

  • Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231

FALLIMENTO

  • Regio decreto 16 marzo 1942, n. 267
  • Decreto Legislativo 8 luglio 1999, n. 270
  • Decreto Legge 23 dicembre 2003, n. 347

LOCAZIONI

  • Legge 27 luglio 1978, n. 392
  • Legge 9 dicembre 1998, n. 431

MEDIAZIONE

  • Decreto Legislativo 4 marzo 2010, n. 28

PRIVACY

  • decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
  • regolamento (ue) 2016/679
  • decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101

RENT TO BUY

  • Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133

REVISIONE LEGALE DEI CONTI

  • Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133

SANZIONI AMMINISTRATIVE

  • Legge 24 novembre 1981, n. 689

SOCIETÀ

  • Decreto Legislativo 9 aprile 1991, n. 127
  • Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231
  • Decreto Legge 15 marzo 2012, n. 21
  • Decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 2000, n. 361
  • Decreto Legislativo 18 agosto 2015, n. 139

TITOLI DI CREDITO

  • Regio Decreto 14 dicembre 1933, n. 1669
  • Regio Decreto 21 dicembre 1933, n. 1736
  • Legge 12 giugno 1973, n. 349
  • Legge 15 dicembre 1990, n. 386
  • Legge 13 gennaio 1994, n. 43
  • Legge 30 aprile 1999, n. 130
  • Decreto del Presidente della Repubblica 3 giugno 1975, n. 290

UNIONI CIVILI

  • Legge 20 maggio 2016, n. 76

Scheda tecnica

Formato:
A5
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245733
Modello:
06FX934
Numero Pagine:
2572
Aggiornato a:
17 gennaio 2019

IMPOSTE DIRETTE

Il tascabile Seac “Imposte dirette” riporta il Testo Unico delle imposte sui redditi, correlato dalle disposizioni di coordinamento, transitorie e attuative del D.Lgs. n. 344/2003 e D.P.R. n. 42/1988, i decreti istitutivi dell’addizionale regionale e comunale, la disciplina IRAP. Le norme sono aggiornate al 1° gennaio 2019.


  • Aggiornato al 1° gennaio 2019

  • D.P.R. n. 917/1986 Testo Unico delle imposte sui Redditi

  • D.Lgs. n.23/2011 e D.L, n. 50/2017- Cedolare secca e locazioni brevi

  • Legge n. 190/2014- Regime fiscale agevolato (forfetario)

  • D.L. n.167/1990 Monitoraggio fiscale

  • Legge n. 724/1994 e DL. n.138/2011 Società dl comodo

  • D.Lgs. n. 446/1997 - IRAP

  • Contiene anche: decreti istitutivi dell'addizionale regionale e comunale all'IRPEF

Il tascabile Seac “Imposte dirette” riporta il Testo Unico delle imposte sui redditi, correlato dalle disposizioni di coordinamento, transitorie e attuative del D.Lgs. n. 344/2003 e D.P.R. n. 42/1988, i decreti istitutivi dell’addizionale regionale e comunale, la disciplina IRAP. 

Completano il volume le norme relative al regime fiscale agevolato, alle società di comodo, alla IUC e alla dichiarazione dei redditi.

Le disposizioni riportate sono corredate da note esplicative relative alle modifiche apportate da successivi leggi o decreti con specifica indicazione della decorrenza.

Le norme sono aggiornate al 1° gennaio 2019.

Struttura del libro:

TESTO UNICO DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917

TITOLO I

IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE

Capo I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 Presupposto dell’imposta

Art. 2 Soggetti passivi

Art. 3 Base imponibile

Art. 4 Coniugi e figli minori

Art. 5 Redditi prodotti in forma associata

Art. 6 Classificazione dei redditi

Art. 7 Periodo di imposta

Art. 8 Determinazione del reddito complessivo

Art. 9 Determinazione dei redditi e delle perdite

Art. 10 Oneri deducibili

Art. 11 Determinazione dell’imposta

Art. 12 Detrazioni per carichi di famiglia

Art. 13 Altre detrazioni

Art. 14 Altre detrazioni

Art. 15 Detrazioni per oneri

Art. 16 Detrazioni per canoni di locazione

Art. 16-bis Detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici

Art. 17 Tassazione separata

Art. 18 Imposizione sostitutiva dei redditi di capitale di fonte estera

Art. 19 Indennità di fine rapporto

Art. 20 Prestazioni pensionistiche

Art. 20-bis Redditi dei soci delle società personali in caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale e liquidazione

Art. 21 Determinazione dell’imposta per gli altri redditi tassati separatamente

Art. 22 Scomputo degli acconti

Art. 23 Applicazione dell’imposta ai non residenti

Art. 24 Determinazione dell’imposta dovuta dai non residenti

Art. 24-bis Opzione per l’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero realizzati da persone fisiche che trasferiscono la propria residenza fiscale in Italia

Art. 24-ter Opzione per l’imposta sostitutiva sui redditi delle persone fisiche titolari di redditi da pensione di fonte estera che trasferiscono la propria residenza fiscale nel Mezzogiorno

Capo II

REDDITI FONDIARI

Art. 25 Redditi fondiari

Art. 26 Imputazione dei redditi fondiari

Art. 27 Reddito dominicale dei terreni

Art. 28 Determinazione del reddito dominicale

Art. 29 Variazioni del reddito dominicale

Art. 30 Denuncia e decorrenza delle variazioni

Art. 31 Perdite per mancata coltivazione e per eventi naturali

Art. 32 Reddito agrario

Art. 33 Imputazione del reddito agrario

Art. 34 Determinazione del reddito agrario

Art. 35 Perdite per mancata coltivazione e per eventi naturali

Art. 36 Reddito dei fabbricati

Art. 37 Determinazione del reddito dei fabbricati

Art. 38 Variazioni del reddito dei fabbricati

Art. 39 Decorrenza delle variazioni

Art. 40 Fabbricati di nuova costruzione

Art. 41 Unità immobiliari non locate

Art. 42 Costruzioni rurali

Art. 43 Immobili non produttivi di reddito fondiario

Capo III

REDDITI DI CAPITALE

Art. 44 Redditi di capitale

Art. 45 Determinazione del reddito di capitale

Art. 46 Versamenti dei soci

Art. 47 Utili da partecipazione

Art. 47-bis Disposizioni in materia di regimi fiscali privilegiati

Art. 48 Redditi imponibili ad altro titolo

Capo IV

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE

Art. 49 Redditi di lavoro dipendente

Art. 50 Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente

Art. 51 Determinazione del reddito di lavoro dipendente

Art. 52 Determinazione dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente

Capo V

REDDITI DI LAVORO AUTONOMO 

Art. 53 Redditi di lavoro autonomo

Art. 54 Determinazione del reddito di lavoro autonomo

Capo VI

REDDITI D’IMPRESA 

Art. 55 Redditi di impresa

Art. 55-bis Imposta sul reddito d’impresa

Art. 56 Determinazione del reddito di impresa

Art. 56-bis Altre attività agricole

Art. 57 Ricavi

Art. 58 Plusvalenze

Art. 59 Dividendi

Art. 60 Spese per prestazioni di lavoro

Art. 61 Interessi passivi

Art. 62 Pro rata patrimoniale

Art. 63 Contrasto all’utilizzo fiscale della sottocapitalizzazione delle imprese

Art. 64 Norme generali sulle componenti del reddito d’impresa

Art. 65 Beni relativi all’impresa

Art. 66 Imprese minori

Capo VII

REDDITI DIVERSI

Art. 67 Redditi diversi

Art. 68 Plusvalenze

Art. 69 Premi, vincite e indennità

Art. 70 Redditi di natura fondiaria

Art. 71 Altri redditi

TITOLO II

IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ

Capo I

SOGGETTI PASSIVI E DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 72 Presupposto dell’imposta

Art. 73 Soggetti passivi

Art. 74 Stato ed enti pubblici

Art. 75 Base imponibile

Art. 76 Periodo di imposta

Art. 77 Aliquota dell’imposta

Art. 78 Detrazione di imposta per oneri

Art. 79 Scomputo degli acconti

Art. 80 Riporto o rimborso delle eccedenze

Capo II

DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI COMMERCIALI RESIDENTI

SEZIONE I - Determinazione della base imponibile

Art. 81 Reddito complessivo

Art. 82 Cessioni obbligatorie di partecipazioni sociali

Art. 83 Determinazione del reddito complessivo

Art. 84 Riporto delle perdite

Art. 85 Ricavi

Art. 86 Plusvalenze patrimoniali

Art. 87 Plusvalenze esenti

Art. 88 Sopravvenienze attive

Art. 89 Dividendi ed interessi

Art. 90 Proventi immobiliari

Art. 91 Proventi e oneri non computabili nella determinazione del reddito

Art. 92 Variazioni delle rimanenze

Art. 92-bis Valutazione delle rimanenze di alcune categorie di imprese

Art. 93 Opere, forniture e servizi di durata ultrannuale

Art. 94 Valutazione dei titoli

Art. 95 Spese per prestazioni di lavoro

Art. 96 Interessi passivi

Art. 97 Pro rata patrimoniale

Art. 98 Contrasto all’utilizzo fiscale della sottocapitalizzazione

Art. 99 Oneri fiscali e contributivi

Art. 100 Oneri di utilità sociale

Art. 101 Minusvalenze patrimoniali, sopravvenienze passive e perdite

Art. 102 Ammortamento dei beni materiali

Art. 102-bis Ammortamento dei beni materiali strumentali per l’esercizio di alcune attività regolate

Art. 103 Ammortamento dei beni immateriali

Art. 104 Ammortamento finanziario dei beni gratuitamente devolvibili

Art. 105 Accantonamenti di quiescenza e previdenza

Art. 106 Svalutazione dei crediti e accantonamenti per rischi su crediti

Art. 107 Altri accantonamenti

Art. 108 Spese relative a più esercizi

Art. 109 Norme generali sui componenti del reddito d’impresa

Art. 110 Norme generali sulle valutazioni

Art. 111 Imprese di assicurazioni

Art. 112 Strumenti finanziari derivati

Art. 113 Partecipazioni acquisite per il recupero di crediti bancari

Art. 114 Banca d’Italia e Ufficio italiano dei cambi

Art. 115 Opzione per la trasparenza fiscale

Art. 116 Opzione per la trasparenza fiscale delle società a ristretta base proprietaria

SEZIONE II - Consolidato nazionale

Art. 117 Soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti

Art. 118 Effetti dell’esercizio dell’opzione

Art. 119 Condizioni per l’efficacia dell’opzione

Art. 120 Definizione del requisito di controllo

Art. 121 Obblighi delle società controllate

Art. 122 Obblighi della società o ente controllante 

Art. 123 Regime di neutralità per i trasferimenti infragruppo 

Art. 124 Interruzione della tassazione di gruppo prima del compimento del triennio

Art. 125 Revoca dell’opzione

Art. 126 Limiti all’efficacia ed all’esercizio dell’opzione

Art. 127 Responsabilità

Art. 128 Norma transitoria

Art. 129 Disposizioni applicative

SEZIONE III - Consolidato mondiale

Art. 130 Soggetti ammessi alla determinazione della unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti

Art. 131 Effetti dell’esercizio dell’opzione

Art. 132 Condizioni per l’efficacia dell’opzione

Art. 133 Definizione del requisito di controllo

Art. 134 Obblighi della società od ente controllante e rettifiche di consolidamento

Art. 135 Determinazione delle plusvalenze per i trasferimenti infragruppo

Art. 136 Determinazione dell’imposta dovuta

Art. 137 Interruzione della tassazione di gruppo prima del compimento del periodo di validità dell’opzione

Art. 138 Interruzione della tassazione di gruppo limitatamente ad una o più controllate non residenti

Art. 139 Revoca dell’opzione

Art. 139-bis Recupero delle perdite compensate

Art. 140 Coordinamento con l’articolo 167

Art. 141 Norma transitoria

Art. 142 Disposizioni applicative

Capo III  

ENTI NON COMMERCIALI RESIDENTI 


Art. 143 Reddito complessivo

Art. 144 Determinazione dei redditi

Art. 145 Regime forfetario degli enti non commerciali

Art. 146 Oneri deducibili

Art. 147 Detrazione d’imposta per oneri

Art. 148 Enti di tipo associativo

Art. 149 Perdita della qualifica di ente non commerciale

Art. 150 Organizzazioni non lucrative di utilità sociale

Capo IV

SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI NON RESIDENTI

Art. 151 Reddito complessivo delle società e degli enti commerciali non residenti 

Art. 152 Reddito di società ed enti commerciali non residenti derivante da attività svolte nel territorio dello Stato mediante stabile organizzazione

Capo V  

ENTI NON COMMERCIALI NON RESIDENTI 

Art. 153 Reddito complessivo degli enti non commerciali non residenti

Art. 154 Determinazione del reddito complessivo

Capo VI  

DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER ALCUNE IMPRESE MARITTIME

Art. 155 Ambito soggettivo ed oggettivo

Art. 156 Determinazione del reddito imponibile

Art. 157 Limiti all’esercizio dell’opzione ed alla sua efficacia

Art. 158 Plusvalenze e minusvalenze

Art. 159 Obblighi contabili

Art. 160 Ulteriori effetti dell’esercizio dell’opzione

Art. 161 Disposizioni applicative

TITOLO III  

DISPOSIZIONI COMUNI

Capo I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 162 Stabile organizzazione

Art. 162-bis Intermediari finanziari e società di partecipazione

Art. 163 Divieto della doppia imposizione

Art. 164 Limiti di deduzione delle spese e degli altri componenti negativi relativi a taluni mezzi di trasporto a motore, utilizzati nell’esercizio di imprese, arti e professioni

Capo II  

DISPOSIZIONI RELATIVE AI REDDITI PRODOTTI ALL’ESTERO ED AI RAPPORTI INTERNAZIONALI

Art. 165 Credito d’imposta per i redditi prodotti all’estero

Art. 166 Imposizione in uscita

Art. 166-bis Valori fiscali in ingresso

Art. 167 Disposizioni in materia di imprese estere controllate

Art. 168 Disposizioni in materia di imprese estere collegate

Art. 168-bis Paesi e territori che consentono un adeguato scambio di informazioni

Art. 168-ter Esenzione degli utili e delle perdite delle stabili organizzazioni di imprese residenti

Art. 169 Accordi internazionali

Capo III

OPERAZIONI STRAORDINARIE 

Art. 170 Trasformazione della società

Art. 171 Trasformazione eterogenea

Art. 172 Fusione di società

Art. 173 Scissione di società

Art. 174 Applicazione analogica

Art. 175 Conferimenti di partecipazioni di controllo o di collegamento

Art. 176 Regimi fiscali del soggetto conferente e del soggetto conferitario

Art. 177 Scambi di partecipazioni

Capo IV  

OPERAZIONI STRAORDINARIE FRA SOGGETTI RESIDENTI IN STATI MEMBRI DIVERSI DELL’UNIONE EUROPEA

Art. 178 Fusioni, scissioni conferimenti di attivo, scambi di azioni concernenti società di stati membri diversi

Art. 179 Regime di neutralità fiscale

Art. 180 Riserve in sospensione d’imposta

Art. 181 Perdite fiscali

Capo V  

LIQUIDAZIONE VOLONTARIA E PROCEDURE CONCORSUALI 

Art. 182 Liquidazione ordinaria

Art. 183 Fallimento e liquidazione coatta

Art. 184 Applicazione analogica

TITOLO IV  

DISPOSIZIONI VARIE, TRANSITORIE E FINALI

Art. 185 Terreni e fabbricati soggetti a regimi vincolistici

Art. 186 Società civili

Art. 187 Eredità giacente

Art. 188 Campione d’Italia

Art. 188-bis Campione d’Italia

Art. 189 Riferimenti legislativi ad imposte abolite

Art. 190 Redditi dei fabbricati

Art. 191 Disposizioni in materia di agevolazioni tributarie

RIFORMA DELL’IMPOSIZIONE SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ

Decreto Legislativo 12 dicembre 2003, n. 344

Art. 2 Norme di coordinamento

Art. 3 Abrogazioni

Art. 4 Disposizioni transitorie ed entrata in vigore

DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DEL TESTO UNICO  DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

Decreto del Presidente della Repubblica 4 febbraio 1988, n. 42

Capo II

DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE

Art. 3 Assegni corrisposti al coniuge destinati ai figli

Art. 4 Eccedenza detraibile

ADDIZIONALE REGIONALE E COMUNALE ALL’IRPEF

Decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446

TITOLO II  

REVISIONE DEGLI SCAGLIONI, DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELL’IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE, ISTITUZIONE DELL’ADDIZIONALE REGIONALE ALL’IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE

Art. 50 Istituzione dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche

Decreto Legislativo 6 maggio 2011, n. 68

Capo I

AUTONOMIA DI ENTRATA DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO

Art. 2 Rideterminazione dell’addizionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche delle regioni a statuto ordinario

Art. 6 Addizionale regionale all’IRPEF

Decreto Legislativo 28 settembre 1998, n. 360

Art. 1 Istituzione dell’addizionale comunale all’IRPEF

Art. 2 Finanziamento

Art. 3 Relazione annuale

CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI E Locazioni brevi

Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23

Art. 3 Cedolare secca sugli affitti

Decreto Legge 24 aprile 2017, n. 50

Art. 4 Regime fiscale delle locazioni brevi

REGIME FISCALE AGEVOLATO (FORFETARIO)

Legge 23 dicembre 2014, n. 190

Art. 1

MONITORAGGIO FISCALE E TRASFERIMENTI DA E PER L’ESTERO DI DENARO, TITOLI E VALORI

Decreto Legge 28 giugno 1990, n. 167

Art. 1 Trasferimenti attraverso intermediari bancari e finanziari e altri operatori

Art. 2 Trasferimenti attraverso non residenti

Art. 3 Trasferimenti al seguito di denaro, titoli e valori mobiliari

Art. 3-bis Esenzioni

Art. 3-ter Comunicazione e utilizzazione dei dati

Art. 4 Dichiarazione annuale per gli investimenti e le attività

Art. 5 Sanzioni

Art. 5-bis

Art. 5-ter Accertamento delle violazioni e sequestro

Art. 5-quater Collaborazione volontaria

Art. 5-quinquies Effetti della procedura di collaborazione volontaria

Art. 5-sexies Ulteriori disposizioni in materia di collaborazione volontaria

Art. 5-septies Esibizione di atti falsi e comunicazione di dati non rispondenti al vero

Art. 5-octies Riapertura dei termini della collaborazione volontaria

Art. 6 Tassazione presuntiva

Art. 7 Criteri e modalità di applicazione

Art. 8 Tassazione dei redditi di capitali prodotti all’estero

Art. 9 Entrata in vigore

SOCIETÀ DI COMODO

Legge 23 dicembre 1994, n. 724 

(c.d. collegato alla Legge Finanziaria 1995)

Capo IV

Disposizioni finali

Art. 30 Società di comodo Valutazione dei titoli

decreto legge 13 agosto 2011, n. 138 (c.d. “manovra bis 2011”)

titolo I  

disposizioni per la stabilizzazione finanziaria

Art. 2 Disposizioni in materia di entrate

Provvedimento Agenzia delle Entrate 11 giugno 2012

Provvedimento agenzia delle entrate 14 febbraio 2008

IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446

TITOLO I  

ISTITUZIONE E DISCIPLINA DELL’IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Art. 1 Istituzione dell’imposta

Art. 2 Presupposto dell’imposta

Art. 3 Soggetti passivi

Art. 4 Base imponibile

Art. 5 Determinazione del valore della produzione netta delle società di capitali e degli enti commerciali

Art. 5-bis Determinazione del valore della produzione netta delle società di persone e delle imprese individuali

Art. 6 Determinazione del valore della produzione netta delle banche e altri enti e società finanziari 

Art. 7 Determinazione del valore della produzione netta delle imprese di assicurazione

Art. 8 Determinazione del valore della produzione netta dei soggetti di cui all’articolo 3, comma 1, lettera c)

Art. 9 Determinazione del valore della produzione netta per alcuni soggetti del settore agricolo 

Art. 10 Determinazione del valore della produzione netta dei soggetti di cui all’articolo 3, comma 1, lettera e)

Art. 10-bis Determinazione del valore della produzione netta dei soggetti di cui all’articolo 3, comma 1, lettera e-bis

Art. 11 Disposizioni comuni per la determinazione del valore della produzione netta

Art. 11-bis Variazioni fiscali del valore della produzione netta

Art. 12 Determinazione del valore della produzione netta realizzata fuori dal territorio dello Stato o da soggetti non residenti

Art. 13 Disposizioni concernenti il GEIE

Art. 14 Periodo di imposta

Art. 15 Spettanza dell’imposta

Art. 16 Determinazione dell’imposta 

Art. 17 Agevolazioni di carattere territoriale e per categorie di soggetti

Art. 18 Agevolazioni per nuove iniziative produttive

Art. 19 Dichiarazione dei soggetti passivi

Art. 20 Obblighi contabili

Art. 21 Domicilio dei soggetti passivi

Art. 22 Giurisdizione sulle controversie

Art. 23 Accesso alle informazioni

Art. 24 Poteri delle regioni

Art. 25 Disciplina temporanea

Art. 26 Attribuzione allo Stato di quote del gettito dell’imposta

Art. 27 Compartecipazione dei comuni e delle province al gettito dell’imposta

Art. 28 Addizionale comunale e provinciale all’imposta regionale sulle attività produttive

Art. 29 Finanziamento delle città metropolitane

Art. 30 Riscossione dell’imposta e versamento in acconto

Art. 31 Primo acconto di imposta

Art. 32 Violazioni relative alla dichiarazione

Art. 33 Violazioni relative al contenuto e alla documentazione delle dichiarazioni

Art. 34 Ritardato o omesso versamento dell’imposta

Art. 35 Violazioni degli obblighi relativi alla contabilità

Art. 36 Decorrenza dell’imposta e abolizione di contributi e tributi

Art. 37 Soggetti con periodo di imposta non coincidente con l’anno solare

Art. 38 Determinazione del Fondo sanitario nazionale

Art. 39 Ripartizione del Fondo sanitario nazionale

Art. 40 Modalità per il riversamento dell’Irap e dell’addizionale Irpef

Art. 41 Determinazione delle eccedenze

Art. 42 Versamento delle eccedenze

Art. 43 Riferimenti sistematici

Art. 44 Adeguamento dei trattati internazionali

Art. 45 Disposizioni transitorie

DICHIARAZIONI REDDITI IRAP

Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322

Art. 1 Redazione e sottoscrizione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di I.R.A.P.

Art. 2 Termine per la presentazione della dichiarazione in materia di imposte sui redditi e di I.R.A.P.

Art. 3 Modalità di presentazione ed obblighi di conservazione delle dichiarazioni

Art. 4 Dichiarazione e certificazioni dei sostituti d’imposta

Art. 5 Dichiarazione nei casi di liquidazione

Art. 5-bis Dichiarazione nei casi di trasformazione, di fusione e di scissione

Art. 5-ter Adempimenti dei curatori e amministratori di eredità

Art. 6 Dichiarazione congiunta in materia di imposta sui redditi

Art. 7 Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati

Art. 8 Dichiarazione annuale in materia di imposta sul valore aggiunto e di versamenti unitari da parte di determinati contribuenti

Art. 8-bis Comunicazione dati IVA

Art. 9 Disposizioni finali e transitorie

Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241

Capo I

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI DICHIARAZIONI ANNUALI DEI REDDITI E DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

Art. 7-bis Violazioni in materia di trasmissione telematica delle dichiarazioni

Art. 10 Determinazione dei contributi dovuti ad enti e casse previdenziali

Capo III

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RISCOSSIONE

SEZIONE I - Versamento unitario e compensazione

Art. 17 Oggetto

Art. 18 Termini di versamento

Art. 19 Modalità di versamento mediante delega

Art. 20 Pagamenti rateali

Art. 21 Adempimenti delle banche

Art. 22 Suddivisione fra gli enti delle somme versate

Art. 23 Pagamento con mezzi diversi dal contante

SEZIONE II - Disposizioni relative al periodo transitorio

Art. 24 Modalità di versamento

Art. 25 Decorrenza e garanzie

SEZIONE III - Sanzioni

Art. 26 Sanzioni ai concessionari

SEZIONE IV - Disposizioni varie

Art. 27 Comitato di indirizzo

Art. 28 Versamenti unitari in favore di enti previdenziali

Art. 29 Copertura finanziaria

Capo IV

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RIMBORSI

Art. 30 Rimborso del credito IRPEF in caso di separazione legale o divorzio

Art. 31 Rimborso del credito IVA

Capo V

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA FISCALE

Art. 32 Soggetti abilitati alla costituzione di centri di assistenza fiscale

Art. 33 Requisiti soggettivi

Art. 34 Attività

Art. 35 Responsabili dei centri

Art. 36 Certificazione tributaria

Art. 37 Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta

Art. 38 Compensi

Art. 39 Sanzioni

Art. 40 Disposizioni di attuazione

Decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001, n. 435

Capo II

ALTRE DISPOSIZIONI RECANTI SEMPLIFICAZIONI IN MATERIA DI ADEMPIMENTI AI FINI DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO E DI SCRITTURE CONTABILI FISCALI

Art. 10 Semplificazioni delle registrazioni relative al plafond

Art. 11 Abolizione delle annotazioni relative alle liquidazioni periodiche IVA, soppressione dell’obbligo delle dichiarazioni periodiche IVA

Art. 12 Semplificazione in materia di tenuta di registri contabili

Art. 13 Semplificazioni in materia di registrazione dei beni ammortizzabili per i soggetti in regime di contabilità semplificata

Art. 14 Semplificazioni in materia di tenuta di registri contabili degli esercenti arti e professioni

Art. 15 Termine di registrazione dei corrispettivi e abolizione dell’obbligo di allegare scontrini

Art. 16 Perdite involontarie di beni

Capo III

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TERMINI DI VERSAMENTO E DISPOSIZIONI FINALI

Art. 17 Razionalizzazione dei termini di versamento

Art. 18 Disposizioni modificative di termini per adempimenti fiscali

Art. 19 Disposizioni finali e transitorie

Decreto Ministeriale 31 maggio 1999, n. 164

Capo I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 Definizioni

Art. 2 Visto di conformità

Art. 3 Asseverazione

Art. 4 Certificazione tributaria

Capo II

CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE

Art. 5 Capitale minimo delle società richiedenti

Art. 6 Garanzie

Art. 7 Procedimento per l’autorizzazione allo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale e requisiti delle società richiedenti e dei Centri autorizzati

Art. 8 Requisiti soggettivi

Art. 9 Albi dei Centri autorizzati all’esercizio dell’attività di assistenza fiscale

Art. 10 Vigilanza

Art. 11 Attività dei Centri

Art. 12 Responsabile dell’assistenza fiscale

Capo III

ADEMPIMENTO DELL’OBBLIGO DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI DA PARTE DEI POSSESSORI DI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI

Art. 13 Modalità e termini di presentazione della dichiarazione dei redditi

Art. 14 Dichiarazione integrativa

Art. 15 Ricevuta delle dichiarazioni

Art. 16 Assistenza fiscale prestata dai CAF-dipendenti

Art. 17 Assistenza fiscale prestata dal sostituto d’imposta

Art. 18 Compensi

Art. 19 Operazioni di conguaglio

Art. 20 Casi particolari

Capo IV

PROFESSIONISTI E CERTIFICATORI

Art. 21 Adempimenti e requisiti

Art. 22 Garanzie

Art. 23 Attività dei professionisti

Art. 24 Attività dei certificatori

Art. 25 Vigilanza

Capo V

DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE

Art. 26 Modalità di esecuzione dei controlli

Art. 27 Disposizioni transitorie

Articoli 28 e 29 (omissis)

Decreto Legislativo 21 novembre 2014, n. 175

Capo 1

SEMPLIFICAZIONI PER LE PERSONE FISICHE

Art. 1 Dichiarazione dei redditi precompilata

Art. 3 Trasmissione all’Agenzia delle entrate da parte dei soggetti terzi di dati relativi a oneri e spese sostenute dai contribuenti

Art. 4 Accettazione e modifica della dichiarazione precompilata

Art. 5 Limiti ai poteri di controllo

Scheda tecnica

Formato:
tascabile
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245795
Modello:
06FX935

IMPOSTE INDIRETTE

Il tascabile Seac “Imposte indirette” raccoglie la principale normativa in materia di IVA e altre imposte indirette. Il volume, quindi, rappresenta per gli operatori di settore uno strumento completo ed efficace da poter utilizzare fuori ufficio. Le disposizioni riportate nel tascabile sono corredate da note esplicative relative alle modifiche apportate da leggi o decreti con specifica indicazione della decorrenza.

 


  • Aggiornato al 1° gennaio 2019

  • D.P.R. n. 633/1972 - Imposta sul valore aggiunto

  • D.L. n.78/2010 - Spesometro

  • D.Lgs. n. 127/2015 Fatturazione elettronica

  • D.L. n.331/1993 - Operazioni Intracomunitarie

  • D.P.R. n. 131/1986 - Imposta di Registro

  • D.Lgs. n. 347/1990 -  Imposte ipotecarie e catastali

  • D.P.R.nn. 641 642/1972 Concessioni governative e imposta di bollo

Il tascabile Seac “Imposte indirette” raccoglie la principale normativa in materia di IVA e altre imposte indirette. Il volume, quindi, rappresenta per gli operatori di settore uno strumento completo ed efficace da poter utilizzare fuori ufficio.

Il testo contiene i principali provvedimenti normativi in materia di IVA ed in particolare:

  • il D.P.R. n. 633/1972,
  • il D.L. n. 331/1993 (operazioni intracomunitarie);
  • il D.L. n. 41/1995 (beni usati),
  • i regolamenti relativi alle presunzioni di cessione e acquisto, alla disciplina delle opzioni, alla scheda carburanti, agli obblighi di certificazione dei corrispettivi.

Completano la pubblicazione le norme relative:

  • alla fatturazione elettronica (D.L. n. 78/2010);
  • all'imposta di registro (D.P.R. n. 131/1986);
  • all'imposta sulle successioni e donazioni (D.L. n. 262/2006 e D.Lgs. n. 346/1990);
  • alle imposte ipotecarie e catastali (D.Lgs. n. 347/1990);
  • alle concessioni governative (D.P.R. n. 641/1972);
  • all'imposta di bollo (D.P.R. n. 642/1972).

Le disposizioni riportate nel tascabile sono corredate da note esplicative relative alle modifiche apportate da leggi o decreti con specifica indicazione della decorrenza.

Le norme sono aggiornate al 1° gennaio 2019.

Stuttura del libro:

IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633

TITOLO I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 Operazioni imponibili

Art. 2 Cessioni di beni

Art. 3 Prestazioni di servizi

Art. 4 Esercizio di imprese

Art. 5 Esercizio di arti e professioni

Art. 6 Effettuazione delle operazioni

Art. 6-bis Definizione di buono - corrispettivo

Art. 6-ter Buono - corrispettivo monouso

Art. 6-quater Buono - corrispettivo multiuso

Art. 7 Territorialità dell’imposta - Definizioni

Art. 7-bis Territorialità - Cessioni di beni

Art. 7-ter Territorialità - Prestazioni di servizi

Art. 7-quater Territorialità - Disposizioni relative a particolari prestazioni di servizi

Art. 7-quinquies Territorialità - Disposizioni relative alle prestazioni di servizi culturali, artistici, sportivi, scientifici, educativi, ricreativi e simili

Art. 7-sexies Territorialità - Disposizioni speciali relative a talune prestazioni di servizi rese a committenti non soggetti passivi

Art. 7-septies Territorialità - Disposizioni relative a talune prestazioni di servizi rese a non soggetti passivi stabiliti fuori della Comunità

Art. 8 Cessioni all’esportazione

Art. 8-bis Operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione

Art. 9 Servizi internazionali o connessi agli scambi internazionali

Art. 10 Operazioni esenti dall’imposta

Art. 11 Operazioni permutative e dazioni in pagamento

Art. 12 Cessioni e prestazioni accessorie

Art. 13 Base imponibile

Art. 14 Determinazione del valore normale

Art. 15 Esclusione dal computo della base imponibile

Art. 16 Aliquote dell’imposta

Art. 17 Debitore d’imposta

Art. 17-bis Acquisto di pubblicità on line

Art. 17-ter Operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni e altri enti e società

Art. 18 Rivalsa

Art. 19 Detrazione

Art. 19-bis Percentuale di detrazione

Art. 19-bis1 Esclusione o riduzione della detrazione per alcuni beni e servizi

Art. 19-bis2 Rettifica della detrazione

Art. 19-ter Detrazione per gli enti non commerciali

Art. 20 Volume d’affari

TITOLO II

OBBLIGHI DEI CONTRIBUENTI

Art. 21 Fatturazione delle operazioni

Art. 21-bis Fattura semplificata

Art. 22 Commercio al minuto e attività assimilate

Art. 23 Registrazione delle fatture

Art. 24 Registrazione dei corrispettivi

Art. 25 Registrazione degli acquisti

Art. 26 Variazioni dell’imponibile o dell’imposta

Art. 27 Liquidazioni e versamenti mensili

Art. 28 Dichiarazione annuale

Art. 29 Elenchi dei clienti e dei fornitori

Art. 30 Versamento di conguaglio e rimborso della eccedenza

Art. 30-bis Registrazione, dichiarazione e versamento dell’imposta relativa agli acquisti effettuati dagli enti non commerciali

Art. 30-ter Restituzione dell’imposta non dovuta

Art. 31 Applicazione dell’imposta per i contribuenti minimi

Art. 32 Disposizione regolamentare concernente le semplificazioni per i contribuenti minori relative alla fatturazione e alla registrazione

Art. 32-bis Contribuenti minimi in franchigia

Art. 33 Semplificazioni per i contribuenti minori relative alle liquidazioni ed ai versamenti

Art. 34 Regime speciale per i produttori agricoli

Art. 34-bis Attività agricole connesse

Art. 34-ter Regime fiscale per raccoglitori occasionali

Art. 35 Disposizione regolamentare concernente le dichiarazioni di inizio, variazione e cessazione attività

Art. 35-bis Eredi del contribuente

Art. 35-ter Identificazione ai fini Iva ed obblighi contabili del soggetto non residente

Art. 35-quater Pubblicità in materia di partita IVA

Art. 36 Esercizio di più attività

Art. 36-bis Dispensa da adempimenti per le operazioni esenti

Art. 37 Presentazione delle dichiarazioni

Art. 38 Esecuzione dei versamenti

Art. 38-bis Esecuzione dei rimborsi

Art. 38-bis1 Rimborso dell’imposta assolta in altri Stati membri della Comunità

Art. 38-bis2 Esecuzione dei rimborsi a soggetti non residenti stabiliti in un altro Stato membro della Comunità

Art. 38-bis3 Rimborsi di eccedenze di versamento a soggetti aderenti ai regimi speciali per i servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione ed elettronici

Art. 38-ter Esecuzione dei rimborsi a soggetti non residenti stabiliti in Stati non appartenenti alla Comunità

Art. 38-quater Sgravio dell’imposta per i soggetti domiciliati e residenti fuori della Comunità europea

Art. 39 Tenuta e conservazione dei registri e dei documenti

Art. 40 Ufficio competente

TITOLO III

SANZIONI

Art. 41 Violazioni dell’obbligo di fatturazione

Art. 42 Violazioni dell’obbligo di registrazione

Art. 43 Violazioni dell’obbligo di dichiarazione

Art. 44 Violazione dell’obbligo di versamento

Art. 45 Violazione degli obblighi relativi alla contabilità e alla compilazione degli elenchi

Art. 46 Violazioni relative alle esportazioni

Art. 47 Altre violazioni

Art. 48 Circostanze attenuanti ed esimenti

Art. 49 Determinazione delle pene pecuniarie

Art. 50 Sanzioni penali

TITOLO IV

ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE

Art. 51 Attribuzioni e poteri degli Uffici dell’imposta sul valore aggiunto

Art. 51-bis Richiesta di documenti da parte degli uffici IVA

Art. 52 Accessi, ispezioni e verifiche

Art. 53 Presunzioni di cessione e di acquisto

Art. 54 Rettifica delle dichiarazioni

Art. 54-bis Liquidazione dell’imposta dovuta in base alle dichiarazioni

Art. 54-ter Controlli automatizzati sui soggetti identificati in Italia

Art. 54-quater Liquidazione dell’imposta dovuta relativamente a servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici resi da soggetti non residenti

Art. 54-quinquies Accertamento dell’imposta dovuta dai soggetti di cui agli articoli 74-quinquies e 74-septies

Art. 55 Accertamento induttivo

Art. 56 Notificazioni e motivazioni degli accertamenti

Art. 57 Termine per gli accertamenti

Art. 58 Irrogazione delle sanzioni

Art. 59 Ricorsi

Art. 60 Pagamento delle imposte accertate

Art. 60-bis Solidarietà nel pagamento dell’imposta

Art. 61 Pagamento delle sanzioni pecuniarie

Art. 62 Riscossione coattiva e privilegi

Art. 63 Collaborazione della Guardia di Finanza

Art. 64 Collaborazione degli Uffici doganali e degli Uffici tecnici delle imposte di fabbricazione

Art. 65 Obblighi dell’Amministrazione finanziaria

Art. 66 Segreto d’ufficio

Art. 66-bis Pubblicazione degli elenchi dei contribuenti

TITOLO V

IMPORTAZIONI

Art. 67 Importazioni

Art. 68 Importazioni non soggette all’imposta

Art. 69 Determinazione dell’imposta

Art. 70 Applicazione dell’imposta

TITOLO V-bis

GRUPPO IVA

Art. 70-bis Requisiti soggettivi per la costituzione di un gruppo IVA

Art. 70-ter Vincolo finanziario, vincolo economico e vincolo organizzativo

Art. 70-quater Costituzione del gruppo IVA

Art. 70-quinquies Operazioni effettuate dal gruppo IVA e nei confronti di esso

Art. 70-sexies Eccedenze creditorie antecedenti alla partecipazione al gruppo IVA

Art. 70-septies Adempimenti

Art. 70-octies Responsabilità

Art. 70-novies Disposizioni in materia di opzioni e revoche

Art. 70-decies Esclusione dalla partecipazione al gruppo IVA

Art. 70-undecies Attività di controllo

Art. 70-duodecies Disposizioni speciali e di attuazione

TITOLO VI

DISPOSIZIONI VARIE

Art. 71 Operazioni con lo Stato della Città del Vaticano e con la Repubblica di San Marino

Art. 72 Operazioni non imponibili

Art. 73 Modalità e termini speciali

Art. 73-bis Disposizioni per la identificazione di determinati prodotti

Art. 74 Disposizioni relative a particolari settori

Art. 74-bis Disposizioni per il fallimento e la liquidazione coatta amministrativa

Art. 74-ter Disposizioni per le agenzie di viaggio e turismo

Art. 74-quater Disposizioni per le attività spettacolistiche

Art. 74-quinquies Regime speciale per i servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione ed elettronici resi da soggetti non UE

Art. 74-sexies Regime speciale per i servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione ed elettronici resi da soggetti UE

Art. 74-septies Disposizioni per i soggetti identificati in un altro Stato membro

Art. 74-octies Disposizioni sulla riscossione e ripartizione dell’imposta

Art. 75 Norme applicabili

TITOLO VII

DISPOSIZIONI TRANSITORIE FINALI

Art. 76 Istituzione e decorrenza dell’imposta

Art. 77 Operazioni dipendenti da rapporti in corso o già assoggettate all’imposta generale sull’entrata

Art. 78 Applicazione graduale dell’imposta per generi alimentari di prima necessità e prodotti tessili

Art. 79 Applicazione dell’imposta nel settore edilizio

Art. 80 Operazioni comprese in regimi fiscali sostitutivi

Art. 81 Applicazione dell’imposta nell’anno 1973

Art. 82 Detrazioni dell’imposta generale sull’entrata relativa agli investimenti

Art. 83 Detrazione dell’imposta generale sull’entrata relativa alle scorte

Art. 84 Dichiarazione di detrazione

Art. 85 Applicazione delle detrazioni

Art. 86 Sanzioni per indebita detrazione

Art. 87 Detrazione dell’imposta di fabbricazione sui filati

Art. 88 Validità di precedenti autorizzazioni

Art. 89 Revisione dei prezzi per i contratti in corso

Art. 90 Abolizione dell’imposta generale sull’entrata e di altri tributi

Art. 91 Norme transitorie in materia di imposta generale sull’entrata

Art. 92 Norme transitorie in materia di imposte di fabbricazione

Art. 93 Norme transitorie in materia di imposte di consumo

Art. 94 Entrata in vigore

Tabella A Parte I - Prodotti agricoli e ittici

Tabella A Parte II - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 4%

Tabella A parte ii-bis - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 5%

Decreto Legge 31 dicembre 1996, n. 669

Art. 2 Disposizioni in materia di imposta sul valore aggiunto

Tabella A Parte III - Beni e servizi soggetti all’aliquota del 10%

Legge 23 dicembre 1999, n. 488

Art. 7 Disposizioni in materia di imposta sul valore aggiunto, di altre imposte indirette e per l’emersione di base imponibile

Decreto Ministeriale 29 dicembre 1999

Tabella B - Prodotti soggetti a specifiche discipline

Tabella C - Spettacoli ed altre attività

Tabella Percentuali di compensazione

Decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 100

Art. 1 Dichiarazioni e versamenti periodici

Art. 2 Abrogazioni

SPESOMETRO,COMUNICAZIONE DELLE LIQUIDAZIONI 

PERIODICHE E FATTURAZIONE ELETTRONICA

Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78

TITOLO II

CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE E CONTRIBUTIVA

Art. 21 Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute

Art. 21-bis Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche I.V.A.

Art. 21-ter Credito d’imposta

Decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127

Art. 1 Fatturazione elettronica e trasmissione telematica delle fatture o dei relativi dati

Art. 2 Trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi

Art. 3 Incentivi per la tracciabilità dei pagamenti

Art. 4 Semplificazioni amministrative e contabili

Art. 5 Cessazione degli effetti premiali

Art. 6 Disposizione finanziaria

Art. 7 Abrogazioni

DISCIPLINA TEMPORANEA DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

Decreto Legge 30 agosto 1993, n. 331

TITOLO II

ARMONIZZAZIONE DELLA DISCIPLINA DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

Capo II

DISCIPLINA TEMPORANEA DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE E DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

Art. 37 Operazioni intracomunitarie

Art. 38 Acquisti intracomunitari

Art. 39 Effettuazione delle cessioni e degli acquisti intracomunitari

Art. 40 Territorialità delle operazioni intracomunitarie

Art. 41 Cessioni intracomunitarie non imponibili

Art. 42 Acquisti non imponibili o esenti

Art. 43 Base imponibile ed aliquota

Art. 44 Soggetti passivi

Art. 45 Detrazione

Art. 46 Fatturazione delle operazioni intracomunitarie

Art. 47 Registrazione delle operazioni intracomunitarie

Art. 48 Liquidazioni periodiche e dichiarazione annuale

Art. 49 Dichiarazione e versamento dell’imposta per gli enti non commerciali e per i prodotti soggetti ad accisa

Art. 50 Obblighi connessi agli scambi intracomunitari

Art. 50-bis Depositi fiscali ai fini Iva

Art. 51 Disposizioni relative ai produttori agricoli

Art. 52 Cessioni a viaggiatori

Art. 53 Disposizioni relative ai mezzi di trasporto nuovi

Art. 54 Sanzioni

Art. 55 Collaborazione nei controlli ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, con le amministrazioni degli altri Stati membri

Art. 56 Norme applicabili

Capo III

MODIFICHE ALLA DISCIPLINA DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO CONNESSE AL REGIME TEMPORANEO DEGLI SCAMBI INTRACOMUNITARI

Art. 57 Adeguamento della disciplina dell’imposta sul valore aggiunto

Art. 58 Operazioni non imponibili

Art. 59 Rimborsi a soggetti non residenti e controlli all’esportazione

Art. 60 Disposizioni transitorie

REGIME SPECIALE DEI BENI USATI

Decreto Legge 23 febbraio 1995, n. 41

TITOLO III

DISPOSIZIONI TRIBUTARIE

Capo IV

DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DI DIRETTIVE COMUNITARIE

SEZIONE I - Modelli Intrastat

Art. 34 Elenchi riepilogativi

Art. 35 Regolarizzazione degli elenchi presentati

SEZIONE II - Regime speciale per i rivenditori di beni usati, 

di oggetti d’arte, di antiquariato o da collezione

Art. 36 Base imponibile

Art. 37 Operazioni con l’estero e volume d’affari

Art. 38 Fatturazione e registrazione

Art. 39 Aliquota

Art. 40 Decorrenza

Art. 40-bis Regime speciale per gli esercenti agenzie di vendita all’asta

Tabella 1 Oggetti d’arte, d’antiquariato o da collezione 

(art. 36, comma 1)

OPERAZIONI CON LA REPUBBLICA DI SAN MARINO

Decreto Ministero delle Finanze 24 dicembre 1993

TITOLO I

CESSIONI DI BENI VERSO SAN MARINO

Art. 1 Cessione dei beni verso San Marino

Art. 2 Obbligo di emissione di documento di accompagnamento per i beni viaggianti

Art. 3 Obblighi dell’operatore italiano

Art. 4 Requisiti per l’applicazione delle disposizioni di cui agli articoli 8 e 9 del D.P.R. n. 633/1972

Art. 5 Esemplare di fattura con la marca sammarinese

Art. 6 Caratteristiche della marca sammarinese

Art. 7 Cessioni effettuate nei confronti di privati

TITOLO II

CESSIONI DI BENI VERSO L’ITALIA CON ADDEBITO DI IMPOSTA

Art. 8 Obblighi per gli operatori economici sammarinesi

Art. 9 Beni provenienti dalla Repubblica di San Marino

Art. 10 Compiti dell’ufficio tributario

Art. 11 Compiti ufficio IVA di Pesaro

Art. 12 Rivalsa

TITOLO III

CESSIONI DI BENI VERSO L’ITALIA SENZA ADDEBITO DI IMPOSTA

Art. 13 Operazioni degli operatori economici sammarinesi

Art. 14 Beni provenienti dalla Repubblica di San Marino

Art. 15 Fatture ricevute

Art. 16 Istruzioni per gli operatori economici italiani

Art. 17 Istruzioni per gli enti non commerciali

Art. 18 Soggetti italiani non operanti nell’esercizio di imprese enti o professioni

TITOLO IV

CESSIONI DI MEZZI DI TRASPORTO NUOVI

Art. 19 Cessione di mezzi di trasporto nuovi

TITOLO V

CESSIONI IN BASE A CATALOGHI, PER CORRISPONDENZA E SIMILI

Art. 20 Cessioni in base a cataloghi, per corrispondenza o simili

TITOLO VI

CESSIONI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRE ORGANIZZAZIONI NON SOGGETTI PASSIVI D’IMPOSTA IN ITALIA

Art. 21 Cessioni di enti, associazioni e altre organizzazioni non soggetti passivi d’imposta in Italia

TITOLO VII

ELENCHI RIEPILOGATIVI DEGLI ACQUISTI E DELLE CESSIONI

Art. 22 Elenchi riepilogativi degli acquisti e delle cessioni

Art. 23 Trasmissione di informazioni all’Amministrazione finanziaria italiana

Art. 24 Elenchi riepilogativi

REGOLAMENTI DI RIORDINO IN MATERIA DI IVA

Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 441

Art. 1 Presunzione di cessione

Art. 2 Non operatività della presunzione di cessione

Art. 3 Presunzione di acquisto

Art. 4 Operatività delle presunzioni

Art. 5 Norma finale

Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 442

Art. 1 Opzione e revoca

Art. 2 Obbligo di comunicazione

Art. 3 Durata dell’opzione

Art. 4 Società controllanti e controllate

Art. 5 Norma finale

Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 443

Art. 1 Computo in detrazione di crediti non ammessi al rimborso

Art. 2 Inapplicabilità degli interessi

Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 444

Art. 1 Disciplina degli acquisti di carburante

Art. 2 Caratteristiche della scheda carburante

Art. 3 Adempimenti inerenti la scheda

Art. 4 Registrazione della scheda

Art. 5 Obbligo di conservazione

Art. 6 Limiti di applicabilità

Art. 7 Entrata in vigore

REGOLAMENTO PER IL SETTORE DELL’EDITORIA

Decreto Ministero delle Finanze 9 aprile 1993

Art. 1 IVA per il commercio di quotidiani periodici libri ecc

Art. 2 Opzioni per l’applicazione dell’IVA

Art. 3 Caratteristiche delle pubblicazioni

Art. 4 Riscossione d’imposta

Art. 5 Applicazione imposta per acquisti intra comunitari

Art. 6 Emissione fatture

Art. 7 Annotazione delle operazioni

Art. 8 Applicazione talune disposizioni

Art. 9 Forfettizzazione della resa

REGOLAMENTI DI SEMPLIFICAZIONEIN MATERIA DI IVA

Decreto del Presidente della Repubblica 9 dicembre 1996, n. 695

Art. 1 Contabilità di magazzino

Art. 2 Registro dei beni ammortizzabili e bollettario a madre e figlia

Art. 3 Scritture contabili degli esercenti arti e professioni

Art. 4 Formalità contabili ed adempimenti in materia tributaria concernenti gli esercenti attività di impresa, di arti e professioni in regime di contabilità semplificata

Art. 5 Deducibilità dei componenti negativi

Art. 6 Adempimenti in materia di IVA

Art. 7 Norma finale

Decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1996, n. 696

Art. 1 Operazioni soggette all’obbligo di certificazione fiscale

Art. 2 Operazioni non soggette all’obbligo di certificazione

Art. 3 Modalità di documentazione

IMPOSTA DI REGISTRO

Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131

TITOLO I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 Oggetto dell’imposta

Art. 2 Atti soggetti a registrazione

Art. 3 Contratti verbali

Art. 4 Operazioni di società ed enti esteri

Art. 5 Registrazione in termine fisso e registrazione in caso d’uso

Art. 6 Caso d’uso

Art. 7 Atti non soggetti a registrazione

Art. 8 Registrazione volontaria

TITOLO II

REGISTRAZIONE DEGLI ATTI

Art. 9 Ufficio competente

Art. 10 Soggetti obbligati a richiedere la registrazione

Art. 11 Richiesta di registrazione degli atti scritti

Art. 12 Richiesta di registrazione dei contratti verbali e delle operazioni di società ed enti esteri

Art. 13 Termini per la richiesta di registrazione

Art. 14 Termine per la richiesta di registrazione degli atti soggetti ad approvazione od omologazione

Art. 15 Registrazione d’ufficio

Art. 16 Esecuzione della registrazione

Art. 17 Cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili

Art. 18 Effetti della registrazione

Art. 19 Denuncia di eventi successivi alla registrazione

TITOLO III

APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA

Art. 20 Interpretazione degli atti

Art. 21 Atti che contengono più disposizioni

Art. 22 Enunciazione di atti non registrati

Art. 23 Disposizioni relative a beni soggetti ad aliquote diverse, eredità e comunioni indivise

Art. 24 Presunzione di trasferimento delle accessioni e delle pertinenze

Art. 25 Atti a titolo oneroso e gratuito

Art. 26 Presunzione di liberalità

Art. 27 Atti sottoposti a condizione sospensiva, approvazione od omologazione

Art. 28 Risoluzione del contratto

Art. 29 Transazione

Art. 30 Ratifica, convalida o conferma

Art. 31 Cessione del contratto

Art. 32 Dichiarazione di nomina

Art. 33 Mandato irrevocabile e atto di surrogazione

Art. 34 Divisioni

Art. 35 Contratti a prezzo indeterminato

Art. 36 Contratti a tempo indeterminato e contratti con patto di proroga tacita o di recesso anticipato

Art. 37 Atti della autorità giudiziaria

Art. 38 Irrilevanza della nullità e dell’annullabilità dell’atto

Art. 39 Atti soggetti a registrazione in caso d’uso

Art. 40 Atti relativi ad operazioni soggette all’imposta sul valore aggiunto

Art. 41 Liquidazione dell’imposta

Art. 42 Imposta principale, suppletiva e complementare

TITOLO IV

DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE

Art. 43 Base imponibile

Art. 44 Espropriazione forzata e trasferimenti coattivi

Art. 45 Concessioni e atti con amministrazioni dello Stato

Art. 46 Rendite e pensioni

Art. 47 Enfiteusi

Art. 48 Valore della nuda proprietà, dell’usufrutto, dell’uso e dell’abitazione

Art. 49 Crediti

Art. 50 Atti ed operazioni concernenti società, enti, consorzi, associazioni ed altre organizzazioni commerciali od agricole

Art. 51 Valore dei beni e dei diritti

Art. 52 Rettifica del valore degli immobili e delle aziende

Art. 52-bis Liquidazione dell’imposta derivante dai contratti di locazione

Art. 53 Atti sprovvisti di indicazioni necessarie

Art. 53-bis Attribuzioni e poteri degli uffici

TITOLO V

RISCOSSIONE DELL’IMPOSTA

Art. 54 Riscossione dell’imposta in sede di registrazione

Art. 55 Riscossione dell’imposta successivamente alla registrazione

Art. 56 Riscossione in pendenza di giudizio, riscossione coattiva e privilegio

Art. 57 Soggetti obbligati al pagamento

Art. 58 Surrogazione all’amministrazione

Art. 59 Registrazione a debito

Art. 60 Modalità per la registrazione a debito

Art. 61 Recupero delle imposte prenotate a debito

TITOLO VI

DISPOSIZIONI VARIE

Art. 62 Nullità dei patti contrari alla legge

Art. 63 Comunicazione di atti e notizie

Art. 64 Attestazione degli estremi di registrazione degli atti

Art. 65 Divieti relativi agli atti non registrati

Art. 66 Divieto di rilascio di documenti relativi ad atti non registrati

Art. 67 Repertorio degli atti formati da pubblici ufficiali

Art. 68 Controllo del repertorio

TITOLO VII

SANZIONI

Art. 69 Omissione della richiesta di registrazione e della presentazione della denuncia

Art. 70 Tardività del pagamento

Art. 71 Insufficiente dichiarazione di valore

Art. 72 Occultazione di corrispettivo

Art. 73 Omessa o irregolare tenuta o presentazione del repertorio

Art. 74 Altre infrazioni

Art. 75 Applicazione e pagamento delle pene pecuniarie e soprattasse

TITOLO VIII

DECADENZA E PRESCRIZIONE

Art. 76 Decadenza dell’azione della finanza

Art. 77 Decadenza dell’azione del contribuente

Art. 78 Prescrizione del diritto all’imposta

TITOLO IX

DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

Art. 79 Applicazione delle norme modificative, correttive e integrative

Art. 80 Altre disposizioni

Art. 81 Entrata in vigore

Tariffa - Parte prima - Atti soggetti a registrazione in termine fisso

Tariffa - Parte seconda - Atti soggetti a registrazione solo in caso d’uso

Tabella - Atti per i quali non vi è obbligo di chiedere la registrazione

Decreto Ministeriale 19 dicembre 2018 - Coefficienti

IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Decreto Legislativo 31 ottobre 1990, n. 347

Capo I

IMPOSTA IPOTECARIA

Art. 1 Oggetto dell’imposta

Art. 2 Base imponibile per le trascrizioni

Art. 3 Base imponibile per le iscrizioni

Art. 4 Imposta relativa a più formalità

Art. 5 Trascrizione del certificato di successione

Art. 6 Termini per la trascrizione

Art. 7 Termine per le annotazioni

Art. 8 Privilegio

Art. 9 Sanzioni

Capo II

IMPOSTA CATASTALE

Art. 10 Oggetto e misura dell’imposta

Capo III

ACCERTAMENTO, LIQUIDAZIONE E RISCOSSIONE

Art. 11 Soggetti obbligati al pagamento

Art. 12 Uffici competenti

Art. 13 Procedimenti e termini

Art. 14 Prova del pagamento delle imposte

Art. 15 Esecuzione di formalità e di volture senza previo pagamento dell’imposta

Art. 16 Formalità e volture da eseguirsi a debito

Art. 17 Decadenza

Capo IV

DISPOSIZIONI VARIE E FINALI

Art. 18 Misura minima dell’imposta proporzionale e arrotondamento

Art. 19 Tasse ipotecarie

Art. 20 Disciplina dei libri fondiari

Art. 21 Entrata in vigore

Tabella delle tasse ipotecarie

Tariffa

CONCESSIONI GOVERNATIVE

Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 641

Art. 1 Oggetto delle tasse

Art. 2 Riscossione delle tasse

Art. 3 Modalità di pagamento

Art. 4 Ufficio competente

Art. 5 Marche

Art. 6 Prenotazione a debito

Art. 7 Riscossione coattiva

Art. 8 Effetti del mancato o ritardato pagamento delle tasse

Art. 9 Sanzioni

Art. 10 Competenze per l’accertamento delle infrazioni e ripartizione del provento delle pene pecuniarie

Art. 11 Ricorsi amministrativi

Art. 12 Azione giudiziaria

Art. 13 Decadenze e rimborsi

Art. 13-bis Esenzioni

Art. 14 Disposizioni finali e transitorie

Art. 15 Norme abrogate

Art. 16 Entrata in vigore

Tariffa delle tasse sulle concessioni governative

IMPOSTA DI BOLLO

Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642

TITOLO I

OGGETTO E SPECIE DELL’IMPOSTA E MODI DI PAGAMENTO

Art. 1 Oggetto dell’imposta

Art. 2 Atti soggetti a bollo sin dall’origine o in caso d’uso

Art. 3 Modi di pagamento

Art. 4 Forma, valore e carattere distintivi della carta bollata, delle marche da bollo e dei bolli a punzone

Art. 5 Definizione di foglio, di pagina e di copia

Art. 6 Misura del tributo in caso d’uso

Art. 7 Definizione di ricevuta

Art. 8 Onere del tributo nei rapporti con lo Stato

TITOLO II

MODI DI APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA

Art. 9 Carta bollata

Art. 10 Bollo straordinario o virtuale sostitutivo o alternativo di quello ordinario

Art. 11 Bollo straordinario

Art. 12 Marche da bollo

Art. 13 Facoltà di scrivere più atti sul medesimo foglio

Art. 14 Speciali modalità di pagamento

Art. 15 Pagamento in modo virtuale

Art. 15-bis Versamento dell’acconto sull’imposta di bollo assolta in modo virtuale

Art. 16 Riscossione coattiva

TITOLO III

ATTI E SCRITTI PER I QUALI L’IMPOSTA È PRENOTATA A DEBITO

Art. 17 Atti dei procedimenti giurisdizionali

Art. 18 Atti di persone od enti ammessi al patrocinio a spese dello Stato

TITOLO IV

EFFETTI DEL MANCATO OD INSUFFICIENTE PAGAMENTO DELL’IMPOSTA; OBBLIGHI, DIVIETI, SOLIDARIETÀ

Art. 19 Obblighi degli arbitri, dei funzionari e dei pubblici ufficiali

Art. 20 Cambiale, vaglia cambiario e assegno bancario irregolari di bollo

Art. 21 Obblighi dei pubblici ufficiali per gli atti di protesto cambiario

Art. 22 Solidarietà

Art. 23 Patti sull’onere del tributo e delle sanzioni

TITOLO V

SANZIONI

Art. 24 Sanzioni a carico di soggetti tenuti a specifici adempimenti

Art. 25 Omesso od insufficiente pagamento dell’imposta ed omessa, tardiva od infedele dichiarazione di conguaglio

Art. 26 Violazioni in materia di uso delle macchine bollatrici

Art. 27 Violazioni costituenti reati

Art. 28 Pena pecuniaria per l’inosservanza di altre prescrizioni

Art. 29 Soprattassa per omesso o insufficiente pagamento dell’imposta

Art. 30 Responsabilità dei funzionari dell’Amministrazione finanziaria

Art. 31 Regolarizzazione degli atti emessi in violazione delle norme del presente decreto

Art. 32 Irreperibilità dei valori bollati

TITOLO VI

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE CONTROVERSIE ED ALLE VIOLAZIONI

Art. 33 Ricorsi amministrativi e azione giudiziaria

Art. 34 Accertamento delle violazioni

Art. 35 Organi competenti all’accertamento delle violazioni

Art. 36 Modalità di accertamento delle violazioni

Art. 37 Termini di decadenza. Rimborsi

Art. 38 Ripartizione delle pene pecuniarie

TITOLO VII

VENDITA DEI VALORI BOLLATI

Art. 39 Distribuzione, vendita al pubblico e aggio

TITOLO VIII

DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

Art. 40 Disposizioni transitorie

Art. 41 Integrazione dei valori

Art. 42 Entrata in vigore

Allegato A - Tariffa parte prima - Atti, documenti e registri soggetti all’imposta fin dall’origine

Allegato A - Tariffa parte seconda - Atti e scritti soggetti all’imposta di bollo solo in caso d’uso

Allegato B - Tabella - Atti, documenti e registri esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto

DICHIARAZIONE IVA

Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322

Art. 1 Redazione e sottoscrizione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di I.R.A.P.

Art. 2 Termine per la presentazione della dichiarazione in materia di imposte sui redditi e di I.R.A.P.

Art. 3 Modalità di presentazione ed obblighi di conservazione delle dichiarazioni

Art. 4 Dichiarazione e certificazioni dei sostituti d’imposta

Art. 5 Dichiarazione nei casi di liquidazione

Art. 5-bis Dichiarazione nei casi di trasformazione, di fusione e di scissione

Art. 5-ter Adempimenti dei curatori e amministratori di eredità

Art. 6 Dichiarazione congiunta in materia di imposta sui redditi

Art. 7 Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati

Art. 8 Dichiarazione annuale in materia di imposta sul valore aggiunto e di versamenti unitari da parte di determinati contribuenti

Art. 8-bis Comunicazione dati IVA

Art. 9 Disposizioni finali e transitorie

Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241

Capo I

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI DICHIARAZIONI ANNUALI DEI REDDITI E DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

Art. 7-bis Violazioni in materia di trasmissione telematica delle dichiarazioni

Art. 10 Determinazione dei contributi dovuti ad enti e casse previdenziali

Capo III

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RISCOSSIONE

SEZIONE I - Versamento unitario e compensazione

Art. 17 Oggetto

Art. 18 Termini di versamento

Art. 19 Modalità di versamento mediante delega

Art. 20 Pagamenti rateali

Art. 21 Adempimenti delle banche

Art. 22 Suddivisione fra gli enti delle somme versate

Art. 23 Pagamento con mezzi diversi dal contante

SEZIONE II - Disposizioni relative al periodo transitorio

Art. 24 Modalità di versamento

Art. 25 Decorrenza e garanzie

SEZIONE III - Sanzioni

Art. 26 Sanzioni ai concessionari

SEZIONE IV - Disposizioni varie

Art. 27 Comitato di indirizzo

Art. 28 Versamenti unitari in favore di enti previdenziali

Art. 29 Copertura finanziaria

Capo IV

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RIMBORSI

Art. 30 Rimborso del credito IRPEF in caso di separazione legale o divorzio

Art. 31 Rimborso del credito IVA

Capo V

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA FISCALE

Art. 32 Soggetti abilitati alla costituzione di centri di assistenza fiscale

Art. 33 Requisiti soggettivi

Art. 34 Attività

Art. 35 Responsabili dei centri

Art. 36 Certificazione tributaria

Art. 37 Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta

Art. 38 Compensi

Art. 39 Sanzioni

Art. 40 Disposizioni di attuazione

Decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001, n. 435

Capo II

ALTRE DISPOSIZIONI RECANTI SEMPLIFICAZIONI IN MATERIA DI ADEMPIMENTI AI FINI DELL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO E DI SCRITTURE CONTABILI FISCALI

Art. 10 Semplificazioni delle registrazioni relative al plafond

Art. 11 Abolizione delle annotazioni relative alle liquidazioni periodiche IVA, soppressione dell’obbligo delle dichiarazioni periodiche IVA

Art. 12 Semplificazione in materia di tenuta di registri contabili

Art. 13 Semplificazioni in materia di registrazione dei beni ammortizzabili per i soggetti in regime di contabilità semplificata

Art. 14 Semplificazioni in materia di tenuta di registri contabili degli esercenti arti e professioni

Art. 15 Termine di registrazione dei corrispettivi e abolizione dell’obbligo di allegare scontrini

Art. 16 Perdite involontarie di beni

Capo III

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TERMINI DI VERSAMENTO E DISPOSIZIONI FINALI

Art. 17 Razionalizzazione dei termini di versamento

Art. 18 Disposizioni modificative di termini per adempimenti fiscali

Art. 19 Disposizioni finali e transitorie

Scheda tecnica

Formato:
Tascabile
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245832
Modello:
06FX936

ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE, SANZIONI E CONTENZIOSO TRIBUTARIO

Il testo raccoglie i principali provvedimenti normativi in materia di accertamento, riscossione, sanzioni e contenzioso tributario. Aggiornato al 1° gennaio 2019.


A completamento dei volumi proposti in formato tascabile, il presente testo raccoglie i principali provvedimenti normativi in materia di accertamento, riscossione, sanzioni e contenzioso tributario. 

Il volume contiene, in particolare, i seguenti provvedimenti: D.P.R. n. 600/1973, D.P.R. n. 602/1973, D.Lgs. n. 462/1997, D.Lgs. n. 471 e n. 472 del 1997, D.Lgs. n. 218/1997, Legge n. 212/2000, D.L. n. 564/1994, D.M. n. 37/1997 e D.Lgs. n. 545 e n. 546 del 1992. 

Le disposizioni contenute in ciascuno dei provvedimenti sopra citati sono corredate da note esplicative contenenti le modifiche apportate e sono aggiornate al 1° gennaio 2019.

Scheda tecnica

Formato:
tascabile
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245870
Modello:
06FX937

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

Il testo fornisce all'operatore una guida esauriente per la chiusura annuale dei conti delle imprese in contabilità ordinaria e di quelle che, avendone i requisiti, adottano la contabilità semplificata.


  • Ammortamenti e accantonamenti

  • Maxi e Iper ammortamento

  • Rivalutazione dei beni d’impresa

  • Rettifiche e integrazioni

  • Rimanenze di magazzino

  • Perdite e riporto

Il testo fornisce all'operatore una guida esauriente per la chiusura annuale dei conti delle imprese in contabilità ordinaria e di quelle che, avendone i requisiti, adottano la contabilità semplificata. A tal proposito vengono analizzati i principi generali di redazione del bilancio di esercizio.

Particolare attenzione è rivolta alle scritture di ammortamento, completamento, integrazione e rettifica da effettuare alla fine dell’esercizio.

Il volume esamina in maniera dettagliata le operazioni antecedenti la chiusura dei conti, i criteri di valutazione dei componenti positivi e negativi di reddito, i criteri previsti per la determinazione del reddito, nonché le successive scritture di riapertura.

La trattazione delle scritture di assestamento è completata dalla descrizione della disciplina fiscale dei diversi elementi contabili, aggiornata alle modifiche normative introdotte nel corso del 2018 (maxi ammortamento al 30% anziché al 40%, proroga dell’iper ammortamento e del maxi ammortamento dei beni immateriali, ACE, rivalutazione dei beni d’impresa, nuova disciplina delle perdite d’impresa per i soggetti IRPEF, ecc.).

Struttura del libro:

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

Bilancio d’esercizio

  • Principi di redazione
  • Principi contabili
  • Bilancio in forma abbreviata
  • Bilancio delle c.d. “Micro-imprese”
  • Operazioni contabili di fine esercizio

Operazioni precedenti alle scritture di assestamento

  • Bilancio di verifica
  • Controllo dei conti patrimoniali e operazioni di completamento

Sezione Seconda - SCRITTURE DI AMMORTAMENTO

Premessa

  • Codice civile e normativa fiscale

Valore ammortizzabile: normativa civilistica e fiscale

  • Disciplina civilistica
  • Disciplina fiscale
  • Costruzioni interne: scritture di fine esercizio
  • Contributi in conto impianti

Ammortamento delle immobilizzazioni immateriali

  • Classificazione
  • Valore ammortizzabile
  • Avviamento
  • Riallineamento marchi e avviamento
  • Brevetti
  • Concessioni
  • Diritti d’autore
  • Marchi
  • Software
  • Costi di impianto e di ampliamento
  • Sito internet
  • Diritto di superficie su terreno
  • Costi di sviluppo
  • Costi di ricerca
  • Costi di pubblicità e propaganda

Ammortamento delle immobilizzazioni materiali: aspetti generali

  • Processo di ammortamento

Calcolo dell’ammortamento

  • Piano di ammortamento civilistico
  • Disciplina fiscale
  • Attrezzature di scarsa importanza

Ammortamento ridotto

  • Disciplina fiscale
  • Cessione dei beni
  • Aspetti contabili e civilistici
  • Esempi di ammortamento ridotto

Terreni e fabbricati

  • Esplicita indeducibilità fiscale del costo dei terreni
  • Quantificazione del costo fiscale dell’area
  • Coordinamento tra ammortamento civilistico e fiscale
  • Effetti indiretti dello scorporo fiscale del valore dell’area
  • Fabbricati strumentali acquisiti in leasing

Beni utilizzati promiscuamente

  • Disciplina IVA per gli autoveicoli
  • Imposte sui redditi e autoveicoli
  • Telefoni cellulari
  • Telefonia fissa

Affitto d’azienda

  • Registro non attivato dal locatore
  • Deroga convenzionale
  • Trattamento ai fini IRAP
  • Obblighi dei contraenti
  • Fattispecie tipiche
  • Rilevazioni contabili
  • Spese di manutenzione
  • Affitto d’azienda e rivalutazione
  • Locazione di immobile e affitto di azienda
  • Imposizione indiretta dell’affitto d’azienda
  • Usufrutto dei beni strumentali
  • Comodato gratuito di beni strumentali

Sezione Terza - SCRITTURE DI ACCANTONAMENTO

Fondi rischi ed oneri: cenni introduttivi

  • Classificazione ed iscrizione degli accantonamenti
  • Disciplina civilistica
  • Disciplina fiscale

Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

  • Modalità di calcolo dell’accantonamento TFR
  • Tassazione del TFR e imposta sostitutiva sulla rivalutazione
  • Scelta per la destinazione del TFR alla previdenza complementare
  • Aspetti contabili
  • Liquidazione del TFR
  • Deducibilità fiscale degli accantonamenti

Indennità di fine mandato per gli amministratori

  • Figura dell’amministratore
  • Trattamento di Fine Mandato (TFM)
  • Aspetti contabili
  • Aspetti fiscali per l’azienda
  • Aspetti fiscali per l’amministratore

Accantonamento per rischi su crediti

  • Normativa civilistica
  • Aspetti contabili
  • Normativa fiscale

Accantonamento per interessi di mora

  • Ambito di applicazione
  • Termini di pagamento nelle transazioni commerciali
  • Nullità delle clausole gravemente inique
  • Settore agroalimentare
  • Riflessi fiscali
  • Aspetti civilistici

Concorsi e operazioni a premio

  • Trattamento contabile
  • Trattamento fiscale
  • Trattamento IRAP: accantonamenti indeducibili

Accantonamento per beni gratuitamente devolvibili

  • Accantonamento per spese di ripristino
  • Ammortamento finanziario
  • Trattamento IRAP

Altri accantonamenti

  • Accantonamenti di quiescenza
  • Accantonamenti non deducibili

Sezione Quarta - SCRITTURE DI INTEGRAZIONE E RETTIFICA

Ratei attivi e passivi

  • Aspetti generali
  • Componenti reddituali che generano ratei attivi o passivi

Debiti e crediti da liquidare

  • Fatture da emettere
  • Fatture da ricevere
  • Premi sul fatturato
  • Fatture da ricevere per attività di consulenza
  • Provvigioni da liquidare
  • Note di variazione da liquidare

Risconti attivi e passivi

  • Aspetti generali
  • Requisiti per la rilevazione
  • Disaggi di emissione su prestiti da bilancio
  • Lease back
  • Contributi pubblici

Ferie e permessi non goduti

  • Ferie
  • Permessi retribuiti

Mensilità aggiuntive e aumenti di stipendio

  • Mensilità aggiuntive
  • Aumenti di stipendio retroattivi

Operazioni di leasing finanziario

  • Aspetti civilistici
  • Definizione
  • Inadempimento e risoluzione del contratto
  • Altre disposizioni
  • coordinamento aspetti civilistici e contabili
  • Aspetti contabili
  • Rilevazione contabile: metodo finanziario e metodo patrimoniale
  • Principio di “prevalenza della sostanza sulla forma” e contratti di leasing
  • Metodo finanziario (impresa utilizzatrice soggetta a IAS)
  • Metodo patrimoniale (impresa utilizzatrice)
  • Acquisizione del bene in leasing
  • Estinzione del contratto di leasing
  • Aspetti fiscali
  • Moratoria bancaria: effetti contabili e fiscali

Lease back

  • Aspetti contabili
  • Aspetti operativi e tributari

Operazioni in valuta estera

  • Disciplina civilistica
  • Rilevazione iniziale
  • Attività e/o passività regolate entro la chiusura dell’esercizio
  • Attività e/o passività non regolate entro la chiusura dell’esercizio
  • Disciplina fiscale

Sezione Quinta - RIMANENZE DI MAGAZZINO

Aspetti generali

  • Determinazione delle rimanenze
  • Rimanenze iniziali e finali
  • Variazione delle rimanenze

Valutazione delle rimanenze: aspetti civilistici

  • Principi generali
  • Calcolo del costo: criteri convenzionali alternativi

Valutazione delle rimanenze: aspetti fiscali

  • Categorie omogenee
  • Metodo del LIFO a scatti annuali
  • Metodi alternativi di valutazione
  • Prodotti in corso di lavorazione
  • Valore normale e svalutazioni
  • Commercianti al minuto
  • Disciplina speciale per soggetti particolari

Lavorazioni in corso

  • Lavori in corso su ordinazione
  • Valutazione civilistica
  • Valutazione fiscale
  • Aspetti contabili

Rimanenze di titoli

  • Attività finanziarie: definizione
  • Valutazione dei titoli non immobilizzati

Sezione Sesta - CHIUSURA E RIAPERTURA DEI CONTI

Chiusura dei conti e formazione del bilancio d’esercizio

  • Chiusura dei conti aperti ai costi e ricavi d’esercizio
  • Determinazione del risultato economico di esercizio
  • Chiusura generale dei conti

Riapertura dei conti

  • Apertura generale dei conti
  • Storno delle rimanenze iniziali
  • Storno dei risconti attivi e passivi
  • Riapertura di altri conti

Check list

Contabilità semplificata: annotazioni di fine anno

  • Soggetti interessati
  • Obblighi contabili
  • Registrazioni in corso d’anno
  • Registrazioni di fine esercizio

Sezione Settima - PRINCIPALI ELEMENTI ATTIVI E PASSIVI DI NATURA TRIBUTARIA

ACE - Aiuto alla Crescita Economica

  • Soggetti interessati all’agevolazione
  • Determinazione ed effetti dell’agevolazione - Soggetti IRES
  • Patrimonio netto di riferimento e relativo incremento
  • soggetti diversi dalle banche/imprese di assicurazione
  • Limite del patrimonio netto
  • calcolo della deduzione
  • Determinazione ed effetti dell’agevolazione – Soggetti IRPEF
  • Variazione capitale proprio dal 2016
  • Differenza patrimonio netto 2015 – 2010
  • Limite alla variazione in aumento del capitale proprio
  • Disposizioni comuni ai soggetti IRES ed IRPEF
  • Eccedenza ACE
  • Disposizioni antielusive
  • Clausola di salvaguardia
  • le ultime risposte dell’Agenzia delle Entrate

Contabilità semplificata “per cassa”

  • Requisiti per la tenuta della contabilità semplificata
  • Determinazione del reddito d’impresa
  • Determinazione VAP ai fini IRAP
  • Registri contabili
  • Opzione per il regime ordinario

Deducibilità degli interessi passivi

  • Deducibilità degli interessi passivi per i soggetti IRPEF
  • Deducibilità degli interessi passivi per i soggetti IRES

Imposte differite ed anticipate

  • Disciplina civilistica e fiscale
  • Voci di bilancio relative alla fiscalità differita
  • Differenze permanenti e temporanee
  • Differenze permanenti
  • Differenze temporanee
  • Rilevazione della fiscalità differita
  • Fiscalità differita su operazioni che hanno effetto sul conto economico
  • Fiscalità differita su operazioni che non hanno effetto sul conto economico

Iper ammortamento

  • Iper ammortamento
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Maxi ammortamento per beni immateriali
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Aspetti comuni alle due agevolazioni
  • Interconnessione
  • Dichiarazione/perizia giurata
  • Determinazione dell’iper – maxi ammortamento
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Rilevanza del maggior valore
  • cessione o delocalizzazione dei beni
  • Dismissione del bene agevolato nel periodo di fruizione della maggiorazione
  • determinazione dell’acconto 2019
  • FAQ del MISE
  • Chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria e del MISE
  • proroga dell’iper ammortamento e Legge di Bilancio 2019

Maxi ammortamenti/canoni leasing

  • Soggetti interessati
  • Soggetti esclusi
  • Beni agevolabili
  • Beni esclusi
  • Riduzione del beneficio fiscale dal 40% al 30% del costo di acquisizione del bene
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Entrata in funzione del bene
  • Determinazione del maxi ammortamento
  • Maxi ammortamenti e impianti fotovoltaici/eolici
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Non cumulabilità tra maxi ammortamento e iper ammortamento
  • Rilevanza del maggior valore
  • determinazione dell’acconto 2019
  • Mancata proroga del maxi ammortamento

Coordinamento delle norme fiscali con le regole di bilancio

  • D.L. 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. “Milleproroghe”)
  • Misure di coordinamento ai fini IRES (articolo 13-bis, c. 2)
  • Misure di coordinamento ai fini dell’IRAP e di altre disposizioni fiscali (articolo 13-bis, c. 3 e 4)
  • Efficacia delle disposizioni (articolo 13-bis, c. 5 e 6)
  • Rettifiche in sede di prima applicazione di nuovi OIC (art. 13-bis, c. 7 e 8)
  • Disposizioni in materia di IAS Adopter (art. 13-bis, c. 9)
  • decreti di coordinamento “a regime” IRES e IRAP e nuovi OIC (art. 13-bis, c. 10)
  • Disposizioni di coordinamento in materia di ACE e IAS (art. 13-bis, c. 11)
  • Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 3 agosto 2017
  • disposizioni compatibili contenute nel D.M. 1° aprile 2009, n. 48
  • Disposizioni compatibili contenute nel D.M. 8 giugno 2011

Patent box

  • Soggetti interessati
  • Ambito di applicazione
  • Meccanismo della tassazione agevolata
  • Modalità, durata e decorrenza dell’opzione
  • Plusvalenze derivanti dalla cessione dei beni immateriali
  • Patent box e perdite fiscali

Perdite su crediti

  • Deducibilità delle perdite su crediti (art. 101, comma 5, TUIR)
  • Periodo di deducibilità delle perdite su crediti
  • Svalutazioni di crediti - coordinamento con gli artt. 106 e 109, TUIR
  • Accantonamenti per rischi su crediti (art. 106, TUIR)

Perdite e riporto

  • Regime delle perdite per i soggetti IRES
  • Regime delle perdite per i soggetti IRPEF
  • Perdite e regime di trasparenza ex art. 115 e 116, TUIR
  • Riporto delle perdite nei regimi di esenzione

Plusvalenze patrimoniali

  • Classificazione contabile
  • Tipologie di plusvalenze patrimoniali
  • Rateizzazione fiscale delle plusvalenze
  • Plusvalenze e autoveicoli
  • Plusvalenze e beni ad uso promiscuo
  • Rivalutazione delle immobilizzazioni
  • Plusvalenze derivanti da operazioni di lease back
  • Plusvalenze da cessione di partecipazioni

Redditi degli immobili non strumentali locati

  • Individuazione delle spese deducibili (caso generale)
  • Immobili di interesse storico - artistico locati (caso residuale)
  • Interessi passivi

Riallineamento marchi e avviamento

  • Riallineamento previsto dall’art. 176, TUIR
  • Riallineamento da D.L. n. 185/2008 per le immobilizzazioni immateriali
  • Valutazioni di convenienza tra le alternative di riallineamento
  • Altre attività immateriali
  • decorrenza delle disposizioni
  • Tavola sintetica di confronto
  • Affrancamento partecipazioni di controllo

Rivalutazione dei beni d’impresa

  • Termini temporali per la rivalutazione

  • Ambito soggettivo

  • Ambito oggettivo
  • Rivalutazione per categorie omogenee
  • Modalità di rivalutazione
  • Effetti fiscali della rivalutazione
  • Disciplina del saldo attivo di rivalutazione
  • Disciplina dell’imposta sostitutiva

Spese di manutenzione

  • Manutenzioni ordinarie
  • Manutenzioni straordinarie
  • Aspetti fiscali
  • IRAP
  • Spese di manutenzione su beni di terzi

Spese di pubblicità e di rappresentanza

  • Spese di pubblicità e propaganda
  • Spese di rappresentanza
  • Spese per alberghi e ristoranti qualificate come spese di rappresentanza

Sopravvenienze attive

  • Classificazione contabile
  • La rilevanza fiscale delle sopravvenienze
  • Aumento di ricavi imputati in precedenti esercizi
  • Sopravvenuta insussistenza di costi già dedotti
  • Sopravvenuta insussistenza di debiti o altre passività
  • Maggiori risarcimenti assicurativi su beni strumentali
  • Altre indennità risarcitorie
  • Cessione di contratti di leasing
  • Contributi in conto capitale generici
  • Rinuncia dei crediti da parte dei soci: aspetti fiscali
  • Riduzione dei debiti e crisi d’impresa

Tassazione degli utili percepiti

  • Utili percepiti da imprenditori individuali e Società di Persone
  • Utili di fonte italiana
  • Utili di fonte estera
  • Utili percepiti da soggetti IRES
  • Utili di fonte italiana
  • Utili di fonte estera
  • Deroghe al regime ordinario di tassazione degli utili
  • Decreto internazionalizzazione e dividendi da Paesi a fiscalità privilegiata
  • Utili da partecipazione in Paesi a fiscalità privilegiata
  • Credito d’imposta “Decreto internazionalizzazione”
  • Credito d’imposta per redditi prodotti all’estero
  • Prospetto riassuntivo tassazione dividendi e proventi assimilati (dal 1/1/2018)
  • Certificazione dei dividendi (CUPE)
  • Compilazione della dichiarazione dei redditi e dati della certificazione degli utili

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245917
Modello:
06FX938
Numero Pagine:
528
Aggiornato a:
19 gennaio 2019

L'AMMORTAMENTO - Disciplina civilistica e tributaria

Il testo fornisce una panoramica degli aspetti civilistici e fiscali dell’ammortamento, analizzando dettagliatamente la disciplina applicabile ai beni materiali ed immateriali acquisiti, sia dal punto di vista dell’impresa che dal punto di vista dell’esercente arti e professioni.


  • Maxi ammortamento e iper ammortamento

  • Leasing e lease back

  • Beni strumentali e regimi fiscali agevolati

  • Rivalutazione dei beni d'impresa

Il testo fornisce una panoramica degli aspetti civilistici e fiscali dell’ammortamento, analizzando dettagliatamente la disciplina applicabile ai beni materiali ed immateriali acquisiti, sia dal punto di vista dell’impresa che dal punto di vista dell’esercente arti e professioni.

Fra gli argomenti considerati, tenendo conto delle novità e dei vari documenti di prassi, si citano le spese di manutenzione e riparazione su beni propri, l’imputazione dei contributi (in c/capitale, in c/impianti o in c/esercizio), l’eliminazione di beni ammortizzabili, la rivalutazione dei beni d’impresa e la deducibilità dei canoni di leasing. 

Particolare rilevanza assumono inoltre i c.d. “maxi-ammortamento” e “iper-ammortamento”: 

  • il primo, introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 e prorogato con modifiche dalla Legge di Bilancio 2017 e successivamente dalla Legge di Bilancio 2018, prevede la possibilità per imprese e lavoratori autonomi che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi, di incrementare il relativo costo di acquisizione del 40/30% al fine di determinare maggiori quote di ammortamento/canoni di leasing deducibili;
  • il secondo, introdotto dalla Legge di Bilancio 2017, e prorogato dalla Legge di Bilancio 2018, è riservato alle imprese che effettuano investimenti in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica/digitale nonché in beni immateriali strumentali (il costo di acquisizione in questi casi è incrementato rispettivamente del 150% e 40%).

Tale agevolazione è stata ulteriormente prorogata, con modifiche, dalla Legge di Bilancio 2019.

A chiusura della pubblicazione sono infine riportate le tabelle ministeriali dei coefficienti di ammortamento.

Struttura del libro:

Premessa

  • Normativa civilistica
  • Principi contabili nazionali
  • Normativa fiscale
  • Ammortamenti nel bilancio UE ordinario
  • Ammortamenti nel bilancio UE in forma abbreviata
  • Bilancio “semplificato” per le micro-imprese
  • Soggetti non obbligati a redigere il bilancio UE

Maxi ammortamenti/canoni leasing

  • Soggetti interessati
  • Soggetti esclusi
  • Beni agevolabili
  • Beni esclusi
  • Riduzione del beneficio fiscale dal 40% al 30% del costo di acquisizione del bene
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Entrata in funzione del bene
  • Determinazione del maxi ammortamento
  • Maxi ammortamenti e impianti fotovoltaici/eolici
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Non cumulabilità tra maxi ammortamento e iper ammortamento
  • Rilevanza del maggior valore
  • determinazione dell’acconto 2019
  • Mancata proroga del maxi ammortamento

Iper ammortamento

  • Iper ammortamento
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Maxi ammortamento per beni immateriali
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Aspetti comuni alle due agevolazioni
  • Interconnessione
  • Dichiarazione/perizia giurata
  • Determinazione dell’iper – maxi ammortamento
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Rilevanza del maggior valore
  • cessione o delocalizzazione dei beni
  • Dismissione del bene agevolato nel periodo di fruizione della maggiorazione
  • determinazione dell’acconto 2019
  • FAQ del MISE
  • Chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria e del MISE
  • proroga dell’iper ammortamento e Legge di Bilancio 2019

Sezione Prima - AMMORTAMENTO IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

Immobilizzazioni materiali: nozioni generali

  • Classificazione delle immobilizzazioni materiali
  • Utilità e ammortamento
  • Immobilizzazioni materiali ammortizzabili
  • fondi ammortamento
  • Immobilizzazioni materiali non ammortizzabili

Costo ammortizzabile

  • Definizione di costo del bene
  • Acquisto del bene strumentale
  • Costruzione del bene
  • Immobilizzazioni acquisite a titolo gratuito
  • altre modalità di acquisizione
  • capitalizzazione degli oneri finanziari
  • Contributi di terzi (c/impianti)
  • Altre modifiche al costo originario

Svalutazione delle immobilizzazioni (materiali ed immateriali)

  • Determinazione delle perdite durevoli di valore
  • Ripristino della svalutazione
  • Classificazione in bilancio delle perdite durevoli di valore
  • informativa in Nota Integrativa
  • Aspetti fiscali

Rivalutazione delle immobilizzazioni materiali

  • Ripristino di valori svalutati in esercizi precedenti
  • Rivalutazioni economiche
  • Rivalutazioni monetarie

Rivalutazione dei beni d’impresa

  • Termini temporali per la rivalutazione
  • Ambito soggettivo
  • Ambito oggettivo
  • Rivalutazione per categorie omogenee
  • Modalità di rivalutazione
  • Effetti fiscali della rivalutazione
  • Disciplina del saldo attivo di rivalutazione
  • Disciplina dell’imposta sostitutiva

Immobilizzazioni materiali acquisite a titolo gratuito

  • Iscrizione in bilancio
  • Ammortamento
  • Aspetti fiscali

Immobilizzazioni in corso

  • Immobilizzazioni costruite internamente
  • Costruzioni appaltate
  • Immobilizzazioni interne costruite in modo misto
  • immobilizzazioni interne: maxi ammortamento e iper ammortamento

Piano di ammortamento civilistico

  • Valore da ammortizzare
  • Residua possibilità di utilizzazione
  • metodi di ammortamento
  • Variazioni al piano di ammortamento
  • Esempio pratico piano di ammortamento
  • Coordinamento disciplina civilistica e fiscale

Coordinamento disciplina civilistica e fiscale

  • Soggetti interessati ed esclusi
  • Cause del disallineamento civilistico/fiscale
  • Conseguenze del disallineamento delle due discipline

Inizio dell’ammortamento

  • Aspetti civilistici
  • Aspetti fiscali

Coefficienti di ammortamento

  • Ammortamento fiscale
  • Coefficienti di ammortamento e gruppi di attività
  • Imprese di noleggio
  • Impianti fotovoltaici

Ammortamento ordinario

  • Primo esercizio di entrata in funzione del bene
  • Ammortamento per dodicesimi
  • Aspetti contabili
  • Eccezioni all’ammortamento ordinario

Ammortamento ridotto o decelerato

  • disciplina fiscale vigente (dal 1° gennaio 2004)
  • disciplina fiscale previgente (fino al 31 dicembre 2003)
  • Aspetti contabili e civilistici
  • Trattamento quote perse pregresse

Beni di costo unitario non superiore a € 516,46

  • Aspetti civilistici
  • Aspetti fiscali
  • ammortamento civilistico e fiscale
  • iscrizione nel registro dei beni ammortizzabili
  • Attrezzature di scarsa importanza

Beni ceduti in corso d’anno

  • Precedente posizione del Ministero
  • Posizione di Assonime
  • Attuale posizione ministeriale
  • Alternative per la contabilizzazione
  • Valutazione di convenienza e aspetti fiscali

Eliminazione di beni ammortizzabili

  • distruzione volontaria di beni strumentali
  • Furto ed eventi straordinari
  • Destinazione a finalità estranee all’esercizio di impresa

Danneggiamento del bene e risarcimento del danno

  • Risarcimento nello stesso esercizio
  • risarcimento in anni successivi
  • danneggiamento “parziale” cespiti ammortizzabili
  • risarcimento del danno: casi particolari

Contributi e ammortamento

  • Contributi in conto esercizio
  • Contributi in conto impianti
  • Contributi in conto capitale
  • Contributi a cooperative a proprietà indivisa
  • Contributi misti o complessi

Contributi in conto esercizio: la nuova Sabatini (Sabatini-ter)

  • Soggetti beneficiari dell’agevolazione
  • Caratteristiche del contributo e del finanziamento agevolato
  • Investimenti ammissibili
  • Spese ammissibili
  • Agevolazione concedibile
  • Cumulabilità delle agevolazioni
  • Iter del procedimento
  • Erogazione delle agevolazioni
  • Casi particolari
  • Rinuncia/revoche all’agevolazione
  • Aspetti contabili e fiscali
  • FAQ – Sito MISE

Spese di manutenzione su beni propri

  • spese di manutenzione su beni propri: aspetti civilistici
  • Spese di manutenzione su beni propri: aspetti fiscali
  • Spese incrementative su beni propri
  • Spese non incrementative sui beni propri
  • Valore rilevante per il limite di deducibilità (plafond)
  • doppio binario IRAP
  • casi pratici
  • Deroghe ai limiti fiscali

Spese di manutenzione e riparazione su beni di terzi

  • Manutenzioni ordinarie
  • Manutenzioni straordinarie

Telefoni cellulari e fissi

  • telefoni cellulari
  • telefonia fissa
  • Imprese di autotrasporto

Deducibilità dei costi degli autoveicoli

  • Automezzi strumentali per natura e business car
  • Veicoli strumentali per destinazione esclusiva e ad uso pubblico
  • Autoveicoli a deducibilità limitata
  • Veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti

Terreni e fabbricati

  • Esplicita indeducibilità fiscale del costo dei terreni
  • Quantificazione del costo fiscale dell’area
  • Coordinamento tra ammortamento civilistico e fiscale
  • Effetti indiretti dello scorporo fiscale del valore dell’area
  • Fabbricati strumentali acquisiti in leasing

Beni strumentali e regimi fiscali agevolati

  • Regime forfetario e beni strumentali
  • Regime dei minimi e beni strumentali

Sezione Seconda - AMMORTAMENTO IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

Nozioni generali

  • Modalità di acquisizione
  • Classificazione delle immobilizzazioni immateriali
  • Criteri di valutazione e valore ammortizzabile
  • Variazioni al costo originario
  • Ammortamento beni immateriali: aspetti comuni

Immobilizzazioni acquisite a titolo gratuito

Costi pluriennali

  • Aspetti generali
  • Costi di impianto e ampliamento (B.I.1)
  • Costi di sviluppo (B.I.2)
  • Internet e trattamento dei relativi costi

Beni immateriali propriamente detti

  • Diritti di brevetto industriale (B.I.3)
  • Diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno (B.I.3)
  • Concessioni (B.I.4)
  • Licenze (B.I.4)
  • Marchi (B.I.4)
  • Diritti simili (B.I.4)
  • Immobilizzazioni in corso ed acconti (B.I.6)
  • Altre immobilizzazioni immateriali (B.I.7)
  • Software
  • Franchising
  • Ammortamento dell’avviamento e di altri beni immateriali

Patent box

  • Soggetti interessati
  • Ambito di applicazione
  • Meccanismo della tassazione agevolata
  • Modalità, durata e decorrenza dell’opzione
  • Plusvalenze derivanti dalla cessione dei beni immateriali
  • Patent box e perdite fiscali

Sezione Terza - AVVIAMENTO

Avviamento

  • Classificazione e rilevanza dell’avviamento
  • Aspetti civilistici
  • Aspetti fiscali
  • Coordinamento delle disposizioni
  • Ammortamento dell’avviamento e di altri beni immateriali
  • Avviamento da operazione di aggregazione aziendale

Riallineamento marchi e avviamento

  • Riallineamento previsto dall’art. 176, TUIR
  • Riallineamento da D.L. n. 185/2008 per le immobilizzazioni immateriali
  • Valutazioni di convenienza tra le alternative di riallineamento
  • Altre attività immateriali
  • decorrenza delle disposizioni
  • Tavola sintetica di confronto
  • Affrancamento partecipazioni di controllo

Sezione Quarta - AFFITTO D’AZIENDA

Affitto d’azienda

  • Registro non attivato dal locatore
  • Deroga convenzionale
  • Trattamento ai fini IRAP
  • Obblighi dei contraenti
  • Fattispecie tipiche
  • Rilevazioni contabili
  • Spese di manutenzione
  • Affitto d’azienda e rivalutazione
  • Locazione di immobile e affitto di azienda
  • Imposizione indiretta dell’affitto d’azienda
  • Usufrutto dei beni strumentali
  • Comodato gratuito di beni strumentali

Sezione Quinta - IL LEASING PER L’IMPRESA

Operazioni di leasing finanziario

  • Aspetti civilistici
  • Definizione
  • Inadempimento e risoluzione del contratto
  • Altre disposizioni
  • coordinamento aspetti civilistici e contabili
  • Aspetti contabili
  • Rilevazione contabile: metodo finanziario e metodo patrimoniale
  • Principio di “prevalenza della sostanza sulla forma” e contratti di leasing
  • Metodo finanziario (impresa utilizzatrice soggetta a IAS)
  • Metodo patrimoniale (impresa utilizzatrice)
  • Acquisizione del bene in leasing
  • Estinzione del contratto di leasing
  • Aspetti fiscali
  • Moratoria bancaria: effetti contabili e fiscali

Società di locazione finanziaria

  • Lessor istituzionale
  • Lessor non istituzionale
  • Aspetti fiscali

Lease back

  • Aspetti contabili
  • Aspetti operativi e tributari

Sezione Sesta - AMMORTAMENTO ESERCENTE ARTI E PROFESSIONI

Nozioni generali

  • Coefficienti di ammortamento
  • Modalità di calcolo e criteri di deducibilità
  • Deduzione integrale e costo unitario <= 516,46 euro
  • Beni immobili
  • Beni immateriali, software e banche dati

Beni mobili strumentali ad uso promiscuo

  • Mezzi di trasporto a motore
  • Telefoni cellulari e fissi
  • Oggetti d’arte, d’antiquariato o da collezione

Beni immobili esclusivamente strumentali ed a uso promiscuo

  • Immobili esclusivamente strumentali
  • Beni immobili utilizzati promiscuamente
  • Spese di ammodernamento, ristrutturazione e manutenzione

Leasing dell’esercente arti e professioni

  • Leasing di beni mobili ad uso esclusivo strumentale
  • Leasing di beni mobili ad uso promiscuo
  • Leasing di beni immobili ad uso esclusivo strumentale
  • Leasing di beni immobili strumentali ad uso promiscuo

Plusvalenze e minusvalenze relative a beni strumentali

  • Rilevanza delle plus/minusvalenze
  • Determinazione della plusvalenza/minusvalenza
  • Plus/minusvalenze su beni a deducibilità limitata
  • tabella riassuntiva

Sezione Settima - REGISTRO DEI BENI AMMORTIZZABILI

Il registro dei beni ammortizzabili: tenuta e compilazione

  • Soggetti obbligati
  • Registri e libri alternativi
  • Termine per la compilazione
  • Bollatura
  • Modalità di tenuta
  • Esempi di compilazione
  • Consigli operativi
  • Irregolare o omessa registrazione
  • Conservazione
  • Spese di manutenzione e riparazione
  • Beni non superiori a € 516,46
  • Contributi in conto impianto

Sezione Ottava - TABELLA DEI COEFFICIENTI DI AMMORTAMENTO

Tabella dei coefficienti di ammortamento

  • D.M. 31/12/88 integrato dai DD.MM. 7/11/92, 23/12/92, 19/10/95 e 28/03/96

NORMATIVA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245931
Modello:
06FX939
Numero Pagine:
456
Aggiornato a:
12 gennaio 2019

Il BILANCIO D'ESERCIZIO - Redazione e adempimenti

Il volume propone un’analisi della disciplina civilistica in materia di bilancio d’esercizio integrata dai principi contabili nazionali redatti dall'Organismo italiano di contabilità.


  • Schemi di bilancio

  • Bilancio ordinario, abbreviato e per le micro-imprese

  • Principi Contabili nazionali

  • Valutazione dei crediti, debiti e titoli con il criterio del costo ammortizzato

  • Rivalutazione dei beni d’impresa

  • Iper ammortamento e maxi ammortamento

  • Disposizioni di coordinamento

  • IRES/IRAP e principi contabili

Il volume propone un’analisi della disciplina civilistica in materia di bilancio d’esercizio integrata dai principi contabili nazionali redatti dall’Organismo italiano di contabilità.

Ciò fornisce al redattore del bilancio una guida completa in merito alla corretta rilevazione e valutazione di tutte le operazioni aziendali.

Particolare attenzione è rivolta ai principi generali di redazione del bilancio, compresa la procedura di formazione ed approvazione del documento e dei suoi allegati, nonché il contenuto di ciascuna voce che compone lo schema di Stato patrimoniale e di Conto economico.

Ampio spazio è riservato alle informazioni da indicare in Nota integrativa, considerando le novità della tassonomia XBRL. 

Un’apposita sezione è dedicata al bilancio in forma abbreviata, utilizzabile dai soggetti che presentano i requisiti previsti dall’art. 2435-bis, C.c. e del bilancio relativo alle micro-imprese ex articolo 2435-ter, C.c..

Nonostante nella redazione del bilancio d’esercizio, predominino gli aspetti civilistici su quelli fiscali, il testo offre una compiuta analisi delle disposizioni fiscali, aggiornate alle recenti novità e delle ripercussioni e divergenze che esse possono avere e creare sul bilancio medesimo.

Struttura del libro:

Parte Prima - ASPETTI GENERALI

Ambito soggettivo di applicazione

  • bilanci redatti secondo lo schema rigido del Codice Civile
  • Bilanci svincolati dallo schema rigido

Composizione del bilancio

  • Stato patrimoniale
  • Conto economico
  • Rendiconto finanziario
  • Nota integrativa
  • altri documenti corredati al bilancio

Principi generali

  • Finalità e clausola generale (art. 2423 C.c.)
  • Principio della “rilevanza”
  • Principi di redazione/postulati del bilancio (art. 2423-bis C.c. e OIC 11)
  • Bilanci intermedi

Operazioni contabili di fine esercizio

  • Scritture di assestamento e libro giornale
  • Operazioni preliminari alla chiusura dei conti e scritture di assestamento

Procedura di formazione del bilancio

  • Procedura di formazione del bilancio per le S.p.a.
  • Procedura di formazione del bilancio per le S.r.l.

Relazione sulla gestione

  • contenuto della relazione sulla gestione
  • Bilancio in forma abbreviata
  • bilancio semplificato per le micro-imprese
  • Sistemi di governance alternativi nelle S.p.a.

Aspetti fiscali connessi all’approvazione del bilancio

  • Termini di versamento delle imposte
  • Presentazione della dichiarazione
  • Errata imputazione temporale di costi e/o ricavi

La destinazione del risultato dell’esercizio

  • Destinazione dell’utile
  • Copertura della perdita
  • Scritture contabili

Deposito del bilancio al Registro delle Imprese

  • Modalità di redazione del bilancio
  • Deposito del bilancio e formato XBRL
  • Modalità di deposito del bilancio
  • Modello B
  • Imposta di bollo e diritti di segreteria
  • Casi particolari
  • Regime sanzionatorio

Parte Seconda - BILANCIO ORDINARIO

Schema di bilancio ordinario

  • stato patrimoniale (art. 2424, C.c.)
  • Conto economico (art. 2425, C.c.)
  • Stato patrimoniale XBRL (Tassonomia_PCI_2018-11-04)
  • Conto economico XBRL (Tassonomia_PCI_2018-11-04)

Sezione Prima - STATO PATRIMONIALE

Struttura dello Stato patrimoniale

  • Variazioni allo schema
  • Principi contabili nazionali
  • struttura dello Stato patrimoniale: sezioni contrapposte
  • patrimoni destinati
  • Attivo
  • Passivo e patrimonio netto
  • Schema di Stato patrimoniale

A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

  • ammontare minimo del capitale sociale
  • versamento iniziale per conferimenti in denaro
  • conferimenti di beni in natura e di crediti
  • conferimento di polizze assicurative e fideiussioni bancarie nelle S.r.l.
  • conferimento prestazioni d’opera e servizi nelle S.r.l.
  • sottoscrizione del capitale versamento dei decimi vincolati
  • prestazioni d’opera e di servizi nelle S.r.l.
  • Aspetti contabili
  • Aspetti fiscali

B) I. Immobilizzazioni immateriali

B) I. 1) Costi di impianto e di ampliamento

B) I. 2) Costi di sviluppo

B) I. 3) Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno

B) I. 4) Concessioni, licenze, marchi e diritti simili

B) I. 5) Avviamento

B) I. 6) Immobilizzazioni in corso e acconti

B) I. 7) Altre immobilizzazioni immateriali

B) II. Immobilizzazioni materiali

B) II. 1) a) Terreni

B) II. 1) b) Fabbricati

B) II. 2) Impianti e macchinari

B) II. 3) Attrezzature industriali e commerciali

B) II. 5) Immobilizzazioni in corso e acconti

B) III. Immobilizzazioni finanziarie

B) III. 1) Partecipazioni

B) III. 2) Crediti

B) III. 3) Altri titoli

B) III. 4) Strumenti finanziari derivati attivi

C) I. Rimanenze

  • Principi generali di valutazione
  • Principi contabili
  • Aspetti operativi
  • Aspetti fiscali

C) II. Crediti

  • condizioni per l’iscrizione del credito in bilancio
  • valutazione dei crediti per i soggetti che redigono il bilancio ordinario
  • valutazione dei crediti nel bilancio abbreviato e per le micro imprese
  • poste espresse in valuta estera
  • informazioni in Nota Integrativa
  • Principi contabili nazionali
  • Aspetti fiscali
  • Interessi di mora
  • Crediti tributari e imposte anticipate
  • disposizioni in materia di aggregazioni aziendali

C) III. Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni

  • valutazione attività finanziarie non immobilizzate
  • Aspetti contabili
  • Aspetti fiscali

C) IV. Disponibilità liquide

  • Principi contabili nazionali
  • cash pooling

D) Ratei e risconti attivi

  • Ratei attivi
  • Risconti attivi
  • Disaggi di emissione su prestiti

A) I. Capitale sociale

  • Funzione di garanzia
  • organo competente a deliberare
  • Ammontare minimo del capitale sociale
  • composizione del capitale sociale nelle società di capitali
  • Aumento del capitale sociale
  • Riduzione del capitale sociale
  • Cenni fiscali

A) II. Riserva da soprapprezzo azioni

A) III. Riserve di rivalutazione

A) IV. Riserva legale

A) V. Riserve statutarie

A) VI. Altre riserve, distintamente indicate

A) VII. Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi

  • Coperture di flussi finanziari
  • Aspetti contabiliNota Integrativa

A) VIII. Utili (perdite) portati a nuovo

A) IX. Utile (perdita) dell’esercizio

A) X. Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio

B) 1. Fondi per trattamento di quiescenza e obblighi simili

  • Indennità di fine mandato degli amministratori
  • Indennità a seguito di patto di non concorrenza
  • Fondi di indennità per cessazione rapporti di agenzia

B) 2. Fondi per imposte, anche differite

B) 2. a) Fondi per imposte

B) 2. b) Fondi per imposte differite

B) 3. Strumenti finanziari derivati passivi

B) 4. Altri fondi

C) Trattamento di fine rapporto

  • iscrizione in bilancio del TFR presente in azienda
  • Principi contabili
  • Scelta per la destinazione del TFR alla previdenza complementare
  • tassazione del TFR e imposta sostitutiva sulla rivalutazione
  • Aspetti contabili
  • Liquidazione del TFR
  • Aspetti fiscali: deducibilità degli accantonamenti

D) Debiti

D) 1. Obbligazioni

D) 2. Obbligazioni convertibili

D) 3. Debiti verso soci per finanziamenti

D) 4. Debiti verso banche

D) 5. Debiti verso altri finanziatori

D) 6. Acconti

D) 7. Debiti verso fornitori

D) 8. Debiti rappresentati da titoli di credito

D) 9., D) 10., D) 11. e D) 11-bis) - Debiti verso imprese controllate, collegate,  controllanti e sottoposte al controllo delle controllanti

D) 12. Debiti tributari e D) 13. Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale

D) 14. Altri debiti

E) Ratei e risconti passivi

  • Ratei passivi
  • Risconti passivi
  • Aggi di emissione su prestiti

Sezione Seconda - CONTO ECONOMICO

Struttura del Conto economico

  • Lo schema di Conto economico
  • Principi contabili nazionali
  • A) Valore della produzione
  • B) Costi della produzione
  • C) Proventi e oneri finanziari
  • D) Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie
  • Risultato prima delle imposte
  • Imposte sul reddito dell’esercizio, correnti, differite ed anticipate
  • Utile (perdita) dell’esercizio
  • Schema di Conto economico

A) 1. Ricavi delle vendite e delle prestazioni

A) 2. Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti

A) 3. Variazione dei lavori in corso su ordinazione

A) 4. Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

A) 5. Altri ricavi e proventi

B) 6. Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci

B) 7. Costi per servizi

B) 8. Costi per godimento di beni di terzi

B) 9. Costi per il personale

B) 10. Ammortamenti e svalutazioni

B) 10. a) Ammortamento immobilizzazioni immateriali

B) 10. b) Ammortamento immobilizzazioni materiali

B) 10. c) Altre svalutazioni delle immobilizzazioni

B) 10. d) Svalutazioni dei crediti dell’attivo circolante e delle disponibilità liquide

B) 11. Variazioni delle rimanenze

B) 12. Accantonamenti per rischi

B) 13. Altri accantonamenti

B) 14. Oneri diversi di gestione

C) 15. Proventi da partecipazioni

C) 16. Altri proventi finanziari

C) 17. Interessi e altri oneri finanziari

C) 17-bis. Utili e perdite su cambi

D) 18. Rivalutazioni

D) 19. Svalutazioni

20. Imposte dell’esercizio, correnti, differite e anticipate

  • Imposte correnti
  • Imposte relative a esercizi precedenti
  • Imposte differite
  • Imposte anticipate

21. Utile (perdita) dell’esercizio

  • Destinazione dell’utile
  • Trattamento delle perdite
  • Principali vincoli civilistici alla destinazione dell’utile
  • Vincoli fiscali alla distribuzione di utili (e riserve)
  • Tabella riassuntiva delle principali variazioni fiscali

Sezione Terza - NOTA INTEGRATIVA E RENDICONTO FINANZIARIO

Nota Integrativa: aspetti generali

  • contenuti della Nota Integrativa
  • Criteri di valutazione
  • Principio della rilevanza e Nota Integrativa
  • cambiamento di principio contabile
  • Nota Integrativa in formato XBRL

Nota Integrativa XBRL: Stato Patrimoniale attivo

Nota Integrativa XBRL: Stato Patrimoniale passivo

Nota Integrativa XBRL: Conto Economico

Nota Integrativa XBRL: altre informazioni

  • Altre informazioni per cui sono previste tabelle XBRL
  • Altre informazioni per cui non sono previste tabelle XBRL

Rendiconto finanziario

Parte Terza - BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA E BILANCIO DELLE  MICRO IMPRESE

Sezione Prima - BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA

Schema di bilancio abbreviato

  • Stato patrimoniale (art. 2435-bis, C.c.)
  • Conto economico (art. 2435-bis, C.c.)
  • Stato patrimoniale abbreviato XBRL
  • Conto economico abbreviato XBRL

Bilancio in forma abbreviata: aspetti generali

  • Limiti per accedere al bilancio in forma abbreviata
  • vantaggi della redazione del bilancio abbreviato
  • Stato patrimoniale ridotto
  • conto economico ridotto

Stato patrimoniale attivo

A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

B.I) Immobilizzazioni immateriali e B.II) immobilizzazioni materiali

B.III) Immobilizzazioni finanziarie

C) I. Rimanenze

C) II. Crediti

C) III. Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni

C) IV. Disponibilità liquide

D) Ratei e risconti attivi

Stato patrimoniale passivo

A) I. Capitale sociale

A) II. Riserva da soprapprezzo azioni

A) III. Riserve di rivalutazione

A) IV. Riserva legale

A) V. Riserve statutarie

A) VI. Altre riserve

A) VII. Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi

A) VIII. Utili (perdite) portati a nuovo

A) IX. Utile (perdita) dell’esercizio

A) X. Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio

B) Fondi per rischi ed oneri

C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

D) Debiti

E) Ratei e risconti

Conto economico

A) Valore della produzione

A) 1 Ricavi delle vendite e delle prestazioni

A) 5 Altri ricavi e proventi

B) Costi della produzione

B) 6. Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci

B) 10. Ammortamenti e svalutazioni

B) 14. Oneri diversi di gestione

C) Proventi e oneri finanziari

C) 15. Proventi da partecipazioni

C) 16. Altri proventi finanziari

C) 17. Interessi ed altri oneri finanziari

D) Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie

D) 18 Rivalutazioni

D) 19 Svalutazioni

20) Imposte sul reddito dell’esercizio, correnti, differite e anticipate

21) Utile (perdite) dell’esercizio

Nota Integrativa abbreviata

  • Criteri generali di redazione della Nota Integrativa abbreviata
  • Principio della rilevanza e Nota Integrativa abbreviata
  • Criteri di valutazione
  • Raggruppamento e comparabilità delle voci di bilancio
  • Elemento dell’attivo o del passivo che ricade sotto più voci
  • Contenuto della Nota Integrativa abbreviata in XBRL
  • Movimentazioni intervenute nelle immobilizzazioni
  • Dettaglio dei debiti
  • oneri finanziari capitalizzati
  • impegni, garanzie e passività potenziali non risultanti dallo Stato patrimoniale
  • Ricavi e costi di entità o incidenza eccezionali
  • Numero medio di dipendenti ripartiti per categoria
  • Rapporti con amministratori e sindaci
  • operazioni con parti correlate
  • accordi fuori bilancio
  • fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio
  • impresa che redige il bilancio consolidato di cui l’impresa fa parte
  • strumenti finanziari derivati
  • Informativa sull’attività di direzione e coordinamento di società
  • azioni proprie ed azioni/quote di società controllanti
  • Informativa sulle sovvenzioni e contributi pubblici
  • Informativa sulle cooperative
  • Informativa sulle start-up e PMI innovative

Sezione Seconda - BILANCIO DELLE MICRO IMPRESE

Schema di bilancio micro-imprese

  • Stato patrimoniale (art. 2435-ter, C.c.)
  • Conto economico (art. 2435-ter, C.c.)
  • Stato patrimoniale micro-imprese XBRL
  • Conto economico micro-imprese XBRL

Bilancio delle micro-imprese

  • Soggetti interessati
  • Rendiconto finanziario, Nota Integrativa e Relazione sulla gestione
  • Ulteriori semplificazioni previste per le micro-imprese

Parte Quarta - ALTRI ASPETTI DI INTERESSE

ACE - Aiuto alla Crescita Economica

  • Soggetti interessati all’agevolazione
  • Determinazione ed effetti dell’agevolazione - Soggetti IRES
  • Patrimonio netto di riferimento e relativo incremento
  • soggetti diversi dalle banche/imprese di assicurazione
  • Limite del patrimonio netto
  • calcolo della deduzione
  • Determinazione ed effetti dell’agevolazione – Soggetti IRPEF
  • Variazione capitale proprio dal 2016
  • Differenza patrimonio netto 2015 – 2010
  • Limite alla variazione in aumento del capitale proprio
  • Disposizioni comuni ai soggetti IRES ed IRPEF
  • Eccedenza ACE
  • Disposizioni antielusive
  • Clausola di salvaguardia
  • le ultime risposte dell’Agenzia delle entrate

Crediti e debiti in valuta

  • rilevazione iniziale
  • attività e/o passività regolate entro la chiusura dell’esercizio
  • attività e/o passività non regolate entro la chiusura dell’esercizio
  • Riserva non distribuibile
  • Informazioni in Nota Integrativa
  • Disciplina fiscale

Coordinamento delle norme fiscali con le regole di bilancio

  • D.L. 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. “Milleproroghe”)
  • Misure di coordinamento ai fini IRES (articolo 13-bis, c. 2)
  • Misure di coordinamento ai fini dell’IRAP e di altre disposizioni fiscali (articolo 13-bis, c. 3 e 4)
  • Efficacia delle disposizioni (articolo 13-bis, c. 5 e 6)
  • Rettifiche in sede di prima applicazione di nuovi OIC (articolo 13-bis, c. 7 e 8)
  • Disposizioni in materia di IAS Adopter (articolo 13-bis, c. 9)
  • decreti di coordinamento “a regime” IRES e IRAP e nuovi OIC (articolo 13-bis, c. 10)
  • Disposizioni di coordinamento in materia di ACE e IAS (articolo 13-bis, c. 11)
  • Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 3 agosto 2017
  • disposizioni compatibili contenute nel D.M. 1° aprile 2009, n. 48
  • Disposizioni compatibili contenute nel D.M. 8 giugno 2011

Disciplina fiscale degli interessi passivi

  • Ambito soggettivo
  • Modalità di calcolo
  • Ambito oggettivo
  • Patrimonializzazione degli interessi passivi

Imposte differite ed anticipate

  • Disciplina civilistica e fiscale
  • Voci di bilancio relative alla fiscalità differita
  • Differenze permanenti e temporanee
  • Rilevazione della fiscalità differita

Interessi di mora nelle transazioni commerciali

  • ambito di applicazione
  • termini di pagamento nelle transazioni commerciali
  • Nullità delle clausole gravemente inique
  • Settore agroalimentare

Iper ammortamento

  • Iper ammortamento
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Maxi ammortamento per beni immateriali
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell’agevolazione
  • Aspetti comuni alle due agevolazioni
  • Interconnessione
  • Dichiarazione/perizia giurata
  • Determinazione dell’iper – maxi ammortamento
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Rilevanza del maggior valore
  • cessione o delocalizzazione dei beni
  • Dismissione del bene agevolato nel periodo di fruizione della maggiorazione
  • determinazione dell’acconto 2019
  • FAQ del MISE
  • Chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria e del MISE
  • proroga dell’iper ammortamento e Legge di Bilancio 2019

Lease back

  • Aspetti contabili
  • Aspetti operativi e tributari

Maxi ammortamenti/canoni leasing

  • Soggetti interessati
  • Soggetti esclusi
  • Beni agevolabili
  • Beni esclusi
  • Riduzione del beneficio fiscale dal 40% al 30% del costo di acquisizione del bene
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Entrata in funzione del bene
  • Determinazione del maxi ammortamento
  • Maxi ammortamenti e impianti fotovoltaici/eolici
  • Cumulabilità dell’agevolazione
  • Non cumulabilità tra maxi ammortamento e iper ammortamento
  • Rilevanza del maggior valore
  • determinazione dell’acconto 2019
  • Mancata proroga del maxi ammortamento

OIC 29: cambiamenti, correzione di errori e fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio

  • Cambiamenti di principi contabili
  • Cambiamenti di stime contabili
  • Correzioni di errori
  • Fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio

Operazioni di leasing finanziario

  • Aspetti civilistici
  • Aspetti contabili
  • Metodo finanziario (impresa utilizzatrice soggetta a IAS)
  • Metodo patrimoniale (impresa utilizzatrice)

Operazioni di pronti contro termine

  • obbligo di retrocessione a termine
  • retrocessione facoltativa
  • Aspetti fiscali

Patent box

  • Soggetti interessati
  • Ambito di applicazione
  • Meccanismo della tassazione agevolata
  • Modalità, durata e decorrenza dell’opzione
  • Plusvalenze derivanti dalla cessione dei beni immateriali
  • Patent box e perdite fiscali

Patrimoni e finanziamenti destinati ad uno specifico affare

  • Patrimonio destinato ad uno specifico affare
  • Finanziamento destinato ad uno specifico affare

Perdite e riporto

  • Regime delle perdite per i soggetti IRES
  • Perdite e regime di trasparenza ex art. 115 e 116, TUIR
  • Riporto delle perdite nei regimi di esenzione

Perdite su crediti

  • Deducibilità delle perdite su crediti (art. 101, comma 5, TUIR)
  • Periodo di deducibilità delle perdite su crediti
  • Svalutazioni di crediti - coordinamento con gli artt. 106 e 109, TUIR
  • Accantonamenti per rischi su crediti (art. 106, TUIR)

Riallineamento marchi e avviamento

  • Riallineamento previsto dall’art. 176, TUIR
  • Riallineamento da D.L. n. 185/2008 per le immobilizzazioni immateriali
  • Valutazioni di convenienza tra le alternative di riallineamento
  • Altre attività immateriali
  • decorrenza delle disposizioni
  • Tavola sintetica di confronto
  • Affrancamento partecipazioni di controllo

Rivalutazione dei beni d’impresa

  • Termini temporali per la rivalutazione
  • Ambito soggettivo
  • Ambito oggettivo
  • Rivalutazione per categorie omogenee
  • Modalità di rivalutazione
  • Effetti fiscali della rivalutazione
  • Disciplina del saldo attivo di rivalutazione
  • Disciplina dell’imposta sostitutiva

Strumenti finanziari derivati

  • Aspetti generali
  • Definizioni e principali tipologie di strumenti finanziari derivati
  • Iscrizione iniziale e valutazione successiva
  • Operazioni di copertura
  • Nota Integrativa

Tassazione degli utili percepiti

  • Utili percepiti da imprenditori individuali e Società di Persone
  • Utili percepiti da soggetti IRES
  • Decreto internazionalizzazione e dividendi da Paesi a fiscalità privilegiata
  • Prospetto riassuntivo tassazione dividendi e proventi assimilati (dal 1/1/2018)
  • Certificazione dei dividendi (CUPE)

Terreni e fabbricati

  • Esplicita indeducibilità fiscale del costo dei terreni
  • Quantificazione del costo fiscale dell’area
  • Coordinamento tra ammortamento civilistico e fiscale
  • Effetti indiretti dello scorporo fiscale del valore dell’area
  • Fabbricati strumentali acquisiti in leasing

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245771
Modello:
06FX940
Numero Pagine:
996
Aggiornato a:
1 febbraio 2019

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2019

Il testo si propone come guida alla compilazione di ben quattro diversi adempimenti legati all'imposta sul valore aggiunto: la dichiarazione annuale, la comunicazione delle liquidazioni periodiche, la comunicazione dati fattura (spesometro) e l’esterometro.


  • Dichiarazione annuale

  • Comunicazione liquidazioni periodiche

  • Spesometro

  • Esterometro

Il testo si propone come guida alla compilazione di ben quattro diversi adempimenti legati all'imposta sul valore aggiunto: la dichiarazione annuale, la comunicazione delle liquidazioni periodiche, la comunicazione dati fattura (spesometro) e l’esterometro.

La dichiarazione annuale IVA 2019 è analizzata commentando il modello rigo per rigo, e ad integrazione sono proposti molti esempi pratici di compilazione: i singoli quadri sono analizzati evidenziando, in particolare, le novità intervenute rispetto al dichiarativo del precedente anno, che principalmente riguardano quest’anno le nuove disposizioni sul gruppo IVA.

Successivamente si analizza la comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA e a corredo vengono proposti numerosi esempi di compilazione.

Si analizza poi la composizione dello spesometro, abrogato dal 2019 per l’obbligo generalizzato di fatturazione elettronica, e che il 28 febbraio 2019 prevede l’ultimo invio.

Sono riportati ed illustrati anche i numerosi chiarimenti forniti dall'Amministrazione finanziaria con documenti di prassi e con le numerose e frammentarie FAQ, relativamente ai dati da indicare ed alla modalità di composizione e trasmissione del file .xml.

Si propone una breve analisi della nuova comunicazione delle operazioni con soggetti non residenti nel territorio dello Stato (esterometro), da inviare obbligatoriamente entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della data di emissione o di ricezione del documento che comprova l’operazione.

Infine, sono presenti alcuni approfondimenti degli argomenti che possono interessare in maniera trasversale i quattro obblighi dichiarativi.

La guida, utile a tutti coloro che si accingono ad assolvere i quattro citati adempimenti, analizza e commenta nel dettaglio le istruzioni e i chiarimenti, proponendo a miglior comprensione numerosi esempi pratici di compilazione.

Struttura del libro:

Parte Prima - DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

Premessa

  • Dichiarazione annuale IVA
  • Comunicazione dati delle liquidazioni periodiche IVA
  • Spesometro
  • Esterometro

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI DELLA DICHIARAZIONE IVA

Soggetti obbligati ed esonerati

  • Soggetti obbligati
  • Soggetti esonerati

Termini e modalità di presentazione

  • Termini di presentazione
  • Richiesta di rimborso del credito IVA
  • Modalità di presentazione

Termini e modalità di versamento

  • Termini di versamento
  • Differimento del versamento IVA e compensazione con crediti
  • Rateizzazione
  • Modalità di versamento

Casi particolari di presentazione e compilazione

  • Cessazione dell’attività
  • Decesso del titolare della partita IVA
  • Agricoltori
  • Fallimento e liquidazione coatta amministrativa
  • Affitto d’azienda
  • Contabilità IVA unificata
  • Esercizio di più attività e contabilità separata
  • Altre operazioni straordinarie
  • Soggetti non residenti
  • Liquidazione IVA di gruppo

Modello IVA BASE 2019

  • Il modello “IVA BASE”
  • Soggetti interessati
  • Soggetti esclusi
  • Caratteristiche del Mod. IVA BASE
  • Modalità e termini di presentazione

Sezione Seconda - COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Composizione del modello

  • Frontespizio
  • Quadri analitici
  • Altri modelli

Modello IVA BASE e Frontespizio

Frontespizio

  • Tipo di dichiarazione
  • Dati del contribuente
  • Dichiarante diverso dal contribuente
  • Firma della dichiarazione
  • Visto di conformità
  • Sottoscrizione organo di controllo
  • Impegno alla presentazione telematica

Modello IVA BASE e quadro VA

Quadro VA - Informazioni e dati relativi all’attività

  • SEZIONE 1 - Dati analitici generali
  • SEZIONE 2 - Dati riepilogativi relativi a tutte le attività

Modello IVA BASE e quadro VB

Quadro VB - Dati relativi agli estremi identificativi dei rapporti finanziari

Quadro VC - Esportatori e operatori assimilati

  • Esportatori abituali
  • Determinazione del plafond
  • Utilizzo del plafond
  • Compilazione del quadro VC

Quadro VD - Cessione del credito IVA da parte delle società di gestione del risparmio

  • SEZIONE 1 – Società cedente – Elenco società o enti cessionari
  • SEZIONE 2 – Ente o società cessionaria – Elenco società cedenti

Modello IVA BASE e quadro VE

Quadro VE - Operazioni attive e determinazione del volume d’affari

  • SEZIONE 1 - Conferimenti di prodotti agricoli e cessioni di agricoltori esonerati
  • SEZIONE 2 - Operazioni imponibili agricole, commerciali o professionali
  • SEZIONE 3 - Totale imponibile e imposta
  • SEZIONE 4 - Altre operazioni
  • Operazioni non soggette all’imposta (artt. da 7 a 7-septies)
  • SEZIONE 5 - Volume d’affari

Modello IVA BASE e quadro VF

  • Quadro VF - Operazioni passive e IVA ammessa in detrazione
  • Novità sull’esercizio della detrazione IVA
  • Collegamenti con altri quadri
  • SEZIONE 1 - Ammontare acquisti e importazioni
  • SEZIONE 2 - Totale acquisti e importazioni, totale imposta, acquisti intracomunitari, importazioni e acquisti da San Marino
  • SEZIONE 3 - Determinazione dell’IVA ammessa in detrazione
  • Sezione 3-A - Operazioni esenti
  • Sezione 3-B - Imprese agricole (art. 34)
  • Sezione 3-C - Casi particolari
  • Sezione 4 - IVA ammessa in detrazione
  • Prospetto D - Rettifica della detrazione
  • Compilazione della sezione 4 del quadro VF - IVA ammessa in detrazione

Modello IVA BASE e quadro VJ

Quadro VJ - Determinazione dell’IVA per particolari operazioni

  • estrazione dei beni da deposito IVA

Modello IVA BASE e quadro VI

Quadro VI - Dichiarazioni di intento ricevute

  • Le dichiarazioni di intento
  • Compilazione del quadro VI

Modello IVA BASE e quadro VH

Quadro VH - Variazione delle comunicazioni periodiche

  • La comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA e la correzione di errori
  • Contribuenti mensili
  • Contribuenti trimestrali
  • Casi particolari

Quadro VM - Versamenti immatricolazioni auto UE

Quadro VK - Società controllanti e controllate

  • La liquidazione IVA di gruppo
  • Controllanti e controllate e liquidazione IVA di gruppo
  • Adempimenti
  • Esercizio dell’opzione
  • Sezione 1 - Dati della società controllante
  • Sezione 2 - Determinazione dell’eccedenza d’imposta
  • Sezione 3 - Cessazione del controllo in corso d’anno - Dati relativi al controllo

Quadro VN - Dichiarazioni integrative a favore

  • La dichiarazione integrativa a favore
  • La compilazione del quadro VN

Modello IVA BASE e quadro VL

Quadro VL - Liquidazione dell’imposta annuale

  • Sezione 1 - Determinazione dell’IVA dovuta o a credito per il periodo d’imposta
  • SEZIONE 2 - Credito anno precedente
  • Sezione 3 - Determinazione dell’IVA a debito o a credito
  • Colonna debiti
  • Colonna crediti
  • Determinazione dell’imposta
  • Determinazione dell’importo dovuto
  • Quadri compilati

Modello IVA BASE e quadro VT

Quadro VT - Separata indicazione delle operazioni verso consumatori finali e soggetti IVA

Modello IVA BASE e quadro VX

Quadro VX - IVA da versare o a credito

  • Determinazione dell’IVA da versare o del credito d’imposta
  • Società partecipanti alla liquidazione IVA di gruppo

Quadro VO - Comunicazione delle opzioni e revoche

  • Comportamento concludente
  • Modalità e termini di comunicazione
  • Vincolo dell’opzione
  • Sanzioni
  • SEZIONE 1 - Opzioni e revoche ai fini IVA
  • Regime speciale agricolo (art. 34, comma 6, D.P.R. n. 633/1972)
  • Opzione per il regime normale (art. 34, comma 11 e art. 34-bis)
  • Prospetto riassuntivo - Opzioni ai fini IVA
  • SEZIONE 2 - Opzioni e revoche ai fini delle imposte sui redditi
  • Società di persone e SRL agricole
  • Prospetto riassuntivo - Opzioni ai fini delle imposte sui redditi
  • SEZIONE 3 - Opzioni ai fini dell’IVA e delle imposte sui redditi
  • Regimi fiscali agevolati
  • SEZIONE 4 - Opzione ai fini dell’imposta sugli intrattenimenti
  • SEZIONE 5 – Opzione agli effetti dell’IRAP

Quadro VG - Adesione al regime previsto per le società controllanti e controllate

  • Società controllanti e controllate
  • Esercizio dell’opzione
  • Compilazione del quadro VG
  • Nuova disciplina del “Gruppo IVA”

Sezione Terza - CASI PRATICI DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA

  • Esempio n. 1
  • Esempio n. 2
  • Esempio n. 3
  • Esempio n. 4

Parte Seconda - COMUNICAZIONE DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA

Sezione Prima - COMUNICAZIONE DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA

Premessa

  • L’incrocio dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate
  • La comunicazione delle liquidazioni periodiche

Termini di presentazione

  • Calendario per il 2019

Modalità di trasmissione delle comunicazioni

  • Canali di trasmissione delle comunicazioni
  • Invio diretto o tramite intermediario
  • Notifiche di esito
  • Consultazione dei dati (dati fattura e liquidazioni periodiche)
  • FAQ Agenzia delle Entrate

Soggetti obbligati ed esonerati

  • Soggetti obbligati
  • Soggetti esonerati

Casi particolari di presentazione

  • Contribuenti con liquidazioni IVA trimestrali
  • Contribuenti con contabilità separate
  • Contribuenti con contabilità presso terzi
  • Curatori fallimentari e commissari liquidatori
  • Società ed enti aderenti alla liquidazione IVA di gruppo
  • Soggetti non residenti

Operazioni straordinarie o trasformazioni

  • Operazioni straordinarie/trasformazione avvenute durante il trimestre oggetto della comunicazione
  • Operazioni straordinarie/trasformazione avvenute nel periodo compreso tra il 1° giorno del mese successivo al trimestre e la data di presentazione

Frontespizio

  • Privacy e dati personali
  • Dati generali, firma e impegno alla presentazione telematica
  • Codice fiscale
  • Dati generali
  • Firma
  • Impegno alla presentazione telematica

Quadro VP - Liquidazioni periodiche IVA

  • Liquidazione dell’imposta
  • Ricevute di presentazione
  • Alcuni casi particolari

Sanzioni

  • Omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche

Sezione Seconda - ESEMPI DI COMPILAZIONE

Esempio n. 1 - Operazioni imponibili

Esempio n. 2 - Medico che effettua anche operazioni imponibili

Esempio n. 3 - Agricoltore in regime speciale

Esempio - Agricoltore con volume d’affari superiore a € 7.000,00

Esempio n. 4 - Soggetto che effettua anche operazioni con l’estero

Esempio n. 5 - Esportatore abituale che acquista beni con utilizzo del plafond

Esempio n. 6 - Subappalto nel settore edile e attività di completamento di edifici

Esempio n. 7 - Operazioni soggette a reverse charge, cessione/acquisto di autovettura

Esempio n. 8 - Operazioni soggette a split payment, reverse charge e IVA indetraibile

Esempio n. 9 - Nota di accredito e cessione di beni con applicazione dello split payment

Esempio n. 10 - Utilizzo credito del mese precedente o dell’anno precedente

Alternativa 1: parte del credito IVA annuale utilizzato per azzerare il saldo a debito della liquidazione periodica

Alternativa 2: intero credito IVA annuale utilizzato in sede di liquidazione periodica

Alternativa 3: il credito IVA annuale non viene riportato

Esempio n. 11 - Parte del credito IVA estromesso e utilizzato in F24

Esempio n. 12 - Credito IVA estromesso e utilizzato in F24

Parte Terza - SPESOMETRO

Premessa

Soggetti obbligati ed esonerati

  • Soggetti obbligati
  • Soggetti esonerati

Termini e modalità di presentazione

  • Ultima scadenza per l’invio dei dati relativi al 2018
  • Modalità di trasmissione

Ambito oggettivo

Dati di testata - “DatiFatturaHeader”

  • Progressivo invio
  • Dati del dichiarante
  • Identificativo di sistema e spazio dati fattura

Dati fatture emesse - “DTE”

  • Dati relativi al cedente/prestatore
  • Dati relativi al cessionario/committente e all’operazione
  • Rettifica
  • Altri chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Dati fatture ricevute - “DTR”

  • Dati relativi al cessionario/committente e all’operazione
  • Dati relativi al cedente/prestatore
  • Rettifica
  • Altri chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Annullamento - “Ann”

Errori, sanzioni, ravvedimento

  • Sanzioni
  • Ravvedimento operoso
  • Correzione di errori nell’invio dati fatture emesse e ricevute

Parte Quarta - ESTEROMETRO

Le comunicazioni delle operazioni con l'estero

  • Lo spesometro per le operazioni con l'estero (esterometro)
  • Dati di testata
  • Dati relativi alle fatture
  • Regime sanzionatorio
  • Comunicazione delle singole fatture emesse

APPENDICE

Tasse per libri sociali e scritture contabili

  • Imposta di bollo
  • Tasse sulle concessioni governative

Regimi fiscali agevolati

  • Il regime forfetario
  • Il regime dei contribuenti minimi
  • Regimi fiscali agevolati e fatturazione elettronica
  • Ingresso e uscita dai regimi fiscali agevolati, riflessi IVA e reddituali
  • Passaggi di regime

IVA e agricoltura

  • Regimi IVA per i produttori agricoli
  • Attività agricole connesse
  • Associazioni operanti in agricoltura

Regimi e casi particolari di determinazione dell’imposta

  • Agenzie di viaggio
  • Beni usati
  • Agriturismo
  • Spettacoli viaggianti e contribuenti minori
  • Operazioni relative all’oro e all’argento

Compensazione tra crediti e debiti

  • Compensazione verticale
  • Compensazione orizzontale
  • La compensazione verticale e l’IVA
  • La compensazione dei crediti IVA superiore ad € 5.000
  • Sospensione compensazioni con profili di rischio
  • Limite massimo ammesso in compensazione orizzontale
  • Compensazione dei crediti in presenza di ruoli non pagati
  • Sanzioni applicabili alla compensazione di crediti IVA inesistenti
  • Divieto di compensazione in caso di accollo del debito
  • Società di comodo
  • Compensazione/rimborso e dichiarazioni annuali
  • Casi pratici di compensazione di crediti IVA
  • Divieto di utilizzo in compensazione dei crediti fino ad € 12,00
  • Mod. F24 con saldo a zero
  • Compensazioni e modalità di invio del Mod. F24
  • Visto di conformità: approfondimenti
  • Check-list visto di conformità credito IVA 2018 – Mod. IVA 2019

Disciplina dei rimborsi IVA

  • Condizioni per il rimborso del credito IVA
  • Esecuzione dei rimborsi IVA
  • Il rimborso IVA e la correzione di scelte effettuate o di omissioni

Disposizioni in materia di split payment

  • Soggetti interessati ed esclusi
  • Ambito oggettivo
  • Fattispecie escluse
  • Split payment e reverse charge
  • Riflessi in capo al cedente/prestatore
  • Riflessi in capo al cessionario/committente

Nuove disposizioni per la detrazione dell’IVA

  • La detrazione IVA secondo la Circolare n. 1/2018 (disciplina previgente)
  • Le nuove disposizioni per la detrazione IVA

Controlli incrociati dell’Agenzia tra adempimenti IVA

  • Controlli incrociati tra spesometro e dichiarazione IVA
  • Controlli incrociati tra spesometro e comunicazione liquidazioni IVA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245856
Modello:
06FX941
Numero Pagine:
607
Aggiornato a:
19 gennaio 2019

MOD. 730/2019 - GUIDA ALLA COMPILAZIONE - Periodo d'imposta 2018

Il testo è dedicato alle modalità di compilazione della dichiarazione Mod. 730/2019 e si propone come utile strumento per CAF, commercialisti e associazioni di categoria che prestano “assistenza fiscale” ai propri clienti. 


  • Modello CU e dati per il Mod. 730

  • Detrazione per abbonamenti trasporto pubblico

  • Bonus verde

  • Detrazioni recupero edilizio, mobili e risparmio energetico

  • Sisma bonus

Il testo è dedicato alle modalità di compilazione della dichiarazione Mod. 730/2019 e si propone come utile strumento per CAF, commercialisti e associazioni di categoria che prestano “assistenza fiscale” ai propri clienti. 

I singoli quadri che compongono il modello sono analizzati dettagliatamente, evidenziando la normativa di riferimento e le differenze rispetto alla dichiarazione dello scorso anno; al termine di ogni quadro è proposta una tabella sinottica che riassume le principali regole di compilazione, permettendo al lettore di cogliere rapidamente le informazioni necessarie per la corretta redazione del modello.

Sono inoltre trattate le modifiche normative intervenute nel 2018; si pensi, ad esempio:

• all’introduzione del cd. “bonus verde”, da indicare nella Sezione III A del Quadro E;

• alla nuova detrazione per le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale/regionale e interregionale;

• alla nuova deduzione per erogazioni liberali a favore delle ONLUS, ODV e APS.

Inoltre, si segnala che non vi è più differenziazione tra previdenza complementare dei dipendenti pubblici e degli altri dipendenti; pertanto è stato eliminato lo specifico rigo riservato al pubblico impiego e tali importi confluiscono nel rigo E27, relativo ai contributi a deducibilità ordinaria. 

Si tiene conto inoltre dei chiarimenti emanati dall'Agenzia delle Entrate, con particolare riferimento alla Circolare n. 7/2018, con la quale sono analizzati i principali aspetti legati ai controlli per l’apposizione del visto di conformità.

Struttura del libro:

Soggetti interessati

  • Presenza del sostituto d’imposta
  • Tipologie reddituali ammesse nel Mod. 730

Soggetti esclusi ed esonerati

  • Soggetti esclusi
  • Soggetti esonerati

Modalità e termini di presentazione del Mod. 730

  • Indicazione dei dati nel Modello 730 e documentazione necessaria
  • Le operazioni di assistenza fiscale: adempimenti e scadenze
  • Assistenza fiscale richiesta al datore di lavoro/ente pensionistico
  • Assistenza fiscale richiesta al CAF o professionista abilitato

FRONTESPIZIO E DATI DEL SOSTITUTO D’IMPOSTA

La compilazione del frontespizio e dei dati del sostituto

  • Contribuente
  • Dati del contribuente
  • Residenza anagrafica
  • Telefono e posta elettronica
  • Domicilio fiscale
  • Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio

Dichiarazione congiunta

  • Condizioni necessarie
  • Cause di esclusione
  • Modalità di presentazione della dichiarazione congiunta
  • La compilazione

Dichiarazione per conto di minore o incapace

  • Condizioni necessarie
  • Modalità di presentazione della dichiarazione
  • La compilazione

Dichiarazione dei soggetti privi di sostituto d’imposta

  • Modalità di presentazione della dichiarazione

  • La compilazione

Dichiarazione integrativa

  • la compilazione del frontespizio

Frontespizio - La compilazione in sintesi

FAMILIARI A CARICO

Nozioni generali

  • Limite reddituale del “Soggetto fiscalmente a carico”
  • L’ordine da seguire per l’attribuzione della detrazione
  • Detrazioni per i familiari dei cittadini extra-comunitari

Coniuge a carico

  • misura della detrazione
  • La compilazione

Figli a carico

  • Misura della detrazione
  • Ulteriore detrazione per genitori con almeno quattro figli a carico
  • La compilazione

Altri familiari a carico

  • Misura della detrazione
  • La compilazione

Familiari a carico - La compilazione in sintesi

QUADRO A - Redditi dei terreni

Nozioni generali

  • Soggetti tenuti a dichiarare i redditi dei terreni
  • Soggetti non obbligati a dichiarare il reddito dei terreni
  • Dati utili alla determinazione del reddito dei terreni
  • Rivalutazione del reddito dominicale e agrario
  • Determinazione del reddito e modalità di utilizzo del terreno

La compilazione del quadro A

  • Colonne 1 e 3: reddito dominicale e reddito agrario
  • Colonna 2: titolo
  • Colonne 4 e 5: giorni e percentuale di possesso
  • Colonna 6: canone d’affitto in regime vincolistico
  • Colonna 7: casi particolari
  • Colonna 8: continuazione
  • Colonna 9: IMU non dovuta
  • Colonna 10: coltivatore diretto o IAP

Quadro A - La compilazione in sintesi

QUADRO B - Redditi dei fabbricati

Nozioni generali

  • Fabbricati da dichiarare
  • Fabbricati da non dichiarare
  • Reddito dei fabbricati
  • Abitazione principale e pertinenze (codici 1 e 5)
  • Abitazione principale parzialmente locata (codici utilizzo 11 e 12)
  • Unità immobiliare a disposizione (codice utilizzo 2)
  • Fabbricati locati a tassazione ordinaria
  • Fabbricati locati a cedolare secca
  • Locazioni brevi
  • Immobile con utilizzi diversi (codice utilizzo 9)
  • Unità immobiliare in comodato d’uso o in comproprietà (codice utilizzo 10)
  • Unità immobiliare concessa in locazione/comodato in Abruzzo (codici utilizzo 14 e 15)
  • Immobili di società semplice (codici utilizzo 16 e 17)

La compilazione del quadro B

  • Rendita (colonna 1)
  • Utilizzo (colonna 2)
  • Giorni e percentuale di possesso (colonne 3 e 4)
  • Codice canone (colonna 5)
  • canone di locazione (colonna 6)
  • Casi particolari (colonna 7)
  • Continuazione (colonna 8)
  • Codice comune (colonna 9)
  • Cedolare secca (colonna 11)
  • Casi particolari IMU (colonna 12)
  • Stato di emergenza (colonna 13)
  • Nuove locazioni brevi - modalità di compilazione
  • Sezione II “Dati relativi ai contratti di locazione”

Quadro B - La compilazione in sintesi

QUADRO C - redditi di lavoro dipendente e assimilati

Tipologie di reddito

  • Redditi di lavoro dipendente
  • Indennità e somme corrisposte da parte dell’INPS o di altri Enti
  • Redditi di pensione
  • Compensi per co.co.co. e lavoro a progetto
  • Borse di studio
  • Compensi percepiti per lavori socialmente utili
  • Compensi percepiti da lavoratori soci di cooperative
  • Compensi percepiti da soggetti residenti a Campione d’Italia
  • Altre tipologie di redditi assimilati al lavoro dipendente
  • Assegni periodici
  • Compensi ed indennità per pubbliche funzioni
  • Compensi per attività intramuraria personale S.S.N.
  • Altre tipologie di redditi

Detrazioni per redditi di lavoro dipendente, assimilati e pensione

  • Detrazioni per lavoro dipendente ed alcuni redditi assimilati (art. 13, c. 1 e 2, TUIR)
  • Detrazioni per redditi di pensione (art. 13, comma 3, TUIR)
  • Detrazioni per alcuni redditi assimilati al lavoro dipendente (art. 13, c. 3 e c. 5, TUIR)

La compilazione del quadro C

  • Casella “Casi particolari”
  • Righi C1, C2 e C3 - Indicazione dei redditi
  • Rigo C4 - “Somme per premi di risultato e welfare aziendale”
  • Rigo C5 - “Periodo di lavoro”
  • Righi C6 - C7 - C8
  • Rigo C9 - Ritenute IRPEF
  • Rigo C10 - Addizionale regionale all’IRPEF
  • Ulteriori informazioni per la compilazione
  • Rigo C11 - Ritenute acconto addizionale comunale 2018
  • Rigo C12 - Ritenute a saldo addizionale comunale 2018
  • Rigo C13 - Ritenute acconto addizionale comunale 2019
  • Rigo C14 - bonus IRPEF
  • CU 2018 – 1° datore di lavoro: dal 1° gennaio al 9 giugno 2018
  • CU 2019 – 2° datore di lavoro: dal 10 giugno al 31 dicembre 2018

Bonus IRPEF

  • Lavoratori interessati
  • Soggetti esclusi
  • Sostituti di imposta tenuti al riconoscimento del credito
  • Misura del credito spettante
  • Riconoscimento del credito in dichiarazione dei redditi
  • Credito non spettante
  • Determinazione del bonus IRPEF effettivamente spettante

Compensi percepiti per lavori socialmente utili

  • La compilazione del quadro C in presenza di redditi derivanti da LSU
  • Mod. CU 2019 rilasciato dall’INPS (redditi di pensione)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dal datore di lavoro (compensi di lavoro socialmente utili)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dall’INPS (reddito di pensione)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dal sostituto (reddito di lavoro socialmente utile)

Redditi di lavoro dipendente e pensione prodotti all’estero

  • Stipendi e pensioni prodotti all’estero
  • Reddito di lavoro dipendente dei lavoratori transfrontalieri

Redditi lavoro dipendente lavoratori impatriati

  • Aspetti generali
  • Misura e decorrenza dell’agevolazione fiscale

Somme per premi di risultato

  • Soggetti interessati
  • Somme soggette ad imposta sostitutiva
  • Somme erogate in sostituzione dei premi di produttività
  • Somme non soggette ad imposta sostitutiva
  • La compilazione del rigo C4

Quadro C - La compilazione in sintesi

QUADRO D - Altri redditi

Premessa

Utili ed altri proventi equiparati (Rigo D1)

  • la compilazione del rigo D1

Altri redditi di capitale (Rigo D2)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo D2

Redditi derivanti da attività assimilate al lavoro autonomo (Rigo D3)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo D3

Redditi diversi (Rigo D4)

  • Locazioni brevi
  • Cessione di terreni ed edifici a seguito di lottizzazione
  • Cessione di immobili nel quinquennio
  • Utilizzazione da parte di terzi di beni mobili e immobili
  • Redditi fondiari non determinabili catastalmente
  • Terreni e fabbricati situati all’estero
  • Vincite estere derivanti dalla partecipazione a giochi on-line
  • Utilizzazione economica di opere dell’ingegno non conseguiti dall’autore
  • Esercizio di attività sportive dilettantistiche
  • La compilazione del rigo D4

Redditi derivanti da attività occasionale o da obblighi di fare, non fare e permettere (Rigo D5)

  • Attività commerciali occasionali
  • Lavoro autonomo occasionale
  • Corrispettivi per assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere
  • Noleggio occasionale di imbarcazioni o navi da diporto
  • Detrazioni d’imposta
  • La compilazione del rigo D5

Redditi percepiti da eredi e legatari (Rigo D6)

  • La compilazione del rigo D6

Imposte ed oneri rimborsati nel 2018 e altri redditi soggetti a tassazione separata (Rigo D7)

  • Modalità di compilazione
  • Precisazioni su alcuni redditi soggetti a tassazione separata

Quadro D - La compilazione in sintesi

QUADRO E - Oneri e spese

Nozioni generali

  • Oneri sostenuti nell’interesse di soggetti diversi
  • Reddito di riferimento per le agevolazioni fiscali
  • Quadro E e Certificazione Unica 2019
  • Rimborsi erogati dal datore di lavoro

Sezione I - Spese sanitarie - Righi da E1 a E6

Spese sanitarie (Rigo E1)

  • Medicinali
  • Alimenti a fini medici speciali
  • Dispositivi medici e protesi
  • Analisi, esami e terapie
  • Prestazioni sanitarie
  • Spese per assistenza specifica
  • Interventi chirurgici
  • Degenze e ricoveri
  • I chiarimenti dell’Agenzia per casi particolari
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E1

Spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti (Rigo E2)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E2

Spese sanitarie per persone con disabilità (Rigo E3)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E3

Spese per veicoli per persone con disabilità (Rigo E4)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E4

Spese per l’acquisto di cani guida (Rigo E5)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E5

Spese sanitarie rateizzate nelle precedenti dichiarazioni (Rigo E6)

  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E6

Spese sanitarie: casi particolari

  • Spese sanitarie sostenute per contribuente deceduto
  • spese mediche sostenute all’estero
  • Rimborso di danni arrecati da terzi
  • Assicurazioni sanitarie
  • Contributi a casse con fine assistenziale
  • Contributi associativi versati alle società di mutuo soccorso
  • Imposta di bollo su fatture relative a visite mediche

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione I - Interessi passivi su mutui - Rigo E7 e righi E8-E10 - Codici da 8 a 11

Mutui ipotecari per acquisto abitazione principale (Rigo E7)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione del rigo E7

Mutui ipotecari per acquisto di altri immobili (Codice 8)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 8)

Mutui contratti nel 1997 per interventi di recupero edilizio (Codice 9)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Regime di detraibilità
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 9)

Mutui ipotecari per costruzione abitazione principale (Codice 10)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 10)

Prestiti o mutui agrari (Codice 11)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 11)

Mutui: casi particolari

  • Estinzione e stipula di un nuovo mutuo, “surroga” e rinegoziazione
  • Separazione legale
  • Decesso del titolare di mutuo
  • Mutui sovvenzionati con contributi pubblici
  • Ulteriori chiarimenti utili
  • Compresenza di più tipologie di mutui

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione I - Altre spese detraibili

Spese di istruzione (Codici 12 e 13)

  • tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codici 12 e 13)

Spese funebri (Codice 14)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 14)

Spese per addetti all’assistenza personale (Codice 15)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 15)

Spese per attività sportive per ragazzi (Codice 16)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 16)

Spese intermediazione immobiliare (Codice 17)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 17)

Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede (Codice 18)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 18)

Premi di assicurazione (Codici 36, 38 e 39)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi da E8 a E10 (codici 36, 38 e 39)

Spese per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico (Codice 40)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 40)

Spese per studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (Codice 44)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 44)

Erogazioni liberali a ONLUS e per iniziative umanitarie (Codice 61)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • Incumulabilità con erogazioni liberali previste dal codice del terzo settore
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 61)

Erogazioni liberali a partiti politici (Codice 62)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 62)

Altri oneri (Codici da 20 a 99)

  • Spese per le quali spetta la detrazione del 19%
  • Spese per le quali spetta la detrazione del 30 o del 35%

Spese per canoni di leasing (Rigo E14)

  • Tipologia di immobile
  • Requisiti dell’acquirente
  • Limiti alla detrazione

Spese sostenute per familiari

  • Documentazione necessaria
  • La compilazione del rigo E14

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione II - Oneri deducibili

Contributi previdenziali ed assistenziali deducibili (Rigo E21)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E21

Assegno periodico corrisposto al coniuge (Rigo E22)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E22

Contributi per addetti ai servizi domestici e familiari (Rigo E23)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E23

Contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose (Rigo E24)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E24

Spese mediche e di assistenza di persone con disabilità (Rigo E25)

  • tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E25

Altri oneri deducibili (Rigo E26)

  • Tipologia di spesa

Contributi a deducibilità ordinaria (Rigo E27)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E27

Contributi versati da lavoratori di prima occupazione (Rigo E28)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E28

Contributi versati a fondi in squilibrio finanziario (Rigo E29)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E29

Contributi versati per familiari a carico (Rigo E30)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E30

Spese per acquisto o costruzione di abitazioni date in locazione (Rigo E32)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E32

Restituzione somme al soggetto erogatore (Rigo E33)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E33

Erogazioni liberali a favore di ONLUS, ODV e APS (Rigo E36)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E36

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione III e IV - Recupero edilizio, sisma bonus, bonus verde, bonus arredo, IVA per acquisti immobili e risparmio energetico

Spese per recupero edilizio, misure antisismiche e bonus verde (Sezione III A e III B)

  • Anno (Colonna 1)
  • Tipologia (Colonna 2)
  • Codice fiscale (Colonna 3)
  • Interventi particolari (Colonna 4)
  • Acquisto, eredità o donazione (Colonna 5)
  • Numero rata (Colonna 8)
  • Importo spesa (Colonna 9)
  • N. d’ordine immobile (Colonna 10)
  • Righi E51 ed E52 - Dati catastali identificativi degli immobili
  • Rigo E53 - Altri dati

Spese per l’arredo degli immobili ristrutturati (Rigo E57)

  • La compilazione

Spese per l’arredo degli immobili acquistati da giovani coppie (Rigo E58)

  • La compilazione

IVA per acquisto abitazione classe energetica A o B (Rigo E59)

  • Tipologia di spesa
  • Misura della detrazione
  • La compilazione del rigo E59

Spese per risparmio energetico (Sezione IV)

  • Tipo di intervento effettuato (colonna 1)
  • Anno (colonna 2)
  • Periodo 2013 (colonna 3)
  • Casi particolari (colonna 4)
  • Periodo 2008 - Rideterminazione rate (colonna 5)
  • Numero rata (colonna 7)
  • Importo spesa (colonna 8)

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione V - Detrazioni d’imposta per canoni di locazione

Detrazione per inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale (Rigo E71)

  • Tipologia di detrazione
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E71

Detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro (Rigo E72)

  • Tipologia di detrazione
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E72

Recupero della detrazione in caso di incapienza

  • Modalità di attribuzione della detrazione in caso di incapienza

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione VI - Altre detrazioni d’imposta 

Altre detrazioni

  • Rigo E81: detrazione per spese di mantenimento cani guida
  • Rigo E82: detrazione affitto terreni agricoli ai giovani
  • Rigo E83: altre detrazioni

Quadro E - La compilazione in sintesi

QUADRO F - Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati

Premessa

Sez. I - Acconti IRPEF relativi al 2018

  • Acconto IRPEF e addizionale comunale
  • Acconto della cedolare secca
  • La compilazione del rigo F1
  • La compilazione del rigo F1 in caso di dichiarazione congiunta

Sez. II - Altre ritenute subìte

  • La compilazione del rigo F2

Sez. III-A - Eccedenze risultanti dalla precedente dichiarazione

  • La compilazione del rigo F3
  • Presentazione del Mod. 730/2018 in forma congiunta
  • 1ª ipotesi
  • 2ª ipotesi
  • 3ª ipotesi

Sez. III-B - Eccedenze risultanti da dichiarazioni integrative a favore presentate oltre l’anno successivo

  • Modalità di compilazione

Sez. IV - Ritenute e acconti sospesi per eventi eccezionali

  • Nozioni generali
  • La compilazione

Sez. V - Misura degli acconti per il 2019 e rateazione del saldo 2018

  • Nozioni generali
  • Rateizzazione
  • la compilazione del rigo F6

Sez. VI - Soglie di esenzione addizionale comunale

  • La compilazione

Sez. VII - Locazioni brevi

  • La compilazione

Sez. VIII - Dati da indicare nel Mod. 730 integrativo

  • La compilazione

Sez. IX - Altri dati

  • Incapienza d’imposta
  • Pignoramento presso terzi
  • La compilazione

Quadro F - La compilazione in sintesi

QUADRO G - Crediti d’imposta

Premessa

Credito d’imposta per il riacquisto della prima casa (Rigo G1)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G1

Credito d’imposta per canoni di locazione non percepiti (Rigo G2)

  • Modalità di compilazione

Credito d’imposta reintegro anticipazioni fondi pensione (Rigo G3)

  • Anticipazioni dei fondi pensione
  • Reintegro delle somme anticipate
  • La compilazione del rigo G3

Dati relativi ai redditi prodotti all’estero (Rigo G4)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G4

Credito d’imposta per immobili colpiti dal sisma in Abruzzo (Righi G5 e G6)

  • La compilazione dei righi G5 e G6

Credito d’imposta per l’occupazione (Rigo G7)

  • La compilazione del rigo G7

Credito d’imposta per erogazioni cultura (Rigo G9)

  • Finalità delle erogazioni liberali
  • Modalità di pagamento
  • Determinazione del credito spettante
  • Utilizzo del credito d’imposta
  • I chiarimenti dell’Agenzia
  • La compilazione del rigo G9

Credito d’imposta school bonus (Rigo G10)

  • Soggetti interessati
  • Condizioni necessarie
  • Credito di imposta spettante e limite di spesa agevolabile
  • Utilizzo del credito di imposta
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • La compilazione del rigo G10

Credito d’imposta per negoziazione e arbitrato (Rigo G11)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G11

Credito d’imposta per videosorveglianza (Rigo G12)

  • Ambito di applicazione
  • Misura e modalità di riconoscimento del credito
  • Fruizione del credito di imposta
  • Rigo G12 - Modalità di compilazione

Credito d’imposta per mediazioni (Rigo G13)

  • Credito d’imposta spettante sulle indennità per attività di mediazione
  • La compilazione del rigo G13

Credito d’imposta APE (Rigo G14)

  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Misura del credito d’imposta
  • La compilazione del rigo G14

Quadro G - La compilazione in sintesi

QUADRO I - Imposte da compensare

  • Quadro I - Imposte da compensare
  • Regole di presentazione del Mod. F24
  • Modalità di compilazione del quadro I
  • Liquidazione delle imposte e attribuzione del credito
  • Dichiarazione congiunta
  • Mod. 730/2019 integrativo

QUADRO K - Comunicazione dell’amministratore di condominio

Quadro K - Comunicazione dell’amministratore di condominio

  • Comunicazione dati identificativi del condominio oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio
  • Comunicazione annuale dei beni e servizi acquistati dal condominio
  • La compilazione del quadro K
  • Modalità di presentazione del quadro K
  • Condomini non tenuti alla compilazione del quadro K/AC

Quadro K - La compilazione in sintesi

Mod. 730-1: Destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille

Mod. 730-1

  • L’otto per mille IRPEF
  • Il cinque per mille IRPEF
  • Il due per mille in favore dei partiti politici
  • Modalità di presentazione
  • Contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione

APPENDICE

Acconti d’imposta

Agevolazioni per il risparmio energetico

Bonus arredo

Cedolare secca sugli affitti

CU e CUPE

Errori o omissioni commessi dal contribuente

Il regime fiscale delle locazioni brevi

Rapporti tra IMU e IRPEF per terreni e fabbricati

Recupero del patrimonio edilizio, sisma bonus e bonus verde

Tassazione degli utili percepiti

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245924
Modello:
06FX942
Numero Pagine:
942
Aggiornato a:
1 febbraio 2019

MOD. 730/2019 - CASI PRATICI DI COMPILAZIONE

Insieme al testo “Guida alla compilazione del Mod. 730” la pubblicazione “Mod. 730 - Casi pratici” costituisce un indispensabile strumento di consultazione per nuovi operatori e valido aiuto per coloro che affrontano le problematiche legate alla compilazione della dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati.


  • 300 casi risolti

  • Esempi integrali di compilazione

  • Contiene modelli e istruzioni 730/2019

Insieme al testo “Guida alla compilazione del Mod. 730” la pubblicazione “Mod. 730 - Casi pratici” costituisce un indispensabile strumento di consultazione per nuovi operatori e valido aiuto per coloro che affrontano le problematiche legate alla compilazione della dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati.

Nella compilazione del Mod. 730, nato come “dichiarazione semplificata”, all'operatore si presentano infatti molteplici e variegate casistiche che non sempre risultano di immediata risoluzione.

Il presente volume propone numerosi esempi pratici di compilazione con riferimento ad ogni singolo quadro della dichiarazione ed alle novità introdotte in seguito all'evoluzione normativa. 

Con riguardo alle modifiche normative introdotte nel 2018 si segnalano gli esempi relativi:

  • alla nuova detrazione per le spese sostenute per soggetti affetti da DSA;
  • alla nuova detrazione per i premi di assicurazione aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi;
  • alla nuova deduzione per erogazioni liberali a favore delle ONLUS, ODV e APS;
  • all'agevolazione “Bonus Verde”.

In pratica si parte da una descrizione della singola casistica con riproduzione e commento del modello compilato e, ove possibile, con la determinazione delle imposte da liquidare o delle agevolazioni spettanti.

Ampio spazio è specificamente dedicato ai chiarimenti forniti agli operatori del settore da parte dell’Amministrazione finanziaria.

Il testo si conclude con alcune casistiche di compilazione integrale della dichiarazione dei redditi, e relativa determinazione delle imposte dovute.

Nella parte finale del testo sono fornite infine le istruzioni e la modulistica dell’Agenzia delle Entrate.

Struttura del libro:

Sezione Prima - FRONTESPIZIO Dati del contribuente

Esempio n. 1

Dichiarazione non congiunta

Esempio n. 2

Dichiarazione congiunta

Esempio n. 3

Dichiarazione presentata per conto del minore

Esempio n. 4

Variazione di residenza avvenuta entro il 2 novembre 2017

Esempio n. 5

Variazione di residenza avvenuta dopo il 2 novembre 2017

Esempio n. 6 

Variazione di residenza avvenuta il 3 novembre 2018

Esempio n. 7 

Variazioni di residenza in data 4 novembre 2017 e in data 3 novembre 2018

Esempio n. 8

Dichiarante nato all’estero

Esempio n. 9

Presentazione Mod. 730 integrativo

Esempio n. 10

Contribuente residente nella Regione Veneto

Esempio n. 11

Contribuente residente nella Regione Liguria

Esempio n. 12

Contribuente residente in un Comune fuso nel 2017 con aliquote addizionale differenziate

Esempio n. 13

Contribuente residente in un Comune fuso nel 2018 con aliquote addizionale differenziate

Esempio n. 14

Contribuente residente in un Comune fuso il 1° gennaio 2018 con aliquote addizionale differenziate

Sezione Seconda - FAMILIARI A CARICO

Esempio n. 1

Coniuge non a carico e 3 figli di cui 1 non a carico. 

Possesso abitazione principale non soggetta ad IMU

Esempio n. 2

Coniuge non a carico e 3 figli. Abitazione principale di lusso (soggetta a IMU)

Esempio n. 3

Coniuge non a carico, 1 figlio a carico e 1 figlio non a carico

Esempio n. 4

Coniuge e due figli a carico

Esempio n. 5

Coniuge non a carico e 2 figli, di cui uno minore di tre anni

Esempio n. 6

Coniuge non a carico e figlio nato in corso d’anno

Esempio n. 7

Contribuente con un figlio a carico e nascita di un secondo figlio in corso d’anno

Esempio n. 8

Quattro fratelli conviventi di cui uno a carico degli altri

Esempio n. 9

Coniuge a carico deceduto in corso d’anno e due figli a carico

Esempio n. 10

Coniuge a carico deceduta in corso d’anno e figlio minore di tre anni

Esempio n. 11

Coniuge non a carico e 2 figli totalmente a carico del padre

Esempio n. 12

Soggetto cui viene affidato un nipote in corso d’anno

Esempio n. 13

Separazione legale e corresponsione di un assegno mensile

Esempio n. 14

Ragazza madre con un figlio a carico

Esempio n. 15

Conviventi con un figlio riconosciuto da entrambi

Esempio n. 16

Coniuge il cui reddito supera € 2.840,51

Esempio n. 17

Affido preadottivo di un figlio in corso d’anno

Esempio n. 18

Vedovo, con figlio a carico, risposato in corso d’anno

Esempio n. 19

Figlio disabile

Esempio n. 20

Contribuente con figlio disabile minore di tre anni

Esempio n. 21

Contribuente con quarto figlio nato in corso d’anno

Esempio n. 22

Contribuente con quattro figli a carico e reddito elevato

Esempio n. 23

Contribuente con quattro figli a carico nati da due matrimoni

Esempio n. 24

Detrazione per famiglie numerose oltre capienza

Esempio n. 25

Contribuente con due figli fiscalmente a carico di cui il primo contrae matrimonio in corso d’anno

Esempio n. 26

Contribuente divorziato con figlio fiscalmente a carico residente all’estero

Esempio n. 27

1 figlio affidato ad un genitore che compie 18 anni di età nel 2018

Sezione Terza - DATI del SOSTITUTO D’IMPOSTA

Esempio n. 1

Dichiarazione congiunta

Esempio n. 2

Più rapporti di lavoro durante l’anno

Esempio n. 3

Dipendente di Società estera

Esempio n. 4

Contribuente senza sostituto d’imposta

Sezione Quarta - QUADRO A Redditi dei terreni

Esempio n. 1

Terreno posseduto e condotto da coltivatore diretto

Esempio n. 2

Proprietà di più terreni al 100%

Esempio n. 3

Proprietà al 100% di più terreni esenti IMU

Esempio n. 4

Proprietà al 50% di un terreno acquistato in corso d’anno

Esempio n. 5

Acquisto di ulteriore quota in corso d’anno

Esempio n. 6

Terreno concesso in affitto in regime vincolistico

Esempio n. 7

Terreno dato in affitto in regime vincolistico in corso d’anno 

(canone > 80% del reddito dominicale rivalutato)

Esempio n. 8

Terreno dato in affitto in regime vincolistico in corso d’anno 

(canone < 80% reddito dominicale rivalutato)

Esempio n. 9

Terreno dato in affitto in regime non vincolistico

Esempio n. 10

Terreno condotto in affitto (situazioni proprietario e affittuario)

Esempio n. 11

Passaggio da affitto in regime vincolistico a regime di libero mercato

Esempio n. 12

Terreno concesso in affitto per usi non agricoli

Esempio n. 13

Terreno condotto in affitto

Esempio n. 14

Socio e terreno condotto dalla società semplice, soggetto ad IMU

Esempio n. 15

Socio e terreno condotto dalla società semplice, esente IMU

Esempio n. 16

Collaboratore di impresa familiare

Esempio n. 17

Collaboratore di impresa familiare e comproprietà del terreno

Esempio n. 18

Variazioni di coltura: aumento del reddito

Esempio n. 19

Variazioni di coltura: diminuzione del reddito

Esempio n. 20

Perdita del prodotto per eventi naturali 

Esempio n. 21

Terreno in conduzione associata

Esempio n. 22

Terreno concesso in affitto a giovani agricoltori

Esempio n. 23

Terreno affittato a giovani agricoltori: perdita del prodotto

Esempio n. 24

Area edificabile

Esempio n. 25

Coltivatore diretto proprietario di più terreni in più Comuni

Sezione Quinta - QUADRO B Redditi dei fabbricati

Esempio n. 1

Comproprietà abitazione principale e pertinenza

Esempio n. 2

Abitazione principale acquistata in corso d’anno

Esempio n. 3

Immobile posseduto in comproprietà

Esempio n. 4

Immobile concesso in comodato ad un familiare

Esempio n. 5

Abitazione principale e familiari

Esempio n. 6

Diritto di abitazione e decesso del coniuge

Esempio n. 7

Trasferimento della dimora in istituto di ricovero

Esempio n. 8

Abitazione principale e relative pertinenze

Esempio n. 9

Abitazione principale con proprietario trasferitosi

Esempio n. 10

Acquisto di immobile locato con pertinenza acquistata negli anni precedenti

Esempio n. 11

Abitazione principale di lusso

Esempio n. 12

Immobile a disposizione del proprietario

Esempio n. 13

Abitazione principale e immobile a disposizione con pertinenza in due Comuni diversi

Esempio n. 14

Abitazione principale ed immobile non locato situati nello stesso Comune

Esempio n. 15

Immobile avente i requisiti della ruralità

Esempio n. 16

Immobile in parte adibito ad attività commerciale ed oggetto di ristrutturazione edilizia

Esempio n. 17

Immobile oggetto di ristrutturazione edilizia cui consegue una rivalutazione della rendita

Esempio n. 18

Unità immobiliari di proprietà condominiale

Esempio n. 19

Abitazioni ereditate in corso d’anno

Esempio n. 20

Socio di società semplice

Esempio n. 21

Immobile affittato in regime non vincolistico (patti in deroga)

Esempio n. 22

Immobile affittato ad equo canone

Esempio n. 23

Immobile affittato a canone convenzionale

Esempio n. 24

Locazione di appartamento e pertinenza con canone indistinto

Esempio n. 25

Immobile con utilizzi diversi in corso d’anno

Esempio n. 26

Immobile affittato in regime di patti in deroga ed a canone convenzionale

Esempio n. 27

Immobile a disposizione, affittato in corso d’anno

Esempio n. 28

Immobile storico artistico locato

Esempio n. 29

Immobile affittato a studenti con contratto transitorio

Esempio n. 30

Abitazione in comproprietà affittata al comproprietario con contratto “libero”

Esempio n. 31

Abitazione principale con locazione di una stanza

Esempio n. 32

Abitazione principale con locazione di una stanza; canone di locazione > rendita catastale

Esempio n. 33

Cedolare secca e contratto di locazione di durata non superiore ai 30 giorni

Esempio n. 34

Cedolare secca e contratto a canone concordato

Esempio n. 35

Immobile con utilizzi diversi in corso d’anno e cedolare secca

Esempio n. 36

Locazione breve mediante intermediario

Esempio n. 37

Locazione breve a cavallo d’anno

Esempio n. 38

Locazione breve a cavallo d’anno (2017 - 2018)

Esempio n. 39

Immobile concesso in locazione ad inquilino moroso

Sezione Sesta - QUADRO C Redditi di lavoro dipendente e assimilati

Esempio n. 1

Soggetto percettore di redditi di lavoro dipendente

Esempio n. 2 

Soggetto percettore di redditi di pensione

Esempio n. 3

Reddito da lavoro dipendente e da pensione

Esempio n. 4

Cumulo di redditi di lavoro dipendente e di pensione

Esempio n. 5

Reddito di lavoro dipendente e di locazione assoggettato a cedolare secca.

Bonus 80 euro erogato dal sostituto spettante

Esempio n. 6 

Soggetto percettore di redditi di lavoro dipendente e di assegno per separazione legale.

Bonus 80 euro erogato dal sostituto spettante

Esempio n. 7

Redditi di lavoro dipendente con contratto a tempo determinato.

Bonus 80 euro non erogato dal sostituto

Esempio n. 8

Redditi di lavoro dipendente e premio di risultato tassato con imposta sostitutiva

Esempio n. 9

Tassazione agevolata di premi di risultato oltre l’importo limite di € 3.000

Esempio n. 10

Fruizione della tassazione agevolata su premi di risultato in mancanza dei requisiti

Esempio n. 11

Opzione per la tassazione agevolata in dichiarazione dei redditi

Esempio n. 12

Convenienza a confermare la tassazione sostitutiva e non optare per quella ordinaria

Esempio n. 13

Convenienza ad optare per la tassazione ordinaria

Esempio n. 14

Premio di risultato convertito in benefit di cui all’art. 51, comma 2, TUIR (benefit “esenti”)

Esempio n. 15

Premio di risultato convertito in benefit di cui all’art. 51, comma 4, TUIR (benefit tassati ordinariamente)

Esempio n. 16

Lavoro dipendente e redditi diversi

Esempio n. 17

Retribuzione erogata da datore di lavoro non sostituto d’imposta

Esempio n. 18

Redditi (di lavoro dipendente a tempo indeterminato) erogati da due datori di lavoro

Esempio n. 19

Amministratore con rapporto di collaborazione

Esempio n. 20

Reddito di lavoro dipendente, compenso amministratore e relativa indennità di cessazione rapporto

Esempio n. 21

Compensi per lavori socialmente utili e reddito complessivo superiore a € 9.296,22

Esempio n. 22

Compensi per lavori socialmente utili e reddito complessivo inferiore a € 9.296,22

Esempio n. 23

Lavoratore dipendente frontaliero

Esempio n. 24

Ricercatore all’estero che rientra in Italia

Esempio n. 25

Lavoratore dipendente residente a Campione d’Italia

Esempio n. 26

Pensionato residente a Campione d’Italia

Esempio n. 27

Lavoratore residente in Italia che percepisce redditi esteri

Sezione Settima - QUADRO D Altri redditi

Esempio n. 1

Dividendi derivanti da partecipazioni non qualificate

Esempio n. 2

Dividendi di fonte italiana e estera (Paese a regime fiscale privilegiato)

Esempio n. 3

Redditi di lavoro dipendente e dividendi da partecipazioni in società residenti 

in uno Stato estero a fiscalità ordinaria

Esempio n. 4

Partecipazione qualificata in società italiana e redditi di lavoro dipendente

Esempio n. 5

Partecipazione qualificata in società italiana (utili formatisi nel 2007)

Esempio n. 6

Partecipazioni non qualificate in Paesi a fiscalità privilegiata

Esempio n. 7

Associazione in partecipazione (apporto di solo capitale)

Esempio n. 8

Attività sportive dilettantistiche e lavoro autonomo occasionale

Esempio n. 9

Cessione di fabbricato acquistato da non più di 5 anni e opere di ingegno 

o invenzioni industriali e simili (soggetto di età inferiore a 35 anni)

Esempio n. 10

Proventi derivanti da noleggio di beni mobili e redditi di natura fondiaria 

non determinabili catastalmente

Esempio n. 11

Utilizzazione economica opere di ingegno acquisite in donazione

Esempio n. 12

Immobile locato situato all’estero

Esempio n. 13

Immobile non locato situato all’estero

Esempio n. 14

Plusvalenza da vendita di terreno acquistato nel 2014

Esempio n. 15

Sublocazione breve con cedolare secca

Esempio n. 16

Locazione breve del comodatario

Esempio n. 17

Intermediazione occasionale in un unico affare

Esempio n. 18

Levata dei protesti e compenso per lavoro autonomo occasionale superiore a € 5.000,00

Esempio n. 19

Redditi di capitale percepiti dagli eredi o dai legatari a causa di morte dell’avente diritto

Esempio n. 20

Oneri rimborsati nel 2018 soggetti a tassazione separata

Esempio n. 21

Imposte e contributi rimborsati nel 2018

Esempio n. 22

Detrazione 36% e contributo provinciale

Sezione Ottava - QUADRO E Oneri e spese

Esempio n. 1

Spese sanitarie, interessi passivi, premio di assicurazione ed erogazioni liberali

Esempio n. 2

Spese sanitarie sostenute da soggetto affetto da patologia esente dalla partecipazione 

alla spesa sanitaria pubblica

Esempio n. 3

Spese sanitarie sostenute per soggetto affetto da patologia esente con imposta lorda non capiente

Esempio n. 4

Spese sanitarie e di assistenza specifica per disabili

Esempio n. 5

Spese relative a veicoli per disabili, contributi versati al fondo casalinghe e 

contributo INPS per lavoro autonomo occasionale

Esempio n. 6

Acquisto e manutenzione straordinaria di un mezzo per persone con disabilità

Esempio n. 7

Furto di autoveicolo per disabile

Esempio n. 8

Spese per eliminazione di barriere architettoniche ed erogazioni liberali 

a favore di fondazioni operanti nel settore musicale

Esempio n. 9

Spese sanitarie superiori a € 15.493,71

Esempio n. 10

Spese sanitarie rateizzate nella precedente dichiarazione

Esempio n. 11

Spese sanitarie rateizzate nel 2016

Esempio n. 12

Spese per l’acquisto e il mantenimento del cane guida per non vedenti, spese veterinarie

Esempio n. 13

Interessi per mutui ipotecari per acquisto abitazione principale e spese di intermediazione

Esempio n. 14

Premio di assicurazione ed interessi per mutui ipotecari

Esempio n. 15

Compresenza di assicurazione a favore di disabili e altre assicurazioni

Esempio n. 16

Interessi su mutui per costruzione abitazione principale e contributo a fondazione 

per la ricerca scientifica

Esempio n. 17

Detrazione interessi passivi in caso di rinegoziazione del contratto di mutuo

Esempio n. 18

Interessi su finanziamento agrario ed erogazione liberale a favore di istituto scolastico

Esempio n. 19

Spese mediche, per attività sportive dei ragazzi ed erogazione liberale ad associazione sportiva

Esempio n. 20

Spese d’istruzione e canoni di locazione per studenti universitari fuori sede

Esempio n. 21

Canoni di locazione per studenti universitari fuori sede (distanza inferiore a 100 km)

Esempio n. 22

Canoni di locazione per studenti universitari fuori sede (stessa provincia)

Esempio n. 23

Spese di istruzione ed erogazione liberale a fondazione per la tutela dei beni storici

Esempio n. 24

Spese d’istruzione - Università non statale

Esempio n. 25

Spese funebri

Esempio n. 26

Spese funebri per più persone

Esempio n. 27

Spese per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico

Esempio n. 28 

Premi assicurazione per eventi calamitosi

Esempio n. 29

Spese per studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

Esempio n. 30

Erogazione liberale a ONLUS (detrazione 30%)

Esempio n. 31

Erogazione liberale a ODV

Esempio n. 32

Riscatto premi di laurea per familiari a carico

Esempio n. 33

Erogazioni liberali a favore di associazioni sportive e di istituzioni religiose e spese sanitarie

Esempio n. 34

Contributi associativi a società di mutuo soccorso e riscatto degli anni di laurea

Esempio n. 35

Spese per frequenza asili nido

Esempio n. 36

Spese di istruzione per istituto privato e adozione di minori stranieri

Esempio n. 37

Abitazione principale acquistata in leasing da contribuente under 35

Esempio n. 38

Abitazione principale acquistata in leasing da contribuente over 35

Esempio n. 39

Assegni periodici corrisposti al coniuge e spese sanitarie

Esempio n. 40

Previdenza complementare (contributi a deducibilità ordinaria)

Esempio n. 41

Previdenza complementare (lavoratori di prima occupazione)

Esempio n. 42

Previdenza complementare (lavoratori di prima occupazione - utilizzo del plafond)

Esempio n. 43

Previdenza complementare (fondo pensione negoziale dipendenti pubblici)

Esempio n. 44

Acquisto nel 2017 di abitazione da cedere in locazione

Esempio n. 45

Acquisto nel 2017 di abitazione da cedere in locazione e relativi interessi passivi su mutuo

Esempio n. 46

Acquisto nel 2016 di abitazione data in locazione nel 2017

Esempio n. 47

Acquisto nel 2016 di abitazione data in locazione nel 2016 (III rata)

Esempio n. 48

Restituzione somme al soggetto erogatore

Esempio n. 49

Erogazione liberale ad APS

Esempio n. 50

Contributi a Consorzi obbligatori

Esempio n. 51

Spese di ristrutturazione sostenute per abitazione e pertinenza nel 2018

Esempio n. 52

Spese di ristrutturazione sostenute nel 2018 da più soggetti

Esempio n. 53

Medesimo intervento che si protrae per più anni (“mera prosecuzione”)

Esempio n. 54

Interventi di manutenzione su parti comuni condominiali

Esempio n. 55

Interventi su parti comuni condominiali (condominio “minimo”)

Esempio n. 56

Spese di ristrutturazione sostenute dal conduttore

Esempio n. 57

Spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di cessione dell’immobile

Esempio n. 58

Spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di decesso del proprietario

Esempio n. 59

Acquisto di abitazione ristrutturata e detrazione recupero edilizio

Esempio n. 60

Misure antisismiche su immobile sito in zona sismica 1

Esempio n. 61

Interventi che comportano riduzione del rischio sismico

Esempio n. 62

Sistemazione a verde di area pertinenziale privata

Esempio n. 63

Sistemazione a verde di area comune condominiale

Esempio n. 64

Spese per arredo di immobile ristrutturato

Esempio n. 65

Bonus mobili su più immobili

Esempio n. 66

Spese per arredo sostenute su più anni

Esempio n. 67

Bonus arredo giovani coppie: acquisto da parte di coniugi under 35

Esempio n. 68

Bonus arredo giovani coppie: acquisto da parte di entrambi i coniugi (di cui uno over 35)

Esempio n. 69

Bonus arredo giovani coppie: acquisto del coniuge di età inferiore a 35 anni

Esempio n. 70

Bonus arredo giovani coppie: acquisto del coniuge di età superiore a 35 anni

Esempio n. 71

Acquisto di abitazione e detrazione IVA

Esempio n. 72

Acquisto di abitazione ristrutturata e detrazione IVA

Esempio n. 73

Detrazione IVA: acconti versati nel 2016 e saldo 2017 per acquisto di abitazione

Esempio n. 74

Sostituzione finestre comprensive di infissi nel 2018 (detrazione 50%)

Esempio n. 75

Sostituzione finestre comprensive di infissi (spese 2017 e 2018)

Esempio n. 76

Interventi di ristrutturazione e interventi di risparmio energetico

Esempio n. 77

Prosecuzione nel 2018 di intervento iniziato nel 2017

Esempio n. 78

Soggetto che ha ricevuto in donazione nel 2018 un immobile oggetto di interventi 

di risparmio energetico

Esempio n. 79

Acquisto di schermature solari (spese 2017 e 2018)

Esempio n. 80

Installazione dispositivi multimediali di controllo da remoto (detrazione 65%)

Esempio n. 81

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali (detrazione 75%)

Esempio n. 82

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali con riduzione 

rischio sismico di una classe

Esempio n. 83

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali con riduzione 

rischio sismico di due classi

Esempio n. 84

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione almeno pari alla classe A

Esempio n. 85

Acquisto di micro - cogeneratore

Esempio n. 86

Contratto di locazione per abitazione principale a canone libero e spese sanitarie

Esempio n. 87

Contratto di locazione convenzionale, spese sanitarie e premio assicurazione infortuni

Esempio n. 88

Detrazione per contratti di locazione stipulati dai giovani (20-30 anni)

Esempio n. 89

Contributi all’ONAOSI e detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro

Esempio n. 90

Detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro e cedolare secca

Esempio n. 91

Contratto di locazione per abitazione principale, spese per addetti all’assistenza personale e contributi previdenziali

Esempio n. 92

Valutazione di convenienza tra le varie detrazioni per titolari di contratti di locazione

Esempio n. 93

Detrazione canone di locazione oltre capienza

Esempio n. 94

Affitto di un terreno agricolo a un giovane coltivatore diretto

Esempio n. 95

Donazioni Ospedale Galliera di Genova

Sezione Nona - QUADRO F Acconti, ritenute ed eccedenze

Esempio n. 1

Acconti IRPEF e addizionale comunale versati nell’anno 2018

Esempio n. 2

Presentazione congiunta del Mod. 730/2018 e disgiunta del Mod. 730/2019

Esempio n. 3

Minor versamento in acconto IRPEF per il 2018

Esempio n. 4

Minor versamento di acconti 2018 e ravvedimento operoso

Esempio n. 5

Acconti di cedolare secca versati nel 2018

Esempio n. 6

Eccedenze risultanti dalle precedenti dichiarazioni

Esempio n. 7

Credito risultante da dichiarazione integrativa a favore ultrannuale

Esempio n. 8

Crediti risultanti da dichiarazioni integrative a favore (infrannuali e ultrannuali)

Esempio n. 9

Crediti risultanti da dichiarazioni integrative a favore ultrannuali

Esempio n. 10

Richiesta di non versare acconto IRPEF/addizionale comunale 2019 e rateizzazione

Esempio n. 11

Rateizzazione versamenti

Esempio n. 12

Soglia di esenzione addizionale comunale 2018

Esempio n. 13

Eccedenze risultanti da precedente dichiarazione per compensazione IMU

Sezione Decima - QUADRO G Crediti d’imposta

Esempio n. 1

Credito d’imposta per riacquisto “prima casa”

Esempio n. 2

Credito di imposta per il riacquisto della prima casa utilizzato in compensazione

Esempio n. 3

Residuo del credito per l’occupazione anno 2018

Esempio n. 4 

Crediti d’imposta per imposte pagate all’estero

Esempio n. 5 

Credito d’imposta per redditi prodotti all’estero

Esempio n. 6

Credito d’imposta per mediazioni

Esempio n. 7

Credito di imposta per il reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione

Esempio n. 8

Credito d’imposta per erogazioni cultura

Esempio n. 9

Credito di imposta school bonus

Esempio n. 10

Credito di imposta per negoziazione e arbitrato

Esempio n. 11

Credito di imposta APE

Sezione Undicesima - QUADRO I iMPOSTE DA COMPENSARE

Esempio n. 1

Credito da dichiarazione capiente

Esempio n. 2

Richiesta di utilizzo dell’intero credito risultante da dichiarazione

Esempio n. 3

Quadro I e dichiarazione congiunta (crediti capienti)

Esempio n. 4

Quadro I e dichiarazione congiunta (contribuenti a debito)

Esempio n. 5

Quadro I e dichiarazione congiunta (dichiarante a credito - coniuge a debito)

Esempio n. 6

Compensazione e crediti non rimborsabili

Esempio n. 7

Quadro I e dichiarazione congiunta (credito incapiente)

Sezione Dodicesima - QUADRO K Comunicazione dell’amministratore di condominio

Esempio n. 1 

Manutenzione straordinaria su parti comuni

Esempio n. 2 

Comunicazione dei dati relativi ai fornitori del condominio

Esempio n. 3 

Più lavori con un medesimo fornitore

Esempio n. 4 

Consegna del bene il 30 dicembre 2018

Sezione Tredicesima - esempi di compilazione integrale

Esempio di compilazione n. 1

Esempio di compilazione n. 2

Esempio di compilazione n. 3

Sezione Quattordicesima - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E MODULISTICA

Istruzioni

Modulistica

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245955
Modello:
06FX943
Aggiornato a:
11 febbraio 2019

MODELLO REDDITI 2019 IMPRESE INDIVIDUALI ED ESERCENTI ARTI E PROFESSIONI

Il testo illustra dettagliatamente le modalità di compilazione della dichiarazione dei redditi di imprenditori individuali e liberi professionisti, modello REDDITI 2019 PF.


Il testo illustra dettagliatamente le modalità di compilazione della dichiarazione dei redditi di imprenditori individuali e liberi professionisti, modello REDDITI 2019 PF.

Seguendo la struttura del modello, il testo si presenta composto di tre sezioni, nelle quali sono analizzate le modalità di compilazione dei vari quadri della dichiarazione, ovvero:

  • fascicolo 1, quadri di interesse per la generalità dei contribuenti (frontespizio, familiari, quadri RA, RB, RC, RP, etc.);
  • fascicolo 2, quadri relativi ai redditi per i quali il contribuente non è obbligato alla tenuta delle scritture contabili (quadri RH, RL, RM, etc.);
  • fascicolo 3, quadri relativi ai redditi per i quali il contribuente è obbligato alla tenuta delle scritture contabili (quadri RE, RG, RF, etc.).

La descrizione degli aspetti operativi è completata:

  • da una parte introduttiva, dedicata agli aspetti generali propedeutici alla compilazione dei modelli (modalità e termini di presentazione, determinazione e versamento delle imposte, etc.);
  • dalla sezione “Appendice”, nella quale sono approfondite numerose tematiche fiscali di interesse per la compilazione del modello (ad esempio, regimi fiscali agevolati, tassazione degli utili, etc.).

Nella trattazione viene data particolare evidenza alle novità introdotte rispetto al modello dello scorso anno per permettere a commercialisti, associazioni di categoria, CAF e altri consulenti di aggiornarsi in modo rapido e puntuale in vista della stagione dichiarativa.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245979
Modello:
06FX944

MODELLO REDDITI 2019 SOCIETÀ DI PERSONE ED EQUIPARATE

Il testo affronta le principali problematiche connesse alla compilazione della dichiarazione, dedicando particolare attenzione alle novità normative e di prassi introdotte nel corso dell’anno.


Il Mod. REDDITI 2019 società di persone va presentato per determinare le quote di reddito (perdita) 2018 imputabili ai fini IRPEF ai singoli soci o associati.

Il testo affronta le principali problematiche connesse alla compilazione della dichiarazione, dedicando particolare attenzione alle novità normative e di prassi introdotte nel corso dell’anno.

Sono analizzati dettagliatamente i singoli quadri di compilazione, suddivisi in pratiche sezioni dedicate alla determinazione:

  • del reddito (quadro RF per le società in contabilità ordinaria, quadro RG per le  società in contabilità semplificata, quadro RE per il lavoro autonomo, ecc.);
  • delle imposte (quadro RT relativo alle plusvalenze, quadro RM dedicato alla tassazione separata e quadro RQ per le imposte sostitutive).

Sono chiaramente analizzati anche gli altri prospetti: tra questi, si segnala in particolare quello di imputazione dei redditi ai singoli soci/associati.

L’analisi del modello REDDITI SP, quadro per quadro, è arricchita da schemi, tabelle riassuntive e da utili esempi pratici.

La parte finale del testo, definita “Appendice”, tratta diversi aspetti specifici della disciplina fiscale, la cui conoscenza è di fondamentale importanza ai fini di una corretta redazione della dichiarazione dei redditi.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245993
Modello:
06FX945

MODELLO REDDITI 2019 SOCIETÀ DI CAPITALI ED ENTI COMMERCIALI

In maniera analitica ed esauriente, il testo descrive gli adempimenti legati alla presentazione della dichiarazione. Sono inoltre affrontate le modalità di compilazione della dichiarazione, con dettagliata analisi di tutti i quadri che la compongono.


Con il Modello REDDITI SC i soggetti IRES presentano la dichiarazione dei redditi e calcolano le imposte dovute a saldo per l’anno di competenza nonché gli acconti per il periodo d’imposta successivo.

In maniera analitica ed esauriente, il testo descrive gli adempimenti legati alla presentazione della dichiarazione. Sono inoltre affrontate le modalità di compilazione della dichiarazione, con dettagliata analisi di tutti i quadri che la compongono, tenendo chiaramente conto delle novità normative emanate in materia e degli eventuali chiarimenti rilasciati dall'Amministrazione finanziaria.

Ad ulteriore arricchimento della trattazione, vengono poi proposti esempi pratici, schemi riassuntivi e modulistica di riferimento.

È, infine, prevista un’apposita sezione di chiusura a commento e completamento di tematiche di particolare interesse (tra cui, ad esempio, deducibilità degli interessi passivi, iper e maxi ammortamento, società di comodo/in perdita sistematica, agevolazione ACE, ecc.).

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246013
Modello:
06FX946

MODELLO REDDITI 2019 PERSONE FISICHE NON TITOLARI DI P.IVA

Il testo illustra le regole di compilazione del Mod. REDDITI 2018 PF da parte delle persone fisiche non titolari di partita IVA (quali dipendenti, pensionati, soci di società di persone, etc.).


Il testo illustra le regole di compilazione del Mod. REDDITI 2018 PF da parte delle persone fisiche non titolari di partita IVA (quali dipendenti, pensionati, soci di società di persone, etc.).

Nella parte iniziale del testo sono illustrati gli aspetti generali, connessi alla compilazione del modello (soggetti interessati ed esclusi, modalità e termini di presentazione del modello e di versamento delle imposte, etc.); successivamente, sono analizzati i contenuti dei quadri di interesse per i non titolari di partita IVA, ovvero:

  • i quadri “generali” (frontespizio, familiari, quadro RA, RB, RC, RP, etc.) presenti nel fascicolo 1 del modello;
  • i quadri che compongono il fascicolo 2 (quadro RL, RM, RT, RW, etc.);
  • alcuni dei quadri del fascicolo 3, di interesse per i soggetti non titolari di partita IVA (quadro RS e CE).

La descrizione degli aspetti operativi è completata dalla sezione “Appendice”, nella quale sono proposti specifici approfondimenti su tematiche tributarie connesse alla compilazione del modello (es. acconti d’imposta, tassazione degli utili, agevolazioni per recupero edilizio, risparmio energetico, bonus mobili e grandi elettrodomestici, etc.).

Nell'ambito della trattazione sono proposti numerosi schemi ed esempi pratici che permettono di assimilare con maggiore facilità i concetti esposti: particolare evidenza, inoltre, è data alle novità intercorse rispetto al modello dello scorso anno, al fine di agevolare gli utenti più esperti che vogliono aggiornarsi in modo rapido ed efficace sulle modifiche intervenute.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246037
Modello:
06FX947

MODELLO REDDITI 2019 ENTI NON COMMERCIALI ED EQUIPARATI

La guida illustra la corretta redazione della dichiarazione dei redditi per enti non commerciali, fondazioni, ONLUS, società semplici e associazioni evidenziando le novità normative intervenute nel 2018.


Il testo illustra dettagliatamente gli adempimenti necessari per la corretta redazione della dichiarazione dei redditi per:

  • enti non commerciali (che non hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali), residenti o meno nel territorio dello Stato;
  • fondazioni che hanno adeguato gli statuti alle disposizioni del Titolo I, D.Lgs. 17 maggio 1999, n. 153 (istituti di credito);
  • organismi non lucrativi di utilità sociale (ONLUS) ad eccezione delle società cooperative (comprese le cooperative sociali);
  • società semplici, società e associazioni ad esse equiparate, non residenti nel territorio dello Stato.

In particolare, dopo un’introduzione circa gli aspetti generali e propedeutici all'adempimento dichiarativo (soggetti obbligati ed esclusi, modalità e termini di presentazione e versamento delle imposte, etc.) il testo illustra le corrette regole di compilazione del modello, evidenziando le novità normative intervenute nel 2018.

Nel corso della trattazione particolare attenzione è dedicata anche alle peculiarità dei regimi fiscali “agevolati” di cui possono beneficiare gli enti non commerciali (Legge n. 398/1991, art. 145 TUIR, attività di agriturismo, agevolazioni specifiche per ONLUS e associazioni sportive dilettantistiche, ecc.). 

Il testo si conclude con l’utile sezione “Appendice” contenente altre tematiche di interesse per gli enti non commerciali (acconti di imposta, compensazione dei crediti,  regime tributario delle ONLUS, etc.). 

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246051
Modello:
06FX948

IRAP 2019

Il testo si propone come una chiara ed utile guida per la comprensione del funzionamento dell’imposta e per la redazione del modello di dichiarazione IRAP 2019.


Il testo si propone come una chiara ed utile guida per la comprensione del funzionamento dell’imposta e per la redazione del modello di dichiarazione IRAP 2019.

Il lettore è seguito passo per passo nella compilazione dei singoli quadri della dichiarazione, nonché nella determinazione e nel versamento dell’imposta dovuta.

È prevista un’apposita sezione dedicata alla determinazione della base imponibile IRAP, considerando i vari metodi previsti dal D.Lgs. n. 446/1997 a seconda della tipologia di contribuente (metodo da “bilancio”, metodo “fiscale”, metodo forfetario, ecc.).

Il volume è inoltre corredato da esempi pratici, tabelle e schemi riassuntivi che permettono di individuare con facilità le principali novità che riguardano la disciplina IRAP.

Ampio spazio è dedicato alle deduzioni per il personale dipendente, compresa la misura della deduzione del costo del lavoro e all’esenzione dall’IRAP per i produttori agricoli titolari di reddito agrario, ferma restando la soggettività IRAP per le attività di agriturismo e di allevamento e per le attività connesse rientranti nell’art. 56-bis, TUIR.

Inoltre, è approfondito il regime di contabilità semplificata per cassa, secondo il quale la base imponibile è determinata con i criteri di imputazione previsti dall’art. 66, TUIR.

Viene infine affrontata la fase dell’accertamento e della riscossione dell’IRAP, con particolare attenzione alle possibilità di difesa del contribuente ed alle soluzioni alternative alla controversia.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246075
Modello:
06FX949

I NUOVI ISA - Indici sintetici di affidabilità fiscale

Il testo analizza la nuova disciplina degli “Indici sintetici di affidabilità fiscale” (ISA) che a partire dal 2019 sostituisce gli studi di settore ed i  parametri contabili, sistemi di accertamento in vigore fino al 2018. 


Il testo analizza la nuova disciplina degli “Indici sintetici di affidabilità fiscale” (ISA) che a partire dal 2019 sostituisce gli studi di settore ed i  parametri contabili, sistemi di accertamento in vigore fino al 2018. 

Nell'intento del Legislatore i nuovi Indici, che esprimono su una scala da 1 a 10 il grado di affidabilità fiscale riconosciuto ai contribuenti, favoriscono  l’emersione spontanea delle basi imponibili e stimolano l’assolvimento degli obblighi tributari attraverso una più stretta collaborazione tra i contribuenti stessi e l’Amministrazione finanziaria. 

Il testo propone un’analisi completa della nuova disciplina, con particolare riferimento a:

  • compilazione della modulistica per la presentazione dei dati;
  • cause di esclusione
  • livelli di affidabilità fiscale e regime premiale;
  • collegamento con la dichiarazione dei redditi;
  • dichiarazione degli “ulteriori componenti positivi”, non risultanti dalle scritture contabili;
  • modalità di accertamento degli Uffici;
  • aspetti sanzionatori, ecc..

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246099
Modello:
06FX950

IUC 2019 - IMU TASI e TARI

Il testo affronta le novità intervenute e riepiloga la disciplina generale della IUC (Imposta Unica Comunale), costituita da una componente di natura patrimoniale (IMU) e una componente legata ai servizi erogati dai Comuni (TASI e TARI).


La disciplina delle imposte che costituiscono la IUC, istituita con la Legge n. 147/2013, nel corso degli anni ha subito importanti modifiche; tra queste, si ricordano l’abolizione dell’IMU e della TASI sulla prima casa (immobili non di lusso), l’esenzione IMU sui terreni agricoli, la revisione della disciplina dei cosiddetti imbullonati, nonché l’agevolazione per i fabbricati concessi in comodato a parenti in linea retta.

Il testo affronta le novità intervenute e riepiloga la disciplina generale della IUC (Imposta Unica Comunale), costituita da:

  • una componente di natura patrimoniale (IMU);
  • una componente legata ai servizi erogati dai Comuni. In relazione a tale componente il prelievo si suddivide ulteriormente in: TASI, tassa sui servizi indivisibili; TARI, tassa sui rifiuti.

In linea generale, per i tributi sopra riportati il presupposto impositivo è determinato dal possesso/detenzione di immobili, seppur con differenze applicative legate alla singola disciplina.

Nella prima parte, il testo propone una trattazione completa della disciplina IMU alla luce delle scelte operate dai Comuni; vengono inoltre analizzati gli adempimenti dichiarativi, con particolare riguardo alla dichiarazione IMU-TASI “ordinaria” ed alla dichiarazione IMU-TASI per gli enti non commerciali. 

La parte successiva del testo è dedicata alla Tassa sui servizi indivisibili (TASI), che pur essendo modulata su criteri IMU, si discosta da questa in quanto a soggetti obbligati (proprietario e anche inquilino), nonché a talune tipologie di immobili oggetto di tassazione.

Infine, più brevemente, è commentata anche la TARI (tassa sui rifiuti) che per le sue particolarità è spesso gestita direttamente dall'affidatario del servizio raccolta rifiuti.

Completa la trattazione l’analisi della disciplina IMI e IMIS per le Province di Trento e Bolzano.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246112
Modello:
06FX951

IL QUADRO RW 2019

Il testo affronta la disciplina del monitoraggio fiscale illustrando le modalità di compilazione del quadro RW nelle diverse ipotesi di investimenti. Si distinguono gli investimenti patrimoniali (es: immobili, gioielli) da quelli finanziari (es: titoli, partecipazioni, conti correnti). 


La segnalazione degli investimenti di natura finanziaria e patrimoniale detenuti all'estero da persone fisiche e da altri soggetti costituisce un adempimento particolarmente delicato.

Il testo affronta la disciplina del monitoraggio fiscale illustrando le modalità di compilazione del quadro RW nelle diverse ipotesi di investimenti. Si distinguono gli investimenti patrimoniali (es: immobili, gioielli) da quelli finanziari (es: titoli, partecipazioni, conti correnti). 

Il manuale affronta anche casistiche particolari come le polizze assicurative estere e i trust nazionali e internazionali proponendo esempi pratici anche in relazione a fattispecie generalmente trascurate.

La presente edizione è aggiornata con le più recenti risoluzioni ministeriali ed illustra la disciplina sanzionatoria con il connesso ravvedimento operoso.

Una sezione del volume è inoltre dedicata alle imposte patrimoniali introdotte dal D.L. n. 201/2011 relative agli investimenti:

  • finanziari (IVAFE);
  • immobiliari (IVIE);

detenuti all'estero.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Ennio Vial - Centro Studi Fiscali Seac
Anno:
2019
ISBN:
9788868246136
Modello:
06FX952

ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI

Il testo illustra dettagliatamente le condizioni che consentono al contribuente di fruire, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione/deduzione per gli oneri sostenuti nel corso del periodo d’imposta.


Il testo illustra dettagliatamente le condizioni che consentono al contribuente di fruire, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione/deduzione per gli oneri sostenuti nel corso del periodo d’imposta.

Ad ogni onere, in linea generale, è dedicato uno specifico capitolo, nel quale sono affrontati:

  • i requisiti richiesti prima del sostenimento della spesa;
  • le regole di detraibilità/deducibilità (limiti agevolabili, calcolo della detrazione, etc.);
  • la documentazione necessaria per attestare il sostenimento dell’onere;

con evidenza delle modifiche e novità intervenute nel corso del 2018.  

Particolare attenzione viene posta sui chiarimenti forniti dall'annuale Circolare dell’Agenzia delle Entrate, anche con riferimento alla documentazione che CAF e intermediari sono tenuti a controllare per apporre il visto di conformità sulla dichiarazione.

Infine, una specifica sezione propone gli altri documenti di prassi (Circolari, Risoluzioni, etc.) emanati nel corso degli anni dall'Agenzia delle Entrate, di interesse per l’onere trattato. 

Il testo non tratta le agevolazioni spettanti per recupero edilizio, risparmio energetico e acquisto di arredi ed elettrodomestici, cui è dedicato lo specifico testo “Detrazioni per recupero edilizio, bonus arredo e risparmio energetico”, al quale si rimanda.

Il testo risulta aggiornato alla normativa e chiarimenti forniti dall'Amministrazione finanziaria nei primi mesi del 2019. 

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245818
Modello:
06FX953

CEDOLARE SECCA E DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Il testo fornisce un’esauriente panoramica sulla disciplina legislativa della tassazione sostitutiva, tenendo naturalmente conto dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate attraverso documenti di prassi e delle ultime novità normative; un capitolo apposito è dedicato all'estensione della cedolare secca alle locazioni commerciali, introdotta dalla Legge di Bilancio 2019 ed applicabile a partire dal 1° gennaio 2019.


L’introduzione della cedolare secca ha avuto un notevole impatto sulla disciplina della tassazione dei redditi derivanti da locazioni di unità abitative e sull'indicazione di tali redditi in sede di dichiarazione.

Il testo fornisce un’esauriente panoramica sulla disciplina legislativa della tassazione sostitutiva, tenendo naturalmente conto dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate attraverso documenti di prassi e delle ultime novità normative; un capitolo apposito è dedicato all'estensione della cedolare secca alle locazioni commerciali, introdotta dalla Legge di Bilancio 2019 ed applicabile a partire dal 1° gennaio 2019.

La pubblicazione si concentra quindi sulle modalità di compilazione delle dichiarazioni dei redditi (Mod. 730/2019 e Mod. REDDITI 2019) in caso di opzione per il regime sostitutivo, analizzando dettagliatamente i singoli campi del quadro B e gli altri quadri interessati dal nuovo regime; si sottolineano, infine, i riflessi sulla determinazione delle imposte (IRPEF e addizionali a confronto con la cedolare), delle detrazioni e delle altre agevolazioni fiscali.

Ampio spazio è dedicato a numerosi esempi pratici collegati alle diverse casistiche, sia con riferimento alle modalità di compilazione della dichiarazione che alla determinazione dell’imposta.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245894
Modello:
06FX954

I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI DEI LAVORATORI AUTONOMI

Il testo analizza le modalità di calcolo e di versamento dovute dai soggetti iscritti: all’IVS, alla Gestione Separata INPS, all’Enasarco (agenti e rappresentanti di commercio) e alla CIPAG.


Il testo analizza le modalità di calcolo e di versamento dovute dai soggetti iscritti:

  • all’IVS (artigiani e commercianti);
  • alla Gestione Separata INPS (amministratori di società, professionisti senza cassa, lavoratori autonomi occasionali, ecc.);
  • all’Enasarco (agenti e rappresentanti di commercio);
  • alla CIPAG (geometri).

Per ciascuna cassa previdenziale, si esaminano:

  • i soggetti obbligati ed esclusi;
  • le modalità di iscrizione;
  • le aliquote contributive, i minimali e massimali;
  • le modalità di determinazione della base imponibile e del contributo dovuto;
  • i termini e le modalità di versamento;
  • gli adempimenti dichiarativi.

Non mancano, inoltre, specifici approfondimenti su alcuni argomenti, come indennità di cessazione del rapporto di agenzia per gli iscritti all’Enasarco, indennizzo per le aziende commerciali in crisi nella contribuzione IVS e contribuzione dovuta dal socio amministratore di Srl commerciale. 

Vengono, inoltre, proposti numerosi esempi di determinazione dei contributi, tenendo conto, per la Gestione Separata INPS e l’IVS, della circolare esplicativa che viene diramata dall'Ente, fissando annualmente le regole di contribuzione.

Online, risulta disponibile la normativa di riferimento, il dossier relativo alle prestazioni integrative e la relativa modulistica riguardanti gli agenti e rappresentanti di commercio.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245948
Modello:
06FX955

DETRAZIONI PER RECUPERO EDILIZIO - BONUS ARREDO E RISPARMIO ENERGETICO

Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti ai contribuenti che investono nel miglioramento dei propri immobili, in termini di: recupero del patrimonio edilizio, interventi per la riduzione del rischio sismico, riqualificazione energetica degli edifici e acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati.


Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti ai contribuenti che investono nel miglioramento dei propri immobili, in termini di: 

  • recupero del patrimonio edilizio;
  • interventi per la riduzione del rischio sismico (cd. sisma bonus);
  • riqualificazione energetica degli edifici;
  • acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati (cd. bonus arredo).

Nell'ambito della trattazione, particolare evidenza è data alle novità e chiarimenti di prassi intervenuti nel corso del 2018, considerando anche gli interpelli e le istanze di consulenza fornite dall'Amministrazione Finanziaria nonché le nuove previsioni della Legge di Bilancio 2019, la quale proroga le agevolazioni esistenti.

Ogni agevolazione è trattata nel dettaglio: sono analizzati gli aspetti generali (soggetti, immobili ed interventi interessati), l’iter da seguire per poter fruire del beneficio in dichiarazione dei redditi e le regole di calcolo ed attribuzione della detrazione. La trattazione è completata da tabelle, schemi riassuntivi ed esempi di documentazione, al fine di rendere più agevole la lettura e la comprensione dei concetti illustrati.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245962
Modello:
06FX956

NOVITÀ FISCALI: LEGGE DI BILANCIO 2019 E DECRETI COLLEGATI

Il testo è dedicato all'analisi delle disposizioni di carattere fiscale contenute nella Legge di Bilancio 2019 e nei relativi Decreti collegati. 


  • Definizione agevolata contenziosi pendenti

  • Estensione regime forfetario e nuova "flat tax"

  • Rivalutazione beni d’impresa ed estromissione immobili strumentali

  • Proroga iper ammortamento

  • Nuovi crediti d'imposta e agevolazioni per imprese e professionisti

  • Modifiche al processo di fatturazione elettronica

  • Detassazione degli utili reinvestiti

  • Cedolare secca per fabbricati commerciali

Il testo è dedicato all'analisi delle disposizioni di carattere fiscale contenute nella Legge di Bilancio 2019 e nei relativi Decreti collegati. 

La Manovra di fine d’anno introduce disposizioni innovative, tra le quali si segnalano le seguenti:

  • possibilità di definire in via agevolata PVC, avvisi di accertamento, ruoli e controversie tributarie;
  • modifiche in materia di fatturazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi;
  • estensione del regime forfetario ai soggetti con ricavi/compensi non superiori a € 65.000;
  • revisione del regime delle perdite d’impresa per i soggetti IRPEF;
  • soppressione dell’Imposta sul reddito d’impresa (IRI) e dell’ACE;

e, contestualmente, proroga una serie di agevolazioni già vigenti, tra cui:

  • l’istituto dell’iperammortamento, con determinazione  dell’agevolazione “a scaletta”;
  • le detrazioni 50% e 65% relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica e del bonus mobili ed elettrodomestici;
  • la rivalutazione di terreni / partecipazioni con riferimento al valore al 1° gennaio 2019.

Come usuale, il testo è organizzato in sezioni, ognuna dedicata ad una diversa tematica (es. imposte dirette, agevolazioni e crediti di imposta, disposizioni per le imprese, IVA, etc.).

La trattazione teorica è completata da schemi riassuntivi ed esempi pratici, che permettono al lettore di aggiornarsi rapidamente sulle modifiche e novità intervenute.

Struttura del libro:

Premessa

Struttura e organizzazione del testo

Sezione Prima - IMPOSTE DIRETTE

Cedolare secca per le locazioni commerciali

  • Soggetti interessati
  • Immobili oggetto dell'opzione
  • Opzione per la cedolare secca
  • Effetti della tassazione sostitutiva
  • Termini di versamento
  • Condizione antielusiva

Proroga detrazione per recupero edilizio, bonus arredo, eco-bonus e bonus verde

  • Detrazione per recupero del patrimonio edilizio
  • Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici
  • Detrazione per risparmio energetico
  • Detrazione per sistemazione a verde di aree scoperte

Lezioni private e ripetizioni: tassazione sostitutiva

  • Soggetti interessati
  • Imposta sostitutiva
  • Termini di versamento dell'imposta sostitutiva
  • Esercizio dell'opzione e modalità di versamento

Tassazione sostitutiva per pensionati che si trasferiscono nel sud Italia

  • Soggetti interessati
  • Imposta sostitutiva
  • Adempimenti
  • Vantaggi

Raccoglitori occasionali di prodotti selvatici

  • Ambito oggettivo
  • Ambito soggettivo
  • Regime fiscale

Oneri detraibili: cani guida e start up innovative

  • aumento detrazione mantenimento di cani guida
  • Aumento detrazione investimenti in start up innovative

Sezione Seconda - AGEVOLAZIONI E CREDITI DI IMPOSTA

Rivalutazione di terreni e partecipazioni

  • Caratteristiche della rivalutazione
  • Redazione della perizia giurata di stima
  • Imposta sostitutiva
  • Rivalutazione di terreni e/o partecipazioni già rivalutati
  • Indicazione nel Mod. REDDITI

Credito d'imposta per acquisto prodotti da materiali "riciclati" e imballaggi biodegradabili

  • Ambito di applicazione
  • Costi computabili
  • Misura del credito di imposta spettante
  • Caratteristiche ed utilizzo del credito di imposta

Credito d'imposta per vendita al dettaglio di giornali e periodici

  • Soggetti interessati
  • Ambito di applicazione
  • Utilizzo del credito di imposta

Credito di imposta per formazione dipendenti

  • Soggetti beneficiari e misura del credito
  • Attività di formazione ammesse
  • Spese agevolabili
  • Misura dell'agevolazione
  • Utilizzo del credito d'imposta
  • Documentazione richiesta

Modifiche al credito d'imposta per ricerca e sviluppo

  • Soggetti interessati e misura dell'agevolazione
  • Ambito oggettivo
  • Investimenti e spese agevolabili
  • Aspetti operativi
  • Attività di controllo e monitoraggio
  • Entrata in vigore dell'incentivo come modificato

Credito d'imposta per erogazioni liberali per interventi su immobili pubblici

  • Soggetti interessati all'agevolazione
  • Enti destinatari delle erogazioni liberali
  • Misura del credito di imposta spettante
  • Caratteristiche ed utilizzo del credito d'imposta

Sport bonus 2019

  • Importo del credito d'imposta spettante

Incentivi per acquisto di veicoli elettrici/ibridi e infrastrutture di ricarica

  • Incentivi per l'acquisto di autoveicoli (commi da 1031 a 1041)
  • incentivi per l'acquisto di motoveicoli (commi da 1057 a 1064)

Assegno per nuovi nati o adottati nel 2019 (cd. bonus bebè)

  • Condizioni richieste
  • Importo dell'assegno
  • Modalità di richiesta
  • Decadenza dal beneficio

Agevolazioni per soggetti colpiti da eventi sismici e calamità

  • Proroga esenzione IMU sisma Emilia Romagna 2012
  • Agevolazioni per eventi sismici Centro Italia 2016-2017
  • Proroga zona franca urbana a Genova

Altre disposizioni - agevolazioni e crediti di imposta

  • Aumento del c.d. "Buono nido" dal 2019
  • Carta elettronica per 18enni nel 2019
  • Esenzione imposta bollo associazioni e società sportive dilettantistiche
  • Bonus pubblicità nei limiti "de minimis"
  • Riduzione crediti d'imposta
  • Attività non commerciale per strutture periferiche di natura privata
  • Bonus occupazionale per le giovani eccellenze

Sezione Terza - DISPOSIZIONI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI

Estensione del regime forfetario

  • Requisiti di accesso
  • Cause di esclusione
  • Semplificazioni degli adempimenti IVA
  • Determinazione del reddito
  • Contribuenti Òstart-upÓ
  • Il regime previdenziale agevolato
  • Ingresso e uscita dai regimi fiscali agevolati, riflessi IVA e reddituali
  • Passaggi di regime
  • Convenienza per l'adozione del regime forfetario

La flat tax per imprese e lavoratori autonomi

  • Determinazione della soglia e cause di esclusione
  • Determinazione del reddito ed imposta sostitutiva

Rivalutazione dei beni d'impresa

  • Termini temporali per la rivalutazione
  • Ambito soggettivo
  • Ambito oggettivo
  • Rivalutazione per categorie omogenee
  • Modalitˆ di rivalutazione
  • Effetti fiscali della rivalutazione
  • Disciplina del saldo attivo di rivalutazione
  • Disciplina dell'imposta sostitutiva

Nuovo regime delle perdite d'impresa per i soggetti IRPEF

  • Le novità della Legge di Bilancio 2019
  • Disciplina transitoria per le perdite maturate nel 2018 e 2019
  • Disciplina transitoria per le perdite maturate nel 2017

Tassazione agevolata utili reinvestiti

  • Meccanismo dell'agevolazione
  • Caratteristiche delle variabili che determinano l'agevolazione
  • Riporto delle variabili che non hanno concorso all'agevolazione
  • Modalità di attuazione in caso di consolidato o trasparenza fiscale
  • Modalità di attuazione dell'agevolazione per i soggetti IRPEF
  • Cumulabilità dell'agevolazione

Nuova proroga iper ammortamento

  • Iper ammortamento
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • cessione o delocalizzazione dei beni
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell'agevolazione
  • Maxi ammortamento per beni immateriali
  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Periodo di acquisizione dei beni
  • Momento di fruizione dell'agevolazione
  • Aspetti comuni alle due agevolazioni (iper ammortamento e maxi ammortamento per beni immateriali)
  • Interconnessione
  • Dichiarazione/perizia giurata
  • Determinazione dell'iper e maxi ammortamento
  • Cumulabilitˆ dell'agevolazione
  • Determinazione degli acconti
  • Dismissione del bene agevolato nel periodo di fruizione della maggiorazione
  • Rilevanza del maggior valore
  • FAQ del MISE

Estromissione immobili strumentali dal patrimonio d'impresa

  • Soggetti interessati
  • Beni oggetto dell'estromissione
  • Esercizio dell'opzione
  • determinazione dell'imposta sostitutiva
  • Imposta sostitutiva
  • Modalitˆ e termini di versamento dell'imposta sostitutiva
  • Aspetti contabili
  • Trattamento ai fini IVA
  • Perfezionamento dell'estromissione

Abrogazione ACE, IRI e mancata proroga del maxi ammortamento

  • Abrogazione ACE
  • Abrogazione IRI
  • Mancata proroga del maxi ammortamento

Abrogazione deduzioni e credito d'imposta IRAP

  • Modifica dell'art. 11, D.Lgs. n. 446/1997
  • Abrogazione del credito d'imposta (art. 1, comma 21, L. n. 190/2014)

La web tax

  • Ambito di applicazione dell'imposta
  • Caratteristiche dell'imposta e adempimenti
  • Localizzazione dell'utente
  • Decorrenza e sanzioni

Revisione delle tariffe INAIL

Altre disposizioni per imprese e professionisti

  • Soppressione ires agevolata enti senza scopo di lucro
  • Interessi passivi imprese immobiliari
  • Ammortamento dell'avviamento e di altri beni immateriali
  • Norma di interpretazione autentica art. 20, comma 1, D.P.R. n. 131/1986
  • Valutazione titoli non immobilizzati
  • Finanziamento ai soci di cooperative
  • Rifinanziamento Sabatini-ter

Sezione Quarta - IVA

Reverse charge tablet, pc, laptop: proroga al 30 giugno 2022

  • Casi di applicazione del reverse charge
  • Reverse charge "temporaneo"
  • Tabella riepilogativa

Estensione del Gruppo IVA ai gruppi bancari cooperativi

  • Vincolo finanziario
  • Rappresentante di gruppo
  • Dichiarazione di costituzione del Gruppo IVA da parte dei partecipanti ad un gruppo bancario cooperativo

Altre disposizioni - IVA

  • Limite per l'utilizzo contante da parte di turisti UE Ð extraUE
  • Sterilizzazione aumenti aliquote IVA
  • Aliquota IVA dispositivi medici
  • Aliquota IVA panetteria ordinaria
  • Aliquote IVA sui tartufi
  • Prodotti selvatici non legnosi degli agricoltori

Sezione Quinta - FATTURAZIONE ELETTRONICA

Termini di emissione della e-fattura a partire dal 2019

  • Termini di emissione nei primi mesi del 2019
  • Termini di emissione in vigore dal 1° luglio 2019
  • Semplificazioni in tema di annotazione delle fatture emesse

La contabilizzazione della fattura elettronica e la detrazione IVA

  • Le nuove disposizioni per la detrazione IVA
  • Semplificazione in tema di registrazione degli acquisti

Associazioni sportive dilettantistiche

  • Associazione sportiva che svolge solo attività istituzionale
  • Associazione sportiva che svolge attività mista (non in regime Legge n. 398/91)
  • Associazione sportiva che svolge attività mista (in regime forfetario)
  • Altre associazioni in regime Legge n. 398/91

Operatori Sanitari

  • Spese sanitarie/veterinarie inviate al STS
  • Divieto di utilizzo della e-fattura per gli operatori sanitari

Trasmissione telematica dei corrispettivi e altre disposizioni

  • Trasmissione telematica dei corrispettivi
  • Altre misure in materia di fatturazione elettronica
  • Semplificazioni amministrative e contabili

Sezione Sesta - DEFINIZIONI AGEVOLATE

La definizione agevolata dei ruoli

  • Rottamazione agevolata-ter
  • Riammissione a Definizioni agevolate precedenti
  • FAQ dell'Agenzia delle Entrate - Riscossione
  • Modello DA-2018 per adesione rottamazione-ter

La definizione agevolata di dazi doganali e IVA all'importazione

  • Somme da versare ai fini della definizione
  • Procedura di definizione
  • Pagamento rateale
  • Pagamento mediante compensazione
  • FAQ dell'Agenzia Entrate-riscossione

la definizione agevolata di PVC, accertamenti e controversie

  • La definizione dei processi verbali di constatazione
  • La definizione degli atti del procedimento di accertamento
  • La definizione delle controversie tributarie

Saldo e stralcio per contribuenti in difficoltà economica

  • Soggetti interessati
  • Determinazione delle somme da versare
  • Procedura di definizione
  • Modalità di versamento
  • Estinzione di debiti relativi a carichi ricompresi in rottamazioni precedenti
  • Controlli sulla veridicità dei dati dichiarati
  • Rinvio alla disciplina prevista per la rottamazione-ter
  • Modello SA-ST

Altre disposizioni in materia di pacificazione fiscale

  • Stralcio dei debiti fino ad €1.000
  • Irregolarità formali

Sezione Settima - MISURE VARIE

Imposta sui trasferimenti di denaro all'estero

  • Servizi di rimessa di somme di denaro
  • Paesi verso cui i trasferimenti comportano l'applicazione dell'imposta
  • Normativa antiriciclaggio

Modifiche al Codice del Terzo Settore

  • Deroga al limite del rimborso spese per attività delle ODV
  • Regime dei titoli di solidarietà (cd. "social lending")
  • Disposizioni in materia di imposte sui redditi
  • Detrazioni e deduzioni per erogazioni liberali a ETS

Regime agevolativo per il rilancio di Campione d'Italia

  • Regime agevolativo ai fini delle imposte sui redditi
  • Modifica ai criteri di determinazione della base imponibile IRAP
  • Modifica della percentuale di riduzione forfetaria

Indennizzo alle aziende commerciali in crisi

  • Soggetti interessati
  • Requisiti richiesti
  • Domanda per la richiesta di indennizzo
  • Misura del beneficio
  • Modalità di erogazione del beneficio
  • Termine di erogazione dell'indennizzo
  • Compatibilità ed incompatibilità dell'indennizzo
  • Trattamento fiscale
  • Copertura finanziaria

Disposizioni per veicoli inquinanti e esenzione bollo auto storiche

  • Disposizioni per veicoli inquinanti
  • Tassa automobilistica per veicoli storici

Novità in materia di IMU, TASI e tributi locali

  • IMU su immobili strumentali deducibile al 40%
  • Agevolazione IMU immobili in comodato
  • Proroga mantenimento maggiorazione TASI
  • Sblocco degli aumenti dei tributi locali

Misure per il contrasto dell'evasione

  • Accesso all'archivio dei rapporti finanziari
  • Attività ispettiva nei confronti dei soggetti di medie dimensioni
  • Disposizioni in materia di scambio automatico di informazioni
  • Semplificazioni per provvedimenti cautelari per violazioni tributarie

Altre disposizioni - misure varie

  • Interpello nuovi investimenti
  • Rimborsi prioritari per depositi fiscali prodotti energetici
  • Sanzioni assegni privi di clausola di non trasferibilità
  • Giustizia tributaria digitale
  • Lotterie filantropiche organizzate da enti del Terzo Settore
  • Libro Unico del Lavoro
  • Familiari coadiuvanti dell'imprenditore agricolo
  • Imprenditori agricoli e attività di vendita
  • Canone RAI a regime
  • Notificazioni a mezzo posta
  • Novità imposta pubblicità
  • Esclusione ISEE immobili inagibili
  • Aumento PREU
  • Aggiornamento Registro Imprese/REA agenti e rappresentanti

NORMATIVA

  • Legge 30 dicembre 2018, n. 145
  • Decreto Legge 23 ottobre 2018, n. 119

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245986
Modello:
06FX957
Numero Pagine:
280
Aggiornato a:
11 gennaio 2019

REGIME FORFETARIO, REGIME DEI MINIMI E CONTABILITÀ SEMPLIFICATA PER CASSA

Il testo analizza nel dettaglio le caratteristiche del regime forfetario e del regime dei contribuenti minimi, evidenziando analogie e differenze, anche rispetto al regime ordinario.


Il testo analizza nel dettaglio le caratteristiche del regime forfetario e del regime dei contribuenti minimi, evidenziando analogie e differenze, anche rispetto al regime ordinario.

Si ripercorrono le caratteristiche principali dei due regimi agevolati, tenendo presente che il regime dei minimi è in vigore, fino al 2019, per i soggetti che vi abbiano aderito entro il 2015, mentre quello forfetario è attualmente il solo regime agevolato al quale si possa accedere; si ricorda, in proposito, che la Legge di Bilancio 2019 ha innalzato il limite dei ricavi/compensi che permette l’applicazione del regime forfetario, portandolo ad € 65.000.

Il testo propone anche un’analisi del regime di cassa per le imprese in contabilità semplificata, introdotto nel 2017, alla luce dei chiarimenti forniti con la Circolare 13 aprile 2017, n. 11 e con le istruzioni alla compilazione dei modelli di dichiarazione dei redditi 2019.

Infine, una specifica trattazione riguarda le implicazioni conseguenti ai passaggi tra i diversi regimi (di rilevante utilità risulta infatti l’analisi dei possibili passaggi tra regime ordinario, dei minimi, forfetario, forfetario start up ed il regime di cassa per imprese semplificate).

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246020
Modello:
06FX958

MANUALE OPERATIVO IVA - Principi e regole per l'applicazione dell'imposta

Giunto alla sua terza edizione, il volume propone un’analisi dettagliata della disciplina IVA coniugando un attento studio della disciplina fiscale con la descrizione degli aspetti più tecnici ed operativi della materia. La guida analizza ed approfondisce, con l’ausilio di schemi, tabelle riassuntive ed esempi pratici.


  • Soggetti passivi IVA

  • Operazioni rilevanti

  • Determinazione dell’imposta

  • Regole di fatturazione

  • Registrazione delle operazioni e liquidazione dell’imposta

  • Detrazione, rettifica e pro-rata

  • Gestione del credito IVA

  • Adempimenti e dichiarazioni

  • Sanzioni e ravvedimento

  • Operazioni con l’estero

  • Reverse charge e split payment

  • Autoveicoli ed IVA

Giunto alla sua terza edizione, il volume propone un’analisi dettagliata della disciplina IVA coniugando un attento studio della disciplina fiscale con la descrizione degli aspetti più tecnici ed operativi della materia.

La guida analizza ed approfondisce, con l’ausilio di schemi, tabelle riassuntive ed esempi pratici, i principali aspetti dell’imposta sul valore aggiunto, con le regole applicabili dal 1° gennaio 2019, fra l’altro data di inizio dell’obbligo generalizzato di fattura elettronica per i soggetti IVA. 

Partendo dagli aspetti basilari che ne disciplinano l’applicazione, il testo affronta nel dettaglio i soggetti passivi dell’imposta (esercenti attività di impresa, artisti e professionisti, enti non commerciali, soggetti non stabiliti in Italia) nonché le operazioni (requisito oggettivo) rilevanti ai fini IVA tra cui le cessioni di beni, le prestazioni di servizi, le operazioni gratuite ed anche altre particolari fattispecie (autoconsumo, assegnazione, permute, ecc.).

Non manca l’analisi della territorialità IVA, vale a dire l’individuazione del luogo di imposizione delle operazioni effettuate o ricevute dai soggetti passivi d’imposta.

Apposite sezioni sono dedicate alla determinazione dell’imposta (operazioni imponibili, esenti, escluse, accessorie, ecc.), alla fatturazione, e naturalmente, alla fatturazione elettronica, delle operazioni e alla relativa registrazione, sia con riferimento al ciclo attivo che al ciclo passivo, definendo le modalità di detrazione, rettifica e liquidazione dell’imposta.

Particolare attenzione è dedicata ai nuovi adempimenti (esterometro, comunicazione delle liquidazioni periodiche), anche alla luce delle nuove disposizioni in materia di fatturazione elettronica in arrivo per il 2019 e le ricadute conseguenti per gli operatori.

Di particolare interesse l’esame degli adempimenti dichiarativi, l’utilizzo del credito IVA e gli aspetti sanzionatori affiancati dalla possibilità di regolarizzare le relative violazioni tramite ravvedimento operoso.

Infine, apposite sezioni sono dedicate a specifici approfondimenti di particolare interesse: IVA ed operazioni con l’estero, reverse charge e split payment, regimi speciali, autoveicoli ed IVA.

In conclusione, il testo si propone come strumento indispensabile sia per il consulente sia per l’operatore dell’azienda o dello studio professionale.

Struttura del libro:

Indice

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

Le fonti normative e la disciplina comunitaria

  • La disciplina comunitaria
  • La disciplina interna

Il meccanismo dell’IVA: detrazione e rivalsa e principio di neutralità

  • Il meccanismo dell’IVA
  • Rivalsa
  • Detrazione e principio di neutralità

Operazioni in campo e fuori campo IVA

  • Operazioni in campo IVA ed operazioni fuori campo IVA
  • Mancanza del requisito territoriale

Sezione Seconda - I SOGGETTI (REQUISITO SOGGETTIVO)

Premessa

Esercenti attività di impresa, artisti e professionisti

  • Esercenti attività di impresa
  • Esercenti arti e professioni
  • Le società commerciali
  • Le società di comodo
  • La gestione passiva di partecipazioni nel diritto comunitario
  • Le reti di impresa
  • Le associazioni temporanee di impresa
  • Le collaborazioni coordinate e continuative
  • Amministratori e sindaci di società
  • Le collaborazioni sportive
  • L’associazione in partecipazione
  • La gestione degli impianti fotovoltaici
  • Il condominio come soggetto passivo IVA: la società di fatto
  • Le attività occasionali
  • L’affitto dell’unica azienda
  • L’attività di bed and breakfast
  • L’attività di vendita porta a porta
  • L’impresa familiare
  • Altre attività non commerciali per legge
  • I beni appartenenti all’impresa
  • Il Gruppo IVA

Regimi fiscali agevolati

  • Il regime forfetario
  • Il regime dei contribuenti minimi (art. 27, commi 1 e 2, D.L. n. 98/2011)
  • Passaggi tra regime ordinario e regimi agevolati
  • La flat tax per imprese e lavoratori autonomi

Enti non commerciali

  • Inquadramento base degli enti non commerciali
  • Enti pubblici
  • Enti associativi “non qualificati”
  • Enti associativi “qualificati”
  • Organizzazioni di volontariato
  • Associazioni di promozione sociale
  • ONLUS
  • Società sportive dilettantistiche
  • La riforma del terzo settore

I soggetti non stabiliti in Italia

  • Il luogo di stabilimento
  • Il luogo di identificazione: rappresentante fiscale e identificazione diretta
  • Soggetto passivo stabilito all’estero con rappresentante fiscale in Italia
  • La stabile organizzazione
  • Il soggetto estero con stabile organizzazione in Italia

Sezione Terza - LE OPERAZIONI (REQUISITO OGGETTIVO)

Premessa

Cessioni di beni

  • Cessione di beni a titolo oneroso
  • Operazioni assimilate alle cessioni di beni
  • Le vendite con riserva della proprietà
  • Operazioni che non sono considerate cessioni di beni

Prestazioni di servizi

  • Principi generali
  • Le prestazioni di servizi derivanti da contratti tipici
  • Le obbligazioni di fare, non fare o permettere
  • Le operazioni finanziarie
  • Le operazioni relative a beni immateriali
  • La cessione di contratti
  • Le prestazioni di servizi dei mandatari senza rappresentanza
  • Le operazioni societarie ed i prestiti obbligazionari

Operazioni gratuite

  • Omaggi
  • Campioni gratuiti di modico valore appositamente contrassegnati
  • Cessione di dotazioni informatiche e di altri beni non più commercializzabili
  • Cessione di generi alimentari, prodotti farmaceutici e altri beni non più commercializzabili
  • Cessione di beni non di lusso alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività d’impresa
  • Cessione di beni ad ONLUS ed altri enti
  • Cessione gratuita di eccedenze alimentari
  • Cessioni a titolo di sconto premio ed abbuono
  • Premi in denaro ai clienti e fattispecie similari
  • Manifestazioni a premio
  • Prestazioni di servizi a titolo gratuito

Distruzione e furto di beni

  • Impiego nella produzione
  • Distruzione di beni e trasformazione di beni di minor valore
  • Furto e perdita di beni
  • Vendite in blocco

Autoconsumo, estromissione, assegnazione ai soci e trasformazione in società semplice

  • Autoconsumo ed estromissione
  • Assegnazione ai soci
  • Trasformazione in società semplice

Risarcimenti danni, sostituzioni in garanzia e contributi pubblici

  • Sostituzioni in garanzia
  • I risarcimenti danni
  • Contributi pubblici

Fattispecie particolari

  • Il leasing
  • Il rent to buy
  • Distinzioni tra cessione di beni e prestazione di servizi
  • Appalti e forniture con posa in edilizia
  • Le somministrazioni di alimenti e bevande
  • Commercio elettronico diretto ed indiretto
  • Software
  • Voucher e buoni acquisto

Altre operazioni mancanti del requisito oggettivo

  • Gestione passiva di patrimonio
  • Prestiti di personale
  • Lavoro interinale
  • Cessione gratuita di opere di urbanizzazione
  • Legge n. 388/2000: scambi di servizi fra aziende agricole dei comuni montani
  • Apporti ai fondi immobiliari
  • Indennità di subentro degli agenti
  • Operazioni all’interno del Gruppo IVA
  • Operazioni con le stabili organizzazioni
  • Aggiustamenti di transfer pricing
  • Altre operazioni fuori campo IVA

Permute e dazioni in pagamento

  • Permute
  • Dazioni in pagamento

Sezione Quarta - LE TEMPISTICHE

Il momento di effettuazione delle operazioni

  • Il momento di effettuazione delle cessioni di beni
  • Il momento di effettuazione degli acquisti comunitari di beni
  • Il momento di effettuazione delle prestazioni di servizi
  • Individuazione del momento di pagamento del corrispettivo
  • Il momento di effettuazione delle cessioni comunitarie
  • Il momento di effettuazione delle operazioni: riepilogo

Il momento di esigibilità dell’imposta

  • Momento di esigibilità: regola generale
  • Operazioni nei confronti dello Stato e di altri enti pubblici
  • Operazioni degli enti non commerciali
  • Operazioni triangolari
  • Operazioni effettuate ai sensi del D.L. n. 185/2008 (regime soppresso)
  • Operazioni effettuate ai sensi dell’art. 32-bis, D.L. n. 83/2012 - Rinvio

Momento di emissione dei documenti fiscali

  • Momento di certificazione dei corrispettivi nel commercio al dettaglio
  • Il momento di emissione dei documenti fuori dal commercio al dettaglio
  • Il momento in cui la fattura si considera emessa
  • Momento di emissione del DDT

Il momento di effettuazione del reverse charge

  • Momento di effettuazione del reverse charge per operazioni effettuate con soggetti esteri
  • Momento di effettuazione del reverse charge per operazioni effettuate con agricoltori esonerati
  • Momento di effettuazione del reverse charge per operazioni in reverse charge interno
  • Momento di effettuazione del reverse charge per la regolarizzazione degli errori del fornitore

Il cash accounting

  • Caratteristiche del cash accounting
  • Differimento della detrazione
  • Operazioni attive escluse dal cash accounting
  • Operazioni passive escluse dal regime
  • Adempimenti

Cambi di aliquota IVA

  • Cessione di beni immobili
  • Cessione di beni mobili
  • Prestazioni di servizi
  • Reverse charge

Sezione Quinta - DETERMINAZIONE DELL’IMPOSTA

Determinazione della base imponibile

  • Corrispettivo dovuto tra le parti
  • Regole particolari di individuazione del corrispettivo
  • Transfer pricing IVA
  • Cessione di beni con IVA parzialmente detratta
  • Corrispettivi in valuta estera
  • Base imponibile in proporzione alla durata del contratto

Operazioni escluse

  • Le operazioni escluse

Operazioni accessorie

  • Operazioni accessorie
  • Cessione contemporanea di più beni
  • Prestazioni accessorie e identità delle parti

Aliquote di imposta

  • Aliquota IVA ed interpello
  • Vendita e produzione di beni
  • Vendita noleggio e leasing
  • Operazioni non imponibili, esenti o assoggettate a regimi speciali

Principali operazioni con IVA al 4%

  • Prodotti alimentari
  • Autovetture per disabili
  • Cessione di servoscala per il superamento delle barriere architettoniche
  • Prodotti editoriali

Operazioni con aliquota IVA 5%

  • Prestazioni delle cooperative sociali
  • Piante aromatiche
  • Trasporti su acqua

Principali operazioni con IVA al 10%

  • Prodotti alimentari
  • Energia elettrica e gas
  • Prestazioni alberghiere
  • Somministrazione di alimenti e bevande
  • Trasporto di persone
  • Operazioni aventi ad oggetto i rifiuti
  • Acqua
  • Spettacoli teatrali, contratti di scrittura e prestazioni rese dagli intermediari
  • Servizi di carattere sportivo
  • Farmaci

Aliquote ridotte in edilizia

  • I beni finiti
  • La prima casa
  • Abitazioni non di lusso diverse dalla prima casa
  • Abitazioni rurali
  • Fabbricati Tupini
  • Opere di urbanizzazione ed assimilate
  • Interventi di recupero
  • La cessione di immobile ristrutturato
  • La manutenzione straordinaria su edifici di edilizia residenziale pubblica
  • Le manutenzioni ordinarie e straordinarie su fabbricati abitativi
  • Eliminazione delle barriere architettoniche

Operazioni esenti

  • Operazioni bancarie, finanziarie ed assicurative
  • Locazioni immobiliari
  • Cessioni di immobili
  • Cessioni gratuite – Rinvio
  • Prestazioni sanitarie
  • Servizi di taxi

Prestazioni didattiche

  • Prestazioni rese dalle ONLUS
  • Altre prestazioni sociali
  • Cessione di beni con IVA non detratta
  • Operazioni dei consorzi ai propri consorziati

Sezione Sesta - FATTURAZIONE DELLE OPERAZIONI

Premessa

Inquadramento generale

  • Operazioni esonerate per requisiti soggettivi
  • Operazioni esonerate per requisiti oggettivi
  • Operazioni mancanti del requisito territoriale con esonero da certificazione
  • Esonero da fatturazione e da certificazione dei corrispettivi
  • Operazioni con obbligo di certificazione dei corrispettivi
  • Emissione obbligatoria della fattura
  • Emissione obbligatoria di fattura elettronica
  • Obbligo per il cliente di richiedere la fattura
  • Emissione facoltativa di fattura per operazione fuori campo IVA

La dispensa per le operazioni esenti

  • Effetti dell’opzione
  • Opzione per la dispensa dall’obbligo di fatturazione

Esonero dalla fatturazione e dalla certificazione dei corrispettivi

  • Ulteriori esoneri
  • Certificazione dei corrispettivi per i contribuenti minimi
  • Certificazione dei corrispettivi per i contribuenti forfetari
  • Il commercio elettronico

Lo scontrino fiscale

  • Forma e contenuto
  • Scontrino fiscale emesso tramite registratore di cassa
  • Scontrino fiscale manuale o prestampato
  • Scontrino di chiusura giornaliera

Il registratore di cassa

  • Registratore di cassa per cessioni di beni e prestazioni di servizi
  • Registratore di cassa per gli ambulanti
  • Installazione dell’apparecchio ed obblighi di comunicazione
  • Libretto di dotazione
  • Registro sostitutivo (Registro di emergenza)
  • Operazioni di inizio e fine giornata
  • Verifiche periodiche
  • Indisponibilità del misuratore fiscale
  • Cessione d’azienda
  • Manomissione o alterazione del misuratore fiscale
  • Il giornale di fondo

La ricevuta fiscale

  • Forma e contenuto
  • Modello unificato
  • Compilazione della ricevuta fiscale
  • Acquisto dei modelli

La fattura

  • Elementi prescritti dall’art. 21, comma 2, D.P.R. n. 633/1972
  • Elementi prescritti dall’art. 21, comma 6
  • Casi particolari

fattura e nota di variazione semplificate

  • Gli elementi della fattura semplificata
  • Fattura semplificata: esempi
  • Note di variazione semplificate
  • Note di variazione semplificate di sola IVA
  • Obbligo di registrazione delle fatture
  • Fattura semplificata ed altri documenti fiscali

La fattura elettronica tra privati

  • Soggetti interessati ed esclusioni
  • Operazioni interessate
  • La fattura elettronica
  • L’invio della fattura elettronica
  • Data emissione e ricezione della fattura elettronica
  • Gli esiti dell’invio: notifiche di consegna e scarto della fattura elettronica
  • La conservazione delle fatture

Fatturazione elettronica alla PA

  • Soggetti interessati
  • Amministrazioni pubbliche interessate
  • Aspetti tecnici della fatturazione
  • Invio al Sistema di Interscambio
  • Conservazione elettronica della fattura
  • Differenze con la fattura elettronica nei confronti di soggetti B2B e B2C
  • La fattura elettronica e sviluppi futuri per le P.A. europee

Emissione della fattura per conto terzi

  • Casistiche di emissione delle fatture da parte di terzi
  • Emissione della fattura elettronica da parte di terzi
  • Soggetti delegabili all’emissione delle fatture

Modalità speciali di fatturazione

  • Semplificazioni per i professionisti
  • Operazioni effettuate dai soggetti minori
  • Altre modalità speciali di fatturazione

Il DDT

  • Forma e contenuto
  • Esempi di documento di trasporto per la fatturazione differita
  • Momento di emissione
  • La conservazione
  • i DDT integrati nei corrispettivi

Altri documenti che consentono la fatturazione differita

  • La bolla di accompagnamento
  • La lettera di vettura internazionale (CMR)
  • Scontrino “parlante” o ricevuta “integrata” (sostitutivi del DDT)
  • La fattura differita per le prestazioni di servizi
  • Idonea documentazione

Le note di variazione

  • Variazioni in aumento
  • Variazioni in diminuzione
  • Note di accredito senza limiti temporali
  • Note di accredito con limite temporale
  • Variazioni in diminuzione e procedure concorsuali
  • Variazione in diminuzione e procedure pre-concorsuali
  • Variazioni in diminuzione e procedure esecutive rimaste infruttuose
  • Note di accredito fuori campo IVA
  • Gli sconti quantità, qualità ed i premi in denaro
  • Impossibilità di emettere note di variazione

Variazioni nel commercio al dettaglio

  • Errori di battitura
  • Rettifiche da sconti in denaro
  • Vuoti o imballaggi cauzionati
  • Restituzione delle merce venduta

Autofattura

  • Autofattura per acquisti in reverse charge
  • Autofattura per regolarizzazione degli acquisti
  • Autofattura per autoconsumo
  • Autofattura per gratuità

Rapporto tra documenti

  • Soggetti obbligati all’emissione di scontrino o ricevuta
  • Soggetti non obbligati all’emissione di scontrino o ricevuta

Casi particolari di certificazione dei corrispettivi

  • Ristoranti e pubblici esercizi
  • Noleggio di beni mobili
  • Stabilimenti balneari
  • Convenzioni tra imprese e ristoranti
  • Alberghi, pensioni, affittacamere
  • Artigiani

Fatture ed imposta di bollo

  • Alternatività tra imposta di bollo e IVA
  • Operazioni assoggettate ed operazioni escluse da IVA
  • Modalità di assolvimento dell’imposta di bollo

Sezione Settima - DETRAZIONE, RETTIFICA, PRO-RATA

Premessa

Principi generali della detrazione

  • Indetraibilità soggettiva
  • Documentazione idonea per la detrazione
  • Detrazione IVA e reverse charge
  • Errori nella fatturazione e detraibilità dell’IVA
  • Detrazione IVA ed effettuazione delle operazioni
  • Nascita del diritto alla detrazione
  • Termine ultimo di esercizio della detrazione
  • Modalità di esercizio del diritto alla detrazione
  • Detrazione IVA e note di variazione
  • Inerenza
  • Indetraibilità mirata
  • Indetraibilità da pro-rata
  • Indetraibilità oggettiva
  • Detrazione e riaddebito di spese
  • Cessione di beni con IVA non detratta

Detraibilità ed operazioni escluse

  • Operazioni non soggette con diritto alla detrazione
  • Operazioni non territoriali e diritto alla detrazione
  • Operazioni non soggette senza diritto alla detrazione

Detrazione ed esenzione

  • Inquadramento generale
  • Il pro-rata
  • Operazioni escluse dal calcolo del pro-rata
  • Attività finanziaria e incidenza sul pro-rata
  • Pro-rata provvisorio

Indetraibilità oggettiva - Spese di rappresentanza

  • Individuazione delle spese di rappresentanza
  • Pubblicità e sponsorizzazioni
  • Spese di rappresentanza e spese alberghiere e di ristorazione
  • Spese di rappresentanza e feste
  • Spese di rappresentanza e viaggi
  • Spese di rappresentanza e fiere
  • Spese di rappresentanza e gratuità

Indetraibilità oggettiva – Alimenti e bevande

  • Somministrazioni di alimenti e bevande
  • Acquisti di alimenti e bevande

Indetraibilità IVA nel settore dell’edilizia

  • Indetraibilità oggettiva
  • Indetraibilità da pro-rata

Altri casi di indetraibilità IVA

  • Beni e servizi utilizzati dai dipendenti - welfare aziendale
  • Riparazioni di beni nel regime del margine
  • Trasporti di persone
  • Acquisti di libri e riviste non destinati alla rivendita
  • Manifestazioni a premio
  • Prestazioni fornite da agenzie di viaggi
  • Aereomobili, navi e imbarcazioni da diporto
  • Beni di lusso
  • Telefoni cellulari

Rettifica della detrazione

  • Rettifica della detrazione e condizione originaria di soggetto passivo
  • Rettifiche per cambio di destinazione
  • Rettifiche per mutamenti nel regime delle operazioni attive, nel regime delle detrazioni o dell’attività esercitata
  • La rettifica da variazione del pro-rata
  • rettifica della detrazione per acconti non perfezionati
  • Operazioni non pagate

Sezione Ottava - REGISTRAZIONE DELLE OPERAZIONI E LIQUIDAZIONE DELL’IMPOSTA

Registro IVA acquisti

  • Messa in uso del registro
  • Termini di compilazione del registro
  • Modalità di compilazione del registro
  • Documenti interessati alla registrazione
  • Indicazioni da riportare nel registro
  • Annotazione delle liquidazioni IVA
  • Fac-simile registro IVA acquisti
  • Contabilità semplificata

Registro delle fatture emesse

  • Messa in uso del registro
  • Termini di compilazione del registro
  • Modalità di compilazione del registro
  • Documenti interessati alla registrazione
  • Indicazioni da riportare nel registro
  • Liquidazione IVA
  • Annotazione delle liquidazioni IVA
  • Adeguamento ai parametri o agli studi di settore
  • Fac-simile registro fatture emesse
  • Contabilità semplificata
  • Bollettario madre e figlia
  • Registri sezionali

Registro dei corrispettivi

  • Messa in uso del registro
  • Termini di compilazione del registro
  • Modalità di compilazione del registro
  • Documenti interessati alla registrazione
  • Indicazioni da riportare nel registro
  • Annotazione delle liquidazioni IVA
  • Contabilità semplificata
  • Fac-simile registro corrispettivi

La conservazione dei libri contabili

  • Memorizzazione delle operazioni
  • Formazione dei registri
  • La stampa su carta
  • La conservazione digitale
  • Il processo di conservazione digitale delle scritture contabili
  • Tempi di conservazione delle scritture contabili

Liquidazioni periodiche IVA e modalità di versamento

  • Oggetto della liquidazione
  • Liquidazione IVA mensile
  • Liquidazione IVA trimestrale
  • Imposta a credito
  • Versamento dell’imposta
  • Regime fiscale dell’IVA di gruppo

L’acconto IVA

  • Metodo storico
  • Metodo previsionale
  • Metodo delle operazioni effettuate
  • Esclusione dal versamento dell’acconto
  • Scomputo dell’acconto IVA 2019
  • Modalità di versamento
  • Annotazione dell’acconto versato

Separazione delle attività

  • Separazione obbligatoria
  • Separazione facoltativa
  • Decorrenza e modalità di opzione
  • Adempimenti contabili
  • Detrazione e passaggi interni

Sezione Nona - IL CREDITO IVA

Il rimborso del credito IVA annuale

  • Condizioni per il rimborso del credito IVA
  • Adempimenti
  • Procedure per l’esecuzione dei rimborsi
  • Rimborso del credito IVA in via prioritaria
  • Modalità di erogazione del rimborso
  • Il rimborso IVA e la correzione di scelte effettuate o di omissioni
  • Diniego del rimborso
  • Cessione parziale del credito IVA richiesto a rimborso
  • Interessi in caso di rimborso del credito IVA
  • Sospensione del rimborso
  • Rimborso IVA e fermo amministrativo

Rimborso del credito IVA trimestrale

  • Termini e modalità di presentazione del Mod. IVA TR
  • Sussistenza dei requisiti nel trimestre
  • Crediti di ammontare superiore ad € 2.582,28
  • Condizioni di cui al comma 3 dell’art. 30, D.P.R. n. 633/1972
  • Limite massimo
  • Produttori agricoli
  • Soggetti non ammessi al rimborso
  • Soggetti ammessi all’erogazione prioritaria del rimborso
  • Periodo di riferimento per contribuenti con contabilità presso terzi

Società non operative e credito IVA

  • Il trattamento del credito IVA
  • Decorrenza del divieto di compensazione del credito IVA
  • Rimborso del credito IVA
  • Riporto del credito IVA
  • Istanza di interpello disapplicativo (facoltà)

Visto di conformità

  • Soggetti abilitati al rilascio del visto di conformità
  • Dichiarazione integrativa in caso di omesso visto di conformità
  • Possesso polizza assicurativa
  • Iscrizione nell’elenco dei “certificatori”
  • Condizioni necessarie per il rilascio del visto di conformità
  • Check-list visto di conformità credito IVA 2018 – Mod. IVA 2019

Utilizzo del credito IVA annuale in compensazione

  • Compensazione verticale
  • Compensazione orizzontale
  • Compensazione dei crediti in presenza di ruoli non pagati
  • Compensazione orizzontale: adempimenti
  • Sospensione compensazioni con profili di rischio
  • Limite massimo ammesso in compensazione orizzontale
  • Società non operative
  • Casi pratici di compensazione di crediti IVA

Utilizzo del credito IVA trimestrale in compensazione

  • Requisiti per l’utilizzo in compensazione del credito infrannuale
  • Limitazioni all’utilizzo in compensazione del credito infrannuale

Sezione Decima - ADEMPIMENTI DICHIARATIVI E COMUNICATIVI

Dichiarazione IVA

  • Termini di presentazione della dichiarazione
  • Modalità di presentazione della dichiarazione
  • Versamento del saldo IVA
  • Soggetti obbligati ed esonerati
  • Soggetti non residenti
  • Contenuto della dichiarazione IVA
  • Richiesta di rimborso del credito IVA

Dichiarazione di inizio attività, variazione, cessazione

  • La presentazione dei modelli
  • Mod. AA9/12: persone fisiche
  • Mod. AA7/10: soggetti diversi dalle persone fisiche

La comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA

  • Soggetti obbligati ed esonerati
  • Termini e modalità di presentazione
  • Composizione del modello
  • Ricevute di presentazione
  • Alcuni casi particolari

Trasmissione telematica dei corrispettivi

  • La trasmissione telematica dei corrispettivi
  • Trasmissione telematica da parte dei distributori di carburante
  • Trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi (distributori automatici)
  • Incentivi e semplificazioni

Le comunicazioni delle operazioni con l’estero

  • Lo spesometro per le operazioni con l’estero (esterometro)
  • Dati relativi alle fatture
  • Regime sanzionatorio
  • Comunicazione delle singole fatture emesse

Sezione Undicesima - SANZIONI E RAVVEDIMENTO OPEROSO

Premessa

  • Principali tipologie di violazioni

Omesso o insufficiente versamento

  • Ravvedimento entro 15 giorni
  • Ravvedimento entro 30 giorni
  • Ravvedimento entro 90 giorni
  • Ravvedimento entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno della violazione
  • ravvedimento entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello della violazione
  • ravvedimento oltre il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello della violazione
  • Omesso versamento periodico compensato con un credito IVA successivo

Violazioni formali

Violazioni sostanziali

  • Dichiarazione infedele
  • Violazioni rilevabili in sede di liquidazione o controllo formale
  • Indebita detrazione IVA

Omessa presentazione della dichiarazione

  • Omessa presentazione ed imposta dovuta
  • Omessa presentazione e imposta non dovuta

Dichiarazione correttiva e integrativa

  • Dichiarazione correttiva nei termini
  • Dichiarazione integrativa

Violazioni in materia di fatturazione e di registrazione

  • Irregolare fatturazione di operazioni imponibili
  • Irregolare fatturazione di operazioni non imponibili, esenti o non soggette
  • Emissione di fatture con dati incompleti o inesatti
  • Mancata emissione di ricevute, scontrini e documenti di trasporto
  • Irregolare fatturazione e dichiarazioni d’intento
  • Ricevimento di fattura irregolare od omesso ricevimento di fattura

Regolarizzazione dello splafonamento

  • Compilazione della dichiarazione IVA
  • Definizione dell’accertamento e detrazione dell’iva

Sanzioni e ravvedimento nel reverse charge

  • Mancato assolvimento dell’IVA da parte del cessionario/committente
  • Omessa fatturazione
  • Irregolare applicazione del reverse charge e assolvimento dell’IVA
  • Irregolare applicazione del reverse charge e mancato assolvimento dell’IVA
  • Reverse charge applicato ad operazioni esenti/non imponibili/non soggette

Dichiarazione di inizio o variazione di attività

  • Sanzioni per omessa o incompleta dichiarazione
  • Regolarizzazione omessa o incompleta dichiarazione

Spesometro, esterometro e liquidazioni IVA periodiche

  • Spesometro ed esterometro
  • Omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche

Sanzioni penali

  • Delitti in materia di dichiarazione
  • Delitti in materia di documenti e pagamento di imposte
  • Confisca dei beni
  • Prescrizione

Sezione Dodicesima - OPERAZIONI CON L’ESTERO

Premessa

Concetti generali

  • Inquadramento generale delle cessioni e degli acquisti di beni
  • Territorio dello Stato e della Comunità Europea
  • Il sistema VIES

Esportazioni

  • Esportazioni e passaggio della proprietà
  • Onerosità ed esportazioni gratuite
  • Prova di uscita
  • Fatturazione delle operazioni
  • Cessioni dirette all’esportazione (art. 8, comma 1, lett. a)
  • Esportazioni indirette a cura del cessionario (art. 8, comma 1, lett. b)
  • Esportazioni per fini umanitari

Operazioni assimilate alle esportazioni

  • Operazioni assimilate alle esportazioni ai sensi dell’articolo 8-bis
  • Cessioni a viaggiatori stranieri
  • Operazioni con San Marino
  • Operazioni con la Città del Vaticano
  • Operazioni con organismi internazionali
  • Altre norme di non imponibilità

Importazioni

  • Importazioni non soggette ad IVA
  • Determinazione dell’imposta
  • Importazione e casi particolari
  • Reintroduzione di beni precedentemente esportati
  • Importazioni e lavorazioni (perfezionamento) - Rinvio
  • Immissione in libera pratica
  • Detrazione IVA

Cessioni intracomunitarie

  • Cessioni comunitarie verso soggetti passivi
  • Verifica soggettività passiva IVA del cessionario
  • Trasferimento del diritto di proprietà
  • Onerosità dell’operazione: le cessioni gratuite
  • Prova dell’uscita della merce
  • Operazioni che non sono considerate cessioni intracomunitarie
  • Tabella riassuntiva
  • Cessione intracomunitaria verso privati
  • Adempimenti

Acquisti intracomunitari

  • Il cedente negli acquisti comunitari
  • Operazioni assimilate agli acquisti intracomunitari
  • Operazioni che non costituiscono acquisti comunitari

Operazioni interne ed operazioni estero su estero

  • Operazioni estero su estero
  • Operazioni interne

Le operazioni triangolari

  • Operazioni con soggetto italiano primo cedente
  • Soggetto italiano secondo cedente
  • Soggetto italiano destinatario finale

Operazioni con l’estero di soggetti minimi e forfetari

  • La disciplina IVA del regime forfetario
  • La disciplina IVA del regime dei minimi

Acquisti in sospensione d’imposta e plafond

  • Esportatori abituali
  • Determinazione del plafond
  • Dichiarazione di intento
  • Importo del plafond utilizzabile per ogni fornitore
  • Controlli del fornitore dell’esportatore abituale
  • Utilizzo del plafond
  • Reverse charge e plafond IVA
  • Plafond momento di utilizzo

La territorialità delle prestazioni di servizi

  • Verifica dello status del committente
  • Luogo di stabilimento
  • Prestazioni di servizi B2B - I servizi ricadenti in regola generale
  • B2B - I servizi ricadenti nelle deroghe
  • Servizi B2C

Servizi non imponibili

  • Non imponibilità e non territorialità
  • Trasporti di persone
  • Trasporti di beni e prestazioni accessorie
  • Lavorazioni di beni
  • Intermediazioni
  • Altri servizi non imponibili

I servizi elettronici, di telecomunicazione, di teleradiodiffusione ed il MOSS

  • Territorialità dell’attività di commercio elettronico diretto
  • Territorialità dei servizi di telecomunicazione e tele-radio-diffusione
  • Mini sportello unico (c.d. “MOSS”)

Il rimborso dell’IVA estera

  • Rimborso dell’IVA assolta in altri Stati UE

Depositi IVA

  • I depositi IVA
  • Soggetti abilitati
  • Adempimenti contabili
  • Operazioni agevolate senza IVA
  • Operazioni eseguibili attraverso un deposito IVA
  • Introduzione nel deposito IVA
  • Operazioni interne al deposito IVA
  • Estrazione dei beni dal deposito IVA

Sezione Tredicesima - REVERSE CHARGE E SPLIT PAYMENT

Il reverse charge

  • Evoluzione normativa del reverse charge
  • Tabella riepilogativa
  • Il meccanismo del reverse charge
  • Soggettività passiva del cessionario o committente
  • Integrazione fattura o autofatturazione?
  • Adempimenti in capo al cedente o prestatore
  • Adempimenti in capo al cessionario o committente

Reverse charge ed operazioni con l’estero

  • Acquisti da soggetti comunitari
  • Acquisti da soggetti extracomunitari
  • Rappresentante fiscale e reverse charge

Il reverse charge nei subappalti edili - Lettera a)

  • Contratto di subappalto
  • Subappalto “semplice”
  • Subappalto “a cascata”
  • Relazione tra appaltatore e venditore
  • Appalto e lavoro edile
  • Soggetti esteri

Il reverse charge nei servizi di demolizione, installazione impianti e completamento su edifici - Lettera a-ter)

  • Il concetto di edificio
  • La soggettività passiva del committente
  • Prestazioni di demolizione, di installazione impianti e di completamento

ATI, consorzi e società consortili

  • Associazione Temporanea di Imprese (ATI)
  • Consorzi di imprese
  • Società consortili

Cessioni immobiliari e reverse charge

  • Imponibilità IVA per opzione e reverse charge
  • Tavola di riepilogo

Il reverse charge nei servizi di pulizia di edifici

  • Prestazioni di pulizia
  • Pulizia di giardini pertinenziali

Il reverse charge per oro e argento

  • La classificazione dell’oro e dell’argento ai fini IVA
  • Il reverse charge

Cessioni di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC, laptop e microprocessori

  • Applicazione del reverse charge per telefoni cellulari ed accessori
  • Telefoni cellulari e microprocessori
  • Modifiche alla disciplina dell’inversione contabile: il D.Lgs. n. 24/2016
  • I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate (Circolare n. 21/2016)
  • Decorrenza

Cessione di rottami, cascami e materiali di recupero

  • Beni oggetto di cessione/acquisto
  • Reverse-charge per le cessioni di bancali in legno usati

Settore energetico ed ulteriori ipotesi di estensione del reverse charge

  • Settore energetico
  • Grande distribuzione: parere negativo della Commissione UE
  • Entrata in vigore delle nuove disposizioni
  • Cessione di materiali e prodotti lapidei

Lo split payment

  • Soggetti interessati ed esclusi
  • Ambito oggettivo
  • Fattispecie escluse
  • Split payment e reverse charge
  • Riflessi in capo al cedente/prestatore
  • Riflessi in capo al cessionario/committente
  • Errori, Regolarizzazioni e note di variazione e rivalsa IVA

Sezione Quattordicesima - REGIMI SPECIALI

Regimi monofase

  • Il meccanismo dei regimi c.d. monofase
  • Sali e tabacchi
  • Commercio di fiammiferi
  • Editoria
  • Servizi telefonici
  • Documenti di viaggio e di sosta

Regime intrattenimenti

  • Attività interessate ed escluse dal regime IVA ex art. 74, comma 6
  • Determinazione della base imponibile
  • Detrazione forfetaria dell’IVA
  • Riscossione dell’imposta

Agenzie di viaggio

  • Operazioni interessate
  • Determinazione dell’imponibile e dell’imposta nel regime speciale
  • Compilazione della dichiarazione IVA

Attività spettacolistiche

  • Soggetti interessati
  • Determinazione dell’imposta
  • Semplificazioni degli adempimenti

I beni usati

  • Soggetti interessati
  • La determinazione del margine
  • Sistema del margine analitico
  • Sistema del margine forfetario

IVA e agricoltura

  • Regime di esonero
  • Regime speciale
  • Attività agricole connesse
  • Associazioni operanti in agricoltura

Associazioni sportive dilettantistiche ex Legge n. 398/1991

  • La riforma del Terzo Settore
  • Regime forfetario per Associazioni sportive dilettantistiche ex Legge n. 398/1991

IVA e riforma del Terzo Settore

  • Aspetti generali
  • Aspetti fiscali, contabili e norme di coordinamento
  • Disposizioni specifiche per ASP e ODV
  • Regime forfetario per ASP e ODV

Sezione Quindicesima - AUTOVEICOLI ED IVA

Veicoli nuovi e detraibilità dell’IVA

  • Inquadramento generale
  • Principali differenze con la disciplina prevista ai fini delle imposte sui redditi
  • Motocicli di cilindrata superiore a 350 cc
  • Mezzi pesanti (trattori stradali, autotreni, autoarticolati, autobus, trattori agricoli e forestali)
  • Altri veicoli (autovetture, autocarri, motocicli, ciclomotori, autocaravan)
  • Veicoli messi a disposizione di dipendenti ed amministratori

Veicoli usati e detrazione IVA

  • Acquisto da soggetto privato
  • Acquisto da soggetto che ha detratto integralmente l’IVA
  • Acquisto da soggetto che ha detratto parzialmente l’IVA
  • Acquisto da soggetto passivo che non ha detratto l’IVA

Acquisto di veicoli comunitari

  • Autoveicoli nuovi e usati - Definizione
  • Acquisto/cessione intracomunitaria di un autoveicolo nuovo
  • Acquisto/cessione intracomunitaria di un autoveicolo usato

Importazione di veicoli

  • Adempimenti ai fini IVA
  • Trattamento contabile delle importazioni
  • Immatricolazione del veicolo

Adempimenti per le compravendite

  • Comunicazione al dipartimento dei trasporti terrestri
  • Versamento IVA sulla prima cessione interna e Modello F24 versamenti con elementi identificativi
  • Versamento dell’IVA in sede di prima cessione interna

Cessione autoveicoli

  • Cessione di veicoli strumentali acquistati nuovi
  • Cessione di altri veicoli acquistati nuovi

Acquisti di carburante ed altre spese relative ai veicoli

  • Le modalità di acquisto di carburante fino al 30 giugno 2018
  • Modalità di acquisto del carburante dal 1° luglio 2018 al 31 dicembre 2018
  • Modalità di acquisto del carburante dal 1° gennaio 2019
  • Pagamento del carburante con strumenti di pagamento tracciabili
  • Altre spese relative ai veicoli

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
R. Curcu - Centro Studi Fiscali Seac
Anno:
2019
ISBN:
9788868246068
Modello:
06FX959
Numero Pagine:
1218
Aggiornato a:
4 febbraio 2019