applicativi

applicativi
  • Post ( 8 )
  • Rating Basilea sul Bilancio 2018: significato e calcolo di 3 importanti indici

    Com'è noto, l'analisi degli indici di Bilancio, per effetto dell'accordo interbancario conosciuto con il nome di "Basilea”, ha assunto una crescente importanza nell'ambito delle attività di valutazione del rischio-azienda posto in essere dalla Banche al momento della richiesta di un nuovo affidamento, di una proroga di una linea di credito in essere o di una sua implementazione. Al fine di prevenire possibili rilievi e/o "penalizzazioni" da parte del sistema creditizio può dimostrarsi utile l'elaborazione di un'autoanalisi degli indici di bilancio prima della sua definitiva  approvazione: questa attività, infatti, consente di verificare se i principali rates di natura patrimoniale, e...
    chevron_rightLeggi di più
  • Componenti e calcolo degli Indici della Redditività - Elemento 1: R.O.I. (Redditività degli investimenti)

    Gli indici della redditività aziendale rappresentano forse il principale parametro utilizzato per misurare lo stato di "salute" dell'azienda; il perché è abbastanza ovvio: il reddito d'esercizio consente agli investitori di ottenere una giusta ricompensa del capitale immesso nell'impresa la quale, a sua volta, può programmare possibili investimenti necessari allo sviluppo del suo business e diminuire l'indebitamento complessivo a breve e a medio lungo termine. Essendo un indice che misura l'efficienza della gestione caratteristica aziendale (quella , cioè, limitata all'attività propria dell'azienda) rappresenta anche un elemento del giudizio sulla capacità e l'efficienza del Manageme...
    chevron_rightLeggi di più
  • Start Up di una nuova iniziativa imprenditoriale: presupposti, obiettivi e valutazione della fattibilità

    L'inizio di una nuova attività imprenditoriale rappresenta sicuramente una scelta molto importante e definitiva: può realizzare il successo di un'idea oppure il materializzarsi di un incubo. Per limitare al massimo la "cabala" applicata all'economia (scelta molto rischiosa che quasi sempre produce effetti non piacevoli) è necessario che i promotori dell'iniziativa procedano rispettando la corretta procedura che li dovrà portare alla valutazione finale sulla convenienza economica (legata alla futura redditività) e sulla sostenibilità finanziaria (equilibrio del cash flow a breve e a medio termine) del loro progetto. Sinteticamente si può affermare che una buona iniziativa è solo quel...
    chevron_rightLeggi di più
  • Elementi di valutazione della solidità patrimoniale. Elemento 2: Margine di tesoreria e Capitale netto circolante

    Nel precedente articolo ci siamo occupati particolarmente dell'Indice di indipendenza finanziaria illustrando contenuti ed effetti derivanti da una situazione più o meno squilibrata in base al rapporto fra il valore del Capitale proprio e il Totale degli investimenti: oggi ci occuperemo di un indice che evidenzia quali posano essere gli effetti di una deficitaria situazione finanziaria; ci riferiamo a: IL MARGINE DI TESORERIA Sostanzialmente rappresenta la capacità di far fronte (ad una certa data) agli impegni a breve termine nei confronti di Banche, Fornitori, Imposte, ecc. utilizzando la liquidità aziendale (cassa, banche attive, ecc.) e i crediti a breve nei confronti di Clienti. An...
    chevron_rightLeggi di più
  • Planning finanziario operativo: gestione Banche e scadenzari a medio - lungo temine

    La corretta e consapevole gestione delle risorse finanziarie rappresenta uno degli impegni più importanti che la Direzione aziendale è chiamata ad assolvere nell'intento di mantenere in equilibrio tutte le componenti che partecipano all'attività produttiva e commerciale dell'Impresa. Ottimizzare le risorse disponibili significa creare le basi per produrre reddito e, quindi, proiettare l'Azienda nel futuro; ma questo primo importante risultato potrebbe non bastare se la gestione dei flussi di cassa non risultassero altrettanto ottimizzati. Sinteticamente, il fatto che un'Azienda produca reddito non significa affatto che esista un equilibrio nella gestione delle risorse finanziarie; ciò ...
    chevron_rightLeggi di più
  • Elementi di valutazione della solidità patrimoniale.  Elemento 1: "L'Indice di indipendenza finanziaria".

    Esistono 3 gruppi di parametri generalmente utilizzati per valutare lo stato di "salute" di un'Azienda: La solidità patrimoniale La Redditività L'equilibrio finanziario Ognuno di questi gruppi può contenere diverse tipologie di elementi: possono essere, cioè, evidenziati Valori assoluti (euro, dollari, ecc.) oppure Indici  (che sono il risultato di un rapporto fra due o più valori e, che, quindi danno luogo a percentuali). Nel Gruppo dedicato alla solidità Patrimoniale uno degli elementi maggiormente "attenzionato" è appunto l'Indice di indipendenza finanziaria o (Indice di autonomia finanziaria), che scaturisce dal rapporto tra il patrimonio netto e il totale degli investim...
    chevron_rightLeggi di più
  • Preparazione del Bilancio 2018: l'autovalutazione preventiva del Rating bancario e della probabilità di default a medio termine

    Com'è noto l'analisi degli indici di Bilancio, per effetto dell'accordo interbancario conosciuto con il nome di "Basilea", ha assunto una crescente importanza nell'ambito delle attività di valutazione del rischio-azienda posto in essere dalla Banche al momento della richiesta di un nuovo affidamento, di una proroga di una linea di credito in essere o di una sua implementazione. E' evidente che, con l'attuale procedura creditizia, l'Azienda, una volta trasmessa alla Banca la documentazione di rito (Bilanci) deve attendere passivamente le decisioni dell'Istituto che si adegueranno al "voto" che il sistema di analisi assegnerà in base ai dati patrimoniali, economici e finanziari calcolati s...
    chevron_rightLeggi di più
  • Calcolo del Break even (punto di pareggio)

    Tra le principali attività che dovrebbero essere eseguite dalle aziende nell'ambito del controllo di gestione c'è, o almeno dovrebbe esserci, quello della determinazione del Break Even Point (BEP) meglio conosciuto come punto di pareggio, ossia quel livello di fatturato che riesce a coprire i costi totali (costi fissi e variabili) oppure  quella quantità di prodotti e/o di servizi che permette di coprire i costi totali. Quanto devo fatturare per coprire sia i costi fissi che i costi variabili? Quanti prodotti/servizi devo vendere per coprire i costi totali? Il BEP, quindi, è uno strumento di controllo e previsione della gestione aziendale molto importante. Potrebbe essere definito c...
    chevron_rightLeggi di più