Planning finanziario operativo: gestione Banche e scadenzari a medio - lungo temine

  applicativi

Planning finanziario operativo: gestione Banche e scadenzari a medio - lungo temine

La corretta e consapevole gestione delle risorse finanziarie rappresenta uno degli impegni più importanti che la Direzione aziendale è chiamata ad assolvere nell'intento di mantenere in equilibrio tutte le componenti che partecipano all'attività produttiva e commerciale dell'Impresa.

Ottimizzare le risorse disponibili significa creare le basi per produrre reddito e, quindi, proiettare l'Azienda nel futuro; ma questo primo importante risultato potrebbe non bastare se la gestione dei flussi di cassa non risultassero altrettanto ottimizzati.

Sinteticamente, il fatto che un'Azienda produca reddito non significa affatto che esista un equilibrio nella gestione delle risorse finanziarie; ciò per diversi motivi legati, ad esempio:

  1. all'entità del reddito d'esercizio rispetto al capitale investito
  2. alla linea di tendenza del consolidamento dei risultati reddituali
  3. alla strategia aziendale perseguita nella politica degli investimenti
  4. alla pianificazione e gestione del cash flow nel breve e medio periodo

1.   Entità del reddito d'esercizio rispetto al capitale investito

La valutazione del risultato d'esercizio, com'è ovvio, non può limitarsi solo al segno (positivo o negativo) ma anche valutarne  il rapporto (indice) rispetto al capitale investito o altri parametri. A questo proposito esistono diversi indici quali:

che misurano l'adeguatezza del risultato d'esercizio.

2. Linea di tendenza del consolidamento dei risultati reddituali

Com'è naturale, limitare al solo risultato annuo la valutazione sull'equilibrio della gestione finanziaria, non è un "esercizio" inutile ma potrebbe indurre ad errori piuttosto gravi. Di qui la necessità di basarsi su risultati di medio periodo che possono esprimere un dato più attendibile sul consolidamento nel tempo della redditività sia storica (ultimi anni) che prevista in base all'elaborazione di un Business Plan.

3. Strategia aziendale perseguita nella politica degli investimenti

Questo è un argomento scarsamente approfondito dal Management aziendale che, molto spesso, porta ed effettuare delle scelte che possono influire negativamente nella sfera finanziaria dell'Impresa anche con redditività positiva. Esiste infatti una regola semplice ma molto efficace: non utilizzare mai le risorse a breve per pagare investimenti a medio - lungo termine

Esistono degli Indici che evidenziano la composizione dello Stato Patrimoniale relativamente alle Fonti complessive di finanziamento rispetto agli Impieghi che ne sono stati fatti:

in questo caso esiste un sostanziale equilibrio fra le Attività immobilizzate e il valore delle passività a lungo termine

4.  Pianificazione e gestione del cash flow nel breve e medio periodo

  • Pianificazione a breve termine

Per quanto riguarda la gestione dei flussi di cassa a breve termine per lo più ci si riferisce a quei gruppi di Entrate ed Uscite legate alla quotidiana attività economica e finanziaria dell'Azienda; parliamo quindi del pagamento del costo del Personale, degli affitti e leasing, dei fornitori di materiali e/o servizi, ecc. e, inoltre, anche degli incassi da Clienti ricevuti sotto diverse forme come assegni, bonifici, ecc.

Al fine di evitare al massimo lo stillicidio quotidiano legato alla gestione dei movimenti finanziari si cerca, per quanto possibile, di accumulare in un paio di giorni mensili la maggior parte dei pagamenti; ciò per diversi motivi che vanno dalla necessità di non interrompere continuamente le attività contabili ed amministrative, e, soprattutto, perché tale sistema permette di ottenere un riepilogo delle uscite e delle entrate previste che facilita anche la consapevolezza se, a quella data, l'Azienda disporrà delle necessarie risorse finanziarie per far fronte agli impegni presi.

  • Pianificazione nel medio - lungo termine

Per una completa visione della situazione finanziaria legata sia agli impegni di pagamento assunti che alle aspettative di incasso da parte dei Clienti è necessario utilizzare un'apposita elaborazione riassuntiva di tutti gli elementi; una delle difficoltà operative che devono essere affrontate dalla Direzione amministrativa e finanziari risiede proprio nel fatto che, molto spesso, la visione d'insieme implica la visione scollegata dei vari moduli utilizzati; su uno vengono evidenziati i pagamenti ai fornitori, su un altro quelli relativi al Personale, un altro alle scadenze fiscali, ecc.

Questa situazione, ovviamente, rende molto difficoltosa sia la parte previsionale che quella operativa: di qui la necessità di concentrare in un unico prospetto tutte le informazioni necessarie ad una corretta gestione 

Dubbi? Vuoi capire meglio? Hai dei quesiti da porci?
Inviaci le tue domande, ti risponderà un esperto.


Inviaci la tua domanda