seacinfo

  • Post ( 354 )
  • Con Provvedimento 18 aprile 2019 l'Agenzia delle Entrate ha apportato delle modifiche al Provvedimento del 28 ottobre 2016 in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.Tra le novità previste nel Provvedimento si segnala che:i Registratori Telematici, ove ne ricorrano i presupposti, possono essere utilizzati come Registratori di cassa;le informazioni acquisite telematicamente dall'Agenzia delle entrate relative alle operazioni di attivazione, messa in servizio, verificazione periodica e dismissione, che vengono comunicate telematicamente dal Registratore Telematico al sistema dell'Agenzia, sono messe a disposizione del contribuente, t...
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Risoluzione 18 aprile 2019, n. 46, l'Agenzia delle Entrate, a seguito anche di un parere del MISE, ha fornito chiarimenti in merito alla trasmissione telematica all'ENEA della comunicazione relativa agli interventi di recupero edilizio che comportano risparmio energetico e all'acquisto di elettrodomestici, introdotta dalla Legge n. 205/2017.In particolare, è stato precisato che il mancato invio di tale comunicazione, seppur obbligatoria, non è causa di decadenza dal diritto alla detrazione di cui all'art. 16-bis, TUIR, considerato anche il fatto che non è stata definita alcuna sanzione nel caso di inadempienza.
    chevron_rightLeggi di più
  • La Corte di Cassazione, con l'Ordinanza n. 10721 del 17 aprile 2019, afferma che l'istanza di pensione non estingue il risarcimento del danno, poiché la sola maturazione del diritto al pensionamento e la domanda presentata non sono atti idonei ad interrompere il rapporto di lavoro per cui si chiede di essere risarciti.Questo è il principio che emerge dalla vicenda di un dipendente che, lamentando di lavorare in condizioni stressanti, veniva successivamente licenziato. Impugnata l'estinzione del rapporto chiedeva e otteneva i danni oltre all'indennità sostitutiva alla reintegra. Gli eredi si oppongono al calcolo del danno perché si ferma all'istanza di pensione e i giudici accolgono il ri...
    chevron_rightLeggi di più
  • L'azienda che acquista i presidi di sicurezza ma che non li utilizza è responsabile ai sensi del D.Lgs n. 231/01 (responsabilità amministrativa da reato dell'ente) per il vantaggio dato dal risparmio di tempo conseguito all'omessa predisposizione delle misure di sicurezza.Con la Sentenza n. 16598 pubblicata il 17 aprile 2019 la Corte di Cassazione ha dichiarato la responsabilità dell'azienda per non aver montato tutte le tavole ponte in cantiere: il dipendente cade dal tetto del capannone e l'impresa risponde dell'infortunio, il quale sarebbe potuto essere evitato se l'ente avesse adottato un modello organizzativo interno al fine di rispettare le norme in materia di sicurezza sul lavoro.
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Provvedimento 17 aprile 2019 l'Agenzia delle Entrate ha apportato delle modifiche al Provvedimento del 5 novembre 2018.In particolare è stata disposta, a decorre dal 31 maggio 2019, la soppressione della procedura di invio delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica mediante posta elettronica certificata.L'Agenzia, infatti, considera superata la fase di avvio del processo di fatturazione elettronica e il periodo transitorio (previsti dal Provvedimento del 5 novembre 2018) che consentiva ai soggetti che possono autenticare la sottoscrizione della delega di trasmettere, tramite PEC, un file contenente gli elementi essenziali delle deleghe conferite, nonché la cop...
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Circolare 10 aprile 2019, n. 3718, il MISE fornisce delle indicazioni in merito alla nuova disciplina pubblicitaria (D.L. n. 135/2018) prevista per le start up innovative, gli incubatori certificati e le PMI innovative.In base alle linee guida del MISE dal 2019 diminuiscono gli adempimenti informatici previsti per tali soggetti; in particolare si segnalano le seguenti novità:le informazioni anagrafiche previste dal D.L. n. 179/2012 devono essere inserite nella piattaforma informatica in sede di iscrizione nella Sezione speciale del Registro delle imprese e devono essere aggiornate sulla medesima piattaforma almeno una volta all'anno (non più ogni 6 mesi);la mancata compilazione del pro...
    chevron_rightLeggi di più
  • Il lavoratore ha la facoltà di dimostrare in giudizio che le ulteriori assenze in eccedenza al periodo di comporto sono causate dall'infortunio avvenuto sul posto di lavoro e i giudici chiamati a decidere possono discostarsi anche dalle valutazioni dell'ente previdenziale.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione nell'Ordinanza n. 10572 pubblicata il 16 aprile 2019, secondo la quale è illegittimo il licenziamento per superamento del periodo di comporto se il lavoratore dimostra che parte delle assenze sono state determinate dall'infortunio avvenuto in azienda e, pertanto, vanno scomputate dal numero massimo di giorni di assenza previsto dal CCNL ai fini della conservazione del posto.
    chevron_rightLeggi di più
  • La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 10566 pubblicata il 16 aprile 2019, ha confermato la legittimità del recesso intimato al dirigente che ha truccato gli scontrini all'interno della nota spese, gonfiando i rimborsi. A nulla è valso invocare la sussistenza del complotto e l'accusa di falsificazione degli scontrini in capo allo stesso datore di lavoro: il dipendente avrebbe dovuto dimostrare in giudizio la manomissione delle fatture e tentare di disconoscere la veridicità della nota spese da lui sottoscritta. Risulta invece legittimo il mese di tempo trascorso tra la scoperta dell'illecito e la formulazione della contestazione disciplinare, poiché è necessario un maggior lasso di ...
    chevron_rightLeggi di più
  • L'Istituto centrale di statistica ha reso noto che l'indice dei prezzi al consumo per il mese di marzo 2019 è pari a 102,5 punti.L'incidenza percentuale della differenza rispetto all'indice in vigore al 31 dicembre 2018 è pari a 0,391773; il calcolo del coefficiente di rivalutazione si esegue sommando il 75% di tale valore con un tasso fisso dell'1,5% annuo, per cui si avrà un indice di rivalutazione del TFR pari a 0,668830%.
    chevron_rightLeggi di più
  • L'INPS ha pubblicato in data 17 aprile 2019 la Circolare n. 54, con la quale fornisce le istruzioni operative necessarie alla corretta fruizione dell''Incentivo Occupazione NEET', la cui validità per l'anno 2019 è stata prorogata dal Decreto Direttoriale n. 581 del 28 dicembre 2018 dell'ANPAL.Nel particolare, l'incentivo potrà essere fruito a partire dalle denunce contributive di competenza aprile 2019, mentre gli arretrati relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019 potranno essere recuperati nei flussi Uniemens di competenza aprile, maggio e giugno 2019.
    chevron_rightLeggi di più