seacinfo

  • Post ( 1409 )
  • Con la risposta al quesito 1.16 della Circolare n. 8/2020 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in applicazione dell'articolo 62, comma 1, D.L. n. 18/2020 anche il termine di presentazione della dichiarazione di successione in scadenza tra l'8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020, è differito al 30 giugno 2020. Se il contribuente si avvale della sospensione non è tenuto al versamento delle imposte ipotecarie, catastali e degli altri tributi indiretti; diversamente, se sceglie di presentare comunque la dichiarazione di successione è anche tenuto al versamento delle imposte e tributi indiretti.
    chevron_rightLeggi di più
  • In ossequio al principio di non discriminazione di cui all'accordo quadro allegato alla Direttiva 1999/70/CE, ai fini della maturazione dell'anzianità di servizio devono essere calcolati anche i periodi nei quali i lavoratori siano stati assunti con contratti a tempo determinato - intercorsi prima della stabilizzazione in ruolo - strettamente connessi allo sviluppo di specifici progetti scientifici in settori ed ambiti circoscritti.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione nell'Ordinanza n. 7705 del 6 aprile 2020, secondo la quale i lavoratori a tempo determinato non possono essere trattati in modo meno favorevole di quelli a tempo indeterminato, ad eccezione dei casi in cui ricorrano pa...
    chevron_rightLeggi di più
  • L'INPS, recependo l'ulteriore proroga della sospensione dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche, disposta con il DPCM del 1° aprile 2020, comunica con il Messaggio n. 1516 del 7 aprile 2020 che sono prorogati al 13 aprile 2020 anche i termini per la fruizione dei 15 giorni del Congedo parentale COVID-19, previsto dall'art. 23 del DL n. 18/2020 a favore dei lavoratori dipendenti del settore privato, dei lavoratori iscritti alla Gestione Separata di cui all'articolo 2, comma 26, della Legge 8 agosto 1995, n. 335, e dei lavoratori autonomi.
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Comunicato del 6 aprile 2020, la CNCE, facendo seguito alla Comunicazione n. 700/2020 sulla proroga della validità del DURC online al 15 aprile 2020, fornisce in merito ulteriori precisazioni e indicazioni operative per le Casse. In particolare:per le istruttorie in corso di Durc richiesto prima del 17 marzo 2020 da soggetti in possesso di un Durc in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, in caso di irregolarità, la Cassa, terminerà l'istruttoria con esito di irregolarità ove esistente e il richiedente potrà recuperare il vecchio Durc, la cui validità è protratta al 15 giugno 2020.per le istruttorie in corso di Durc richiesto prima del 17 marzo 2020 da soggetti non in pos...
    chevron_rightLeggi di più
  • In data 3 aprile 2020 la Regione Emilia Romagna e le Parti Sociali hanno convenuto l'integrazione dell'accordo del 6 marzo 2020, in attuazione alle misure previste dal DL n. 18/2020 per la fruizione degli ammortizzatori sociali.Dopo la Circolare n. 47/2020 dell'INPS, si è reso necessario un aggiornamento delle modalità di accesso alla Cassa integrazione in deroga, specificando che le domande, ai sensi del DL n. 18/2020, potranno essere presentate a partire dal 6 aprile 2020.
    chevron_rightLeggi di più
  • Con la Sentenza n. 7698 del 6 aprile 2020, la Cassazione ha escluso che il premio di produzione aziendale possa essere considerato come voce rientrante nella retribuzione figurativa del lavoratore in aspettativa sindacale, ai fini del calcolo dei contributi pensionistici.Data la particolare quiescenza del rapporto di lavoro del lavoratore in aspettativa sindacale, le cui prestazione e retribuzione sono sospese, soltanto alcuni emolumenti previsti dalla legge e dai contratti collettivi possono essere conteggiati all'interno della retribuzione figurativa utile ai fini previdenziali. È dunque da escludere dal calcolo il premio di produzione aziendale e ogni altro istituto collegato all'anziani...
    chevron_rightLeggi di più
  • A seguito della diffusione del coronavirus, nell'ambito del CCNL AGIDAE per gli istituti socio-sanitari e assistenziali educativi, la Commissione Paritetica Nazionale comunica con l'Accordo sindacale del 2 aprile 2020, la possibilità di richiedere a favore dei lavoratori del settore gli ammortizzatori sociali ex DL n. 18/2020, dal 23 febbraio 2020 e per un massimo di 9 settimane. per tutti i datori di lavoro, che occupano mediamente più di 5 dipendenti, attualmente sottoposti al contributo del FIS si potranno attivare le procedure (ex art. 19 del DL 18/2020); per tutti gli altri datori di lavoro, a prescindere dal numero dei dipendenti al 23 febbraio 2020, per i quali non trovino applicazi...
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Comunicato del 20 marzo 2020, Gestione Professionisti - EBIPRO, data la situazione emergenziale, ha esteso le tutele a tutti i professionisti iscritti (titolari sia di formula Base che Premium) che siano stati colpiti da Coronavirus, prevedendo la possibilità di usufruire della garanzia 'Diaria per inabilità temporanea' anche nei casi di:ricovero medico causato da COVID-19; isolamento domiciliare a seguito di positività al virus.Si tratta di una diaria giornaliera di euro 50 per un massimo di 10 giorni all'anno per ciascun titolare, per la quale si rende necessario fornire un referto del tampone che attesti la positività al virus COVID-19.
    chevron_rightLeggi di più
  • L'indennità di licenziamento liquidata ad un dipendente separato con un figlio può risultare più elevata rispetto all'ammontare dell'indennità liquidata ad altri colleghi aventi un'anzianità di servizio uguale o addirittura maggiore.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 7701 del 6 aprile 2020, secondo la quale nella suddetta liquidazione assume rilevanza la condizione personale del lavoratore.
    chevron_rightLeggi di più
  • La Corte di Cassazione ha affermato la legittimità del licenziamento per giusta causa del dipendente, a prescindere dal fatto che la contestazione delle anomalie nei rimborsi spese sia avvenuta dopo un anno.Con la Sentenza n. 7703 del 6 aprile 2020, la Suprema Corte ha precisato che non è tardiva o lesiva dell'affidamento del lavoratore la contestazione nel caso in cui il comportamento sia stato fraudolento.
    chevron_rightLeggi di più