seacinfo

  • Post ( 80 )
  • Con Risposta 22 gennaio 2019 n. 9, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla trasmissione telematica dei corrispettivi.In particolare il quesito è stato rivolto da una società, titolare di diversi punti vendita privi di registratori di cassa 'fiscalizzati' in quanto utilizzano pc collegati ad un server; la società ha chiesto chiarimenti sul comportamento da tenere, alla luce delle modifiche apportate al D. Lgs. n. 127/2015. L'Agenzia delle Entrate, nel fornire la risposta ha precisato che la trasmissione telematica dei dati è effettuata esclusivamente mediante l'uso del 'registratore telematico'; in presenza di oltre tre punti cassa per singolo punto vendita, la memor...
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Risposta 28 dicembre 2018, n. 149, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al c.d. 'art bonus', agevolazione introdotta dal D.L. n. 83/2014.In particolare, l'Agenzia ha chiarito che, alla luce della Risoluzione n. 136/2017, la Fondazione istante può considerarsi istituto e luogo della cultura di appartenenza pubblica in quanto, come sottolineato dal parere del MIBAC 'è stata costituita per iniziativa di pubbliche amministrazione e mantiene una maggioranza pubblica dei soci e partecipanti (…).' Tuttavia, poiché la Fondazione svolge anche attività non direttamente collegate alla gestione degli istituti di proprietà pubblica ad essa affidati, saranno agevolabili esclu...
    chevron_rightLeggi di più
  • Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 26 ottobre 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 18 del 22 gennaio 2019, ha definito modalità e termini di richiesta e fruizione del rimborso attraverso il credito di imposta per le giornate di assenza del dipendente che presta attività di volontariato per la protezione civile.Per accedere al credito di imposta sarà necessaria la determinazione del credito spettante al datore di lavoro da parte del Dipartimento della protezione civile. L'importo verrà compensato entro il limite delle disponibilità, presentando il modello F24 tramite i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate.
    chevron_rightLeggi di più
  • In materia di distacco dell'apprendista, le finalità di formazione devono essere perseguite in modo utile e coerente al progetto di apprendistato: lo ha affermato il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con la Nota n. 1118 del 17 gennaio 2019. Il Ministero afferma che il distacco non può far venire meno gli obblighi di formazione del tutor aziendale dei quali rimane responsabile, anzi, il periodo di distacco deve rispondere ad esigenze di formazione concrete e non solo all'interesse dell'azienda.
    chevron_rightLeggi di più
  • La Corte di Cassazione ha statuito l'illegittimità del licenziamento per giusta causa nei confronti del dipendente, la cui condotta contestata rientra in una prassi tollerata dall'azienda negli anni; pertanto, è disposta la condanna alla reintegra e al risarcimento del lavoratore.Con l'Ordinanza n. 1634 del 22 gennaio 2019 viene ribadito che il provvedimento espulsivo risulta giustificato soltanto in caso di un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali, ovvero tale da non permettere la prosecuzione neppure provvisoria del rapporto lavorativo.
    chevron_rightLeggi di più
  • Tra le novità previste dalla Legge di Bilancio 2019 si segnala l'introduzione di un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro effettuate a decorrere dal 2019, finalizzate ad interventi su edifici/terreni pubblici, sulla base di progetti presentati dall'ente proprietario, al fine di: bonifica ambientale (compresa la rimozione dell'amianto); prevenzione/risanamento del dissesto idrogeologico; realizzazione/ristrutturazione di parchi e aree verdi attrezzate; recupero di aree dismesse di proprietà pubblica. In particolare, il credito d'imposta in esame, utilizzabile esclusivamente in compensazione nel Mod. F24, è pari al 65% delle erogazioni effettuate e spetta a: persone fisiche...
    chevron_rightLeggi di più
  • Con Ordinanza 18 gennaio 2019, n. 1348, la Corte di Cassazione ha stabilito che l'Agenzia delle Entrate è legittimata ad emettere un avviso di accertamento a seguito di una denuncia anonima.Nel caso di specie l'Agenzia delle Entrate aveva emesso un avviso di accertamento fondato su indagini bancarie e sull'evasione totale dagli obblighi tributari, a seguito di uno scritto anonimo.La Corte di Cassazione sottolinea che la legge abilita l'Ufficio delle imposte a servirsi di qualsiasi elemento probatorio ai fini dell'accertamento del reddito e, quindi, a determinarlo anche con metodo induttivo ed anche utilizzando, in deroga alla regola generale, presunzioni semplici prive dei requisiti (art. 3...
    chevron_rightLeggi di più
  • Secondo la Corte di Cassazione è legittimo da parte di un datore di lavoro compensare le somme impropriamente erogate a titolo di incentivo all'esodo, che presupponevano le dimissioni da parte di due lavoratori, con gli importi loro dovuti a titolo di trattamento di fine rapporto.La Suprema Corte, con l'Ordinanza n. 1513 del 21 gennaio 2019, ha precisato che il caso in specie non rientra tra le casistiche di compensazione vietate dall'articolo 1246 del c.c., in quanto trattasi di compensazione 'atecnica' o 'impropria', nella quale i crediti e debiti nascono dallo stesso rapporto, nella fattispecie di lavoro. L'articolo 1246 c.c. si riferisce invece alle compensazioni 'proprie', che ricorron...
    chevron_rightLeggi di più
  • In materia di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, la Corte di Cassazione ha statuito la legittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente che, a seguito dell'effettiva soppressione del servizio da lui svolto, rifiuta la proposta di part time avanzatagli dal datore di lavoro. La Suprema Corte, con l'Ordinanza n. 1499 del 21 gennaio 2019, sottolinea che la richiesta di trasformazione del rapporto di lavoro costituisce la prova dell'avvenuto tentativo di repêchage da parte dell'imprenditore, a nulla rilevando il fatto che l'azienda abbia assunto un'altra persona dopo un anno quando il nuovo ingresso risulta avvenuto in sostituzione di un'altra lavoratrice cessa...
    chevron_rightLeggi di più
  • È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 17 gennaio 2019, il Decreto Legislativo 27 dicembre 2018 che recepisce l‘attuazione delle direttiva (UE) 2014/55 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014, relativa alla fatturazione elettronica.In particolare il Decreto stabilisce che:a decorrere dal 18 aprile 2019, amministrazioni ed enti aggiudicatori di contratti di appalto e di concessione aventi ad oggetto l'acquisizione di servizi, forniture, lavori e opere, nonché i concorsi pubblici sono tenuti a ricevere ed elaborare le fatture elettroniche conformi allo standard europeo sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici (Gazzetta Ufficiale UE L. n. 266/2017, diretti...
    chevron_rightLeggi di più