Utilizzo dell'RT in caso di contabilità separata

  seacinfo

Con Risposta 20 dicembre 2019, n. 532, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sull'utilizzo dei registratori telematici in caso di contabilità separata.Nel caso di specie, l'IVA relativa all'attività di allevamento è determinata con modalità ordinarie mentre quella relativa all'attività di agriturismo forfettariamente: di conseguenza, i corrispettivi relativi a ciascuna delle due attività vanno tenuti distinti per garantire il corretto adempimento degli obblighi contabili.L'amministrazione finanziaria ritiene possibile la rilevazione separata dei corrispettivi mediante assegnazione a ciascuna attività di un numero di "reparto" ovvero con l'assegnazione di un codice a ciascuno dei beni ceduti o dei servizi resi, sempreché il giornale di fondo elettronico del registratore telematico consenta di ricostruire i ricavi di ciascuna attività e di procedere alla corretta liquidazione dell'IVA periodica. Al momento il registratore telematico trasmette solo un dato aggregato senza distinguere i corrispettivi relativi alle singole attività, occorre quindi tenere un prospetto che riepiloghi i codici assegnati ai singoli beni ceduti e ai servizi resi ovvero il numero dei "reparti" assegnati a ciascuna attività.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più