Tour operator e società di eventi responsabili della morte animatori stanchi al momento dell'incidente

  seacinfo

Il Tour operator e la società di eventi sono responsabili per la morte di due animatori di un villaggio a Sharm el Sheikh, dovuta ad un incidente stradale avvenuto mentre questi accompagnavano - nonostante non dormissero da più di sedici ore - degli ospiti in un'escursione con dei quad.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 26614 del 18 ottobre 2019, secondo la quale le condizioni di superlavoro delle due vittime risultano contrarie agli obblighi di protezione a carico dell'azienda. Il tour operator risponde in solido anche senza un rapporto di appalto, in quanto esercitava di fatto un potere di direzione sugli animatori.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più