Spesometro: Correzione Di Errori Nell’Invio Dati Fatture Emesse E Ricevute

Spesometro: correzione di errori nell’invio dati fatture emesse e ricevute

Spesometro: correzione di errori nell’invio dati fatture emesse e ricevute

Nelle FAQ pubblicate dall’Agenzia delle Entrate nell’area “Fatture e corrispettivi”, si analizzano le soluzioni ad alcuni errori che frequentemente accadono nell’invio dello spesometro:

  • fatture non presenti nel file già inviato: nel caso in cui nel file inviato non fossero presenti tutte le fatture (ad esempio tra i dati delle fatture emesse), vanno inviati altri file XML che contengano esclusivamente i dati delle fatture non ancora trasmessi;
  • rettifica di dati già trasmessi: non è possibile inviare in un unico file i dati di fatture (emesse o ricevute) e i dati rettificativi di informazioni già inviate, relative ad altre fatture: è necessario effettuare due distinti invii.

Per inviare la rettifica va valorizzato il blocco relativo al documento da reinviare, ed inoltre in coda ad esso va valorizzato il blocco “rettifica”, indicando l’identificativo del file  e la posizione occupata dal documento all’interno del file con il quale il documento è stato originariamente trasmesso;

  • file scartato per un errore presente in una sola fattura: nel caso di invio di un file con dati di più fatture, qualora il file sia scartato per errori relativi ai dati di una delle fatture, è necessario, una volta corretti gli errori segnalati nella notifica, firmare nuovamente il file e ri-trasmetterlo.

File scartato per errore presente in una sola fattura: accorgimenti utili

Poiché, come appena visto, nel caso in cui un file molto voluminoso sia scartato per un errore presente in una sola delle fatture comunicate, è necessario trasmettere di nuovo tutto il file, è utile cercare il modo di limitare i rischi connessi al dover trasmettere più volte tutti i dati delle fatture contenuti, magari per errori presenti nei dati di un’unica fattura.

L’Agenzia fa presente che i file possono essere trasmessi singolarmente oppure con un unico invio (si firmano singolarmente e si raccolgono in un archivio compresso [zip], o si firma solo l’archivio; in questi casi sarà prodotta una notifica per ciascun file, e, in caso di scarto, dovranno essere corretti e trasmessi nuovamente solo i dati dei file scartati.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più