Spese di rifacimento del tetto condominiale e cessione del credito

  seacinfo

Con Risposta 27 giugno 2019, n. 213, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla cessione del credito corrispondente alla detrazione per riqualificazione energetica spettante per l'intervento di rifacimento del tetto condominiale nel caso in cui l'istante, previo ottenimento dell'autorizzazione di tutti i proprietari (condomini) all'effettuazione dei lavori, abbia sostenuto interamente le spese.L'Agenzia osserva che il calcolo della detrazione in base alle quote millesimali di proprietà può essere derogato in quanto, in conformità all'art. 1123 C.c., l'unanimità dei condomini ha acconsentito all'esecuzione dei lavori con sostenimento delle spese da parte dell'istante e pertanto:il contribuente può fruire interamente della detrazione per il totale delle spese sostenute, anche eccedenti quelle a lui imputabili in base ai millesimi di proprietà, entro il limite massimo di detrazione previsto per l'intervento in esame (comma 345, euro 60.000);in presenza di detta convenzione tra i condomini, l'istante può cedere la detrazione sulla spesa sostenuta, a condizione che l'amministratore del condominio esegua gli adempimenti previsti per la cessione del credito.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più