Sisma bonus per acquisto case antisismiche: chiarimenti delle Entrate

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 16 gennaio 2020, n. 5, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla spettanza della detrazione 'sisma-bonus' per acquisto di case antisismiche, di cui al comma 1-septies, articolo 16, D.L. n. 63/2013.Nel caso di specie, una società di servizi intende fruire dell'agevolazione, costituendo, per la realizzazione dei lavori, una newco di cui probabilmente sarà il socio maggioritario. L'Agenzia fornisce i seguenti chiarimenti ai fini del 'sisma bonus acquisti':è confermata la spettanza dell'agevolazione per l'intervento di demolizione e ricostruzione dell'edificio che comporta un aumento volumetrico, purché la normativa urbanistica permetta tale variazione;la detrazione è ammessa anche su eventuali acconti, purché il preliminare di vendita sia registrato entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi in cui si intende fruire della detrazione ed i lavori riguardanti l'intero fabbricato siano stati ultimati. In caso contrario, è necessario attendere la fine dei lavori per fruire della detrazione;l'acquirente non è tenuto a pagare il prezzo pattuito con bonifico bancario o postale;è ammessa la possibilità di cessione del credito, anche ai soci della compagine che realizzerà gli interventi. Non è ammesso il cd. 'sconto in fattura', abrogato dal 2020.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più