Sisma bonus ammissibile anche in caso di variazione dell'area di sedime: Interpello

  seacinfo

Con Risposta 27 dicembre 2018, n. 131, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di fruire dell'agevolazione c.d. 'Sisma bonus' nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione di edifici che, in presenza di vincoli, prevedono una traslazione del fabbricato, di uguale volumetria, ma con variazione di area di sedime.In particolare, l'Agenzia ha chiarito che, nel caso prospettato, ai fini della fruibilità del beneficio, è necessario che dal titolo amministrativo che consente i lavori risulti che si tratti di intervento di ristrutturazione edilizia e non di in un intervento di nuova costruzione. In tal caso, infatti, non essendo variata la volumetria, l'intervento è inquadrabile come fedele ricostruzione ai sensi dell'art. 3, comma 1, lettera d), D.P.R. n. 380/2001.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più