Sì al licenziamento del dipendente recidivo che dimostri insofferenza verso il potere datoriale

  seacinfo

La Corte di Cassazione ha confermato la legittimità del licenziamento per giusta causa del lavoratore del pastificio già soggetto a due precedenti sospensioni disciplinari.Con la Sentenza n. 31396 del 2 dicembre 2019, la Suprema Corte ha chiarito che il datore può legittimamente recedere se nei due anni precedenti l'addebito al dipendente siano state rilevate due sospensioni disciplinari dello stesso, come previsto dal CCNL nazionale, in quanto la recidiva dimostra l'insofferenza del lavoratore nei confronti del potere organizzativo del datore.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più