Scadenza al 30 settembre per il Mod. 730/2020 e nuovi termini per gli adempimenti: D.L. n. 9/2020

  seacinfo

Con l'art. 1, D.L. 2 marzo 2020, n. 9, pubblicato in G.U. 2 marzo 2020, n. 53, riguardante misure urgenti a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19, è stata disposta l'entrata in vigore anticipata di un anno, vale a dire a partire da 1° gennaio 2020, dei nuovi termini per la presentazione del Modello 730 e della CU e l'invio dei dati necessari per la predisposizione della dichiarazione precompilata, previsti dall'art. 16-bis, D.L. n. 124/2019 (Decreto Fiscale).Per l'anno 2020 sono quindi fissate le seguenti scadenze:31 marzo per la consegna da parte del sostituto d'imposta della Certificazione Unica al lavoratore/pensionato e la trasmissione della stessa all'Agenzia delle Entrate;31 marzo per l'invio all'Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti terzi dei dati relativi a oneri e spese sostenuti dal contribuente al fine della predisposizione del Mod. 730 precompilato (per l'anno 2020, il termine previsto era il 28 febbraio); 5 maggio per l'accesso alla dichiarazione precompilata da parte del contribuente (per il 2020, la scadenza ordinaria sarebbe stata il 30 aprile);30 settembre (e non più 23 luglio) per la presentazione del Mod. 730 tramite sostituto d'imposta o CAF/professionista abilitato, o in via telematica in caso di dichiarazione precompilata.La rimodulazione dei termini comporta che le operazioni di conguaglio acquisiscano un termine mobile, sia in caso di conguaglio d'imposta a credito sia a debito.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più