Sanzioni per inadempienze contributive dovute indipendentemente dalla colpa

  seacinfo

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 5754 del 27 febbraio 2019, ha chiarito che le sanzioni civili spettanti all'INPS e connesse alle inadempienze contributive sono dovute dal datore di lavoro indipendentemente dalla verifica della 'colpa' o meno di quest'ultimo: non rileva, pertanto, che l'omissione derivi da un comportamento volutamente omissivo o solo per un mero ritardo nel pagamento.I giudici della Corte Suprema hanno altresì precisato che il debito contributivo legato alla mancata corresponsione al dirigente dell'indennità sostitutiva del preavviso, in caso di licenziamento illegittimo, si configura solamente quando il giudice emette la condanna provvisoriamente esecutiva (art. 431 C.p.c.), e non in precedenza.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più