Risponde l'azienda utilizzatrice dei danni causati dal personale somministrato in missione

  seacinfo

In caso di incidente stradale causato da un lavoratore in somministrazione durante una missione, a prescindere che i danni colpiscano terzi o l'azienda utilizzatrice, risponde dei fatti illeciti l'utilizzatore stesso e non l'agenzia di somministrazione.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con l'Ordinanza n. 31889 del 6 dicembre 2019, sulla base della considerazione che, nel momento in cui avviene il compimento dell'illecito, il lavoratore somministrato in missione è inserito nella struttura imprenditoriale e sotto la direzione ed il controllo dell'azienda utilizzatrice.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più