Risarcito per demansionamento il dipendente che anticipa la pensione causa emarginazione professionale

  seacinfo

Il lavoratore dipendente deve essere risarcito per demansionamento, se è costretto ad anticipare la pensione a causa dell'emarginazione professionale alla quale è sottoposto dall'azienda. È quanto ha statuito la Corte di Cassazione nell'Ordinanza n. 19923 del 23 luglio 2019, secondo la quale, nel caso di specie, è possibile parametrare il danno patrimoniale ai costi sostenuti al fine di riscattare la laurea per accedere al pensionamento. I giudici, infatti, hanno precisato che in una tale circostanza l'entità del danno da risarcire può essere desunta dal giudice del merito, anche in via equitativa, con apprezzamento incensurabile in Cassazione.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più