Rimborso oneri retributivi e previdenziali nel mandato senza rappresentanza ai fini IVA: Principio di diritto

  seacinfo

Con Principio di diritto 19 giugno 2020, n. 7 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al mandato senza rappresentanza ai fini IVA. L'Agenzia ha stabilito l'applicabilità al mandato senza rappresentanza della disciplina ex art. 26-bis, L. n. 196/1997, per la quale il rimborso degli oneri retributivi e previdenziali anticipati/sostenuti per il personale con contratto di somministrazione a tempo determinato non è compreso nella base imponibile dell'IVA e, quindi, le relative somme non vanno assoggettate ad IVA.Infatti, ex art. 3, comma 3, D.P.R. n. 633/1972, sussiste un'omologazione delle prestazioni rese o ricevute dal mandatario senza rappresentanza con quelle che avvengono nei rapporti tra mandante e mandatario. Tali prestazioni conservano la medesima natura oggettiva, ma non soggettiva.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più