Regime transitorio di tassazione degli utili da partecipazioni qualificate: chiarimenti delle entrate

  seacinfo

Con Risoluzione 6 giugno 2019, n. 56 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all'applicazione del regime transitorio di tassazione degli utili relativi a partecipazioni qualificate percepiti da persone fisiche non imprenditori, previsto dall'articolo 1, comma 1006, Legge 27 dicembre 2017, n. 205 con riferimento alle distribuzioni di utili deliberate fino al 31 dicembre 2017.In particolare l'Amministrazione finanziaria precisa che il regime transitorio di tassazione degli utili (ovvero partecipazione degli utili alla formazione del reddito complessivo in misura pari al 40% o 49,72% anziché assoggettamento degli stessi alla ritenuta a titolo d'imposta in misura pari al 26%) si applica alle delibere adottate entro dicembre 2017, anche se le somme sono state distribuite ai soci nel 2018.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più