Regime premiale ISA, definiti i livelli di affidabilità: Provvedimento

  seacinfo

Con Provvedimento 30 aprile 2020, l'Agenzia delle Entrate ha definito i livelli di affidabilità fiscale ai quali sono legati i benefici premiali ISA.La principale novità per il periodo d'imposta 2019 prevede che l'accesso ai benefici premiali possa essere conseguito anche sulla base della media dei livelli di affidabilità ottenuti a seguito dell'applicazione degli ISA su due periodi d'imposta.In particolare, il contribuente avrà diritto a:non apporre il visto di conformità sui Modd. IVA/IVA TR 2021 per rimborso/compensazione crediti fino a euro 50.000 e sui Modd. REDDITI 2020 ed IRAP 2020 per compensazione crediti 2019 fino a euro 20.000 in caso di livello di affidabilità pari ad 8 nel periodo d'imposta 2019 o, in alternativa, pari a 8,5 ottenuto come media tra i punteggi ISA relativi ai periodi d'imposta 2019 e 2018;non veder applicata la disciplina delle società di comodo in caso di livello di affidabilità pari a 9 nel periodo d'imposta 2019 o, in alternativa, pari a 9 ottenuto come media tra i punteggi ISA relativi ai periodi d'imposta 2019 e 2018;non veder applicato l'accertamento sulle presunzioni semplici in caso di livello di affidabilità pari a 8,5 nel periodo d'imposta 2019 o, in alternativa, pari a 9 ottenuto come media tra i punteggi ISA relativi ai periodi d'imposta 2019 e 2018;riduzione di un anno dei termini di accertamento in caso di livello di affidabilità pari ad 8 nel periodo d'imposta 2019;redditometro solo se il reddito complessivo accertabile eccede i 2/3 quello dichiarato in caso di livello di affidabilità pari a 9 nel periodo d'imposta 2019 o, in alternativa, pari a 9 ottenuto come media tra i punteggi ISA relativi ai periodi d'imposta 2019 e 2018.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più