Regime forfetario e cause ostative: Risposta ad interpello

  seacinfo

Con Risposta 16 aprile 2019, n. 108, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all'applicazione della causa ostativa al regime forfetario ex articolo 1, comma 57, lettera d), Legge n. 190/2014 (controllo diretto o indiretto di s.r.l. che esercitano attività economiche riconducibili a quelle svolte dai soggetti interessati).In particolare, con riferimento al caso prospettato, la causa di esclusione si applica anche ad un commercialista, proprietario di una quota pari al 50% del capitale di una società di revisione e certificazione di bilanci, di cui è anche rappresentante legale (non in regime di trasparenza fiscale): il soggetto pertanto decadrà dal regime forfetario dal periodo d'imposta 2020, a meno che nel 2019 cessi dalla carica di amministratore della società.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più