Regime forfetario e cause di esclusione: Interpello

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 13 novembre 2019, n. 484, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sull'applicabilità della causa ostativa ex lettera d-bis), comma 57, art. 1, Legge n. 190/2014 (attività esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso rapporti di lavoro o lo sono stati nei due anni precedenti).Il caso oggetto di interpello riguarda consulenti finanziari che svolgono attività di lavoro autonomo con un 'contratto misto' (lavoro subordinato part-time e contestualmente lavoro autonomo), in forza di un accordo sindacale stipulato prima delle modifiche normative al regime forfetario. In tal caso, secondo l'Amministrazione finanziaria, non vi è rischio di artificiosa trasformazione del contratto di lavoro dipendente in lavoro autonomo, e pertanto non vi è causa di esclusione dal regime forfetario.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più