Recesso datoriale giustificato dai comportamenti aggressivi del dipendente verso i colleghi

  seacinfo

In tema di licenziamento per giusta causa, la Corte di Cassazione ha statuito la legittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente dimostratosi aggressivo con gli altri colleghi. Con la Sentenza n. 611 del 14 gennaio 2019 si sottolinea che il recesso del datore è giustificato, in ragione dell'obiettiva gravità della condotta del lavoratore, caratterizzata da ripetute reazioni aggressive, violenze verbali e atteggiamenti minacciosi verso i colleghi.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più