Ragioni sostitutive nel contratto a tempo determinato: veridicità e trasparenza

  seacinfo

In tema di assunzione a termine di lavoratori subordinati per ragioni sostitutive, l'apposizione di tali condizioni al contratto è funzionale a garantire la veridicità e la trasparenza della causa dell'apposizione del termine e l'immodificabilità della stessa nel corso del rapporto.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con Ordinanza n. 21672 del 23 agosto 2019, secondo la quale nelle ipotesi in cui la sostituzione non è riferita ad una singola persona, l'apposizione del termine è legittima se l'esigenza di sostituire lavoratori assenti risulti dall'indicazione di elementi ulteriori - quali il luogo della prestazione lavorativa, le mansioni dei lavoratori da sostituire - che permettano di determinare il numero dei lavoratori da sostituire.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più