Prova della navigazione al di fuori della UE per imbarcazioni da diporto: Provvedimento

  seacinfo

Con Provvedimento 15 giugno 2020, l'Agenzia delle Entrate ha dato attuazione all'articolo 1, comma 725, Legge n. 160/2019, secondo il quale il luogo della prestazione dei servizi di cui all'articolo 7-quater, comma 1, lettera e), D.P.R. n. 633/1972, relativi alle imbarcazioni da diporto si considera al di fuori dell'Unione europea se è dimostrato sulla base di adeguati mezzi di prova che l'effettivo utilizzo e l'effettiva fruizione del servizio avvengono al di fuori dell'Unione Europea.Il Provvedimento individua quindi le modalità e i mezzi idonei a dimostrare l'effettiva fruizione e l'effettivo utilizzo dell'imbarcazione al di fuori dell'Unione europea: la prova di tale circostanza varia a seconda che l'imbarcazione da diporto sia dotata o meno di sistemi di navigazione satellitare.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più