Ordinanza del Ministero della Salute: nuove misure per il contenimento del virus COVID-19

  seacinfo

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 249 dell'8 ottobre 2020 l'Ordinanza del Ministero della Salute del 7 ottobre 2020, con la quale sono state modificate le disposizioni della precedente Ordinanza del 21 settembre 2020. L'Ordinanza, la quale produce effetti dall'8 ottobre 2020 e fino all'adozione di un nuovo DPCM (e comunque non oltre il 15 ottobre 2020), prevede che, per l'ingresso in Italia delle persone che nei 14 giorni precedenti hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna, sono previsti i seguenti obblighi, alternativi tra loro:di presentare al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli l'attestazione di essersi sottoposti a tampone nelle 72 ore precedenti con risultato negativo;di fare il test del tampone all'arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, o entro 48 ore dall'ingresso in Italia, in attesa del quale devono rimanere in isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.Le suddette persone sono altresì obbligate a comunicare immediatamente, anche se asintomatiche, il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio e a segnalare in modo tempestivo, in presenza di sintomi COVID-19, la situazione all'Autorità sanitaria e, nell'attesa, restare in isolamento.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più