Obbligo di reintegra se licenziamento nullo per mancato superamento del periodo di comporto

  seacinfo

In caso di mancato superamento del comporto per malattia, il licenziamento è da considerarsi nullo e determina l'obbligo di reintegra del lavoratore.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 19661 del 22 luglio 2019, secondo la quale nel caso di un'ipotesi di nullità valgono le regole generali del codice civile, indipendentemente dal requisito dimensionale dell'azienda, e risulta inapplicabile la disciplina del licenziamento senza giustificato motivo. I giudici, infatti, hanno precisato che il ruolo ricoperto dalla salute all'interno del nostro ordinamento è da considerarsi di assoluto rilievo e deve garantire al lavoratore la possibilità di curarsi senza il timore di perdere il posto di lavoro.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più