Nuovi termini per le domande di cassa integrazione e assegno ordinario con causale 'COVID-19 nazionale': chiarimenti INPS

  seacinfo

Alla luce del DL 34/2020, c.d. Decreto Rilancio, che all'art. 68, comma 1, lett. c) ha modificato i termini per la presentazione delle domande di cassa integrazione e di assegno ordinario, introducendo nuovi e più stringenti termini di trasmissione delle stesse, l'INPS, con il Messaggio n. 2183 del 26 maggio 2020, interviene a precisare che il nuovo termine per la trasmissione delle domande e la relativa penalizzazione riguardano esclusivamente i datori di lavoro che non hanno mai fatto richiesta di cassa integrazione ordinaria o assegno ordinario con causale 'COVID-19 nazionale' in riferimento a periodi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa verificatisi tra il 23 febbraio e il 30 aprile 2020.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più