Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sul Bonus facciate: Interpello

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 12 giugno 2020, n. 185, l'Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti di interesse in merito al 'bonus facciate', introdotto dal 2020 dalla Legge n. 160/2019, commi da 219 a 223.In particolare, è stato chiarito che:con riferimento alle facciate esterne visibili dell'edificio, sono agevolabili le spese sostenute per il rifacimento dell'intonaco dell'intera superficie e per il trattamento dei ferri dell'armatura della facciata del fabbricato;con riferimento ai balconi, sono ammesse alla detrazione le spese sostenute per il rifacimento del parapetto in muratura, della pavimentazione, per la verniciatura della ringhiera in metallo ed il rifacimento del sotto-balcone e del frontalino;non sono agevolabili le spese sostenute per la sistemazione del terrazzo a livello, in quanto non può essere equiparato ad un balcone e quelle sostenute per la copertura di un fabbricato rurale;per il bonifico di pagamento delle spese possono essere utilizzate le causali già previste dalle banche ai fini del risparmio energetico e del recupero del patrimonio edilizio, indicando, se possibile, gli estremi della Legge n. 160/2019. Se tale indicazione non risultasse possibile l'agevolazione è comunque riconosciuta a condizione che non sia pregiudicato l'obbligo di applicazione della ritenuta da parte degli istituti bancari o postali.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più