No collaborazione in presenza di eterodirezione e in mancanza di titolo di avvocato

  seacinfo

La Cassazione ha confermato la subordinazione del lavoratore, privo di titolo di avvocato, che da anni lavora presso uno studio legale. Con la Sentenza n. 22634 del 10 settembre 2019, la Corte ha escluso la sussistenza degli elementi della collaborazione, dal momento che è l'avvocato a definire gli obiettivi e a impartire direttive anche sull'orario di lavoro, ed è lui il responsabile nei confronti dei clienti per prestazioni assunte come proprie e non come contributo altrui.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più