No alla reintegra per il dipendente negligente se la condotta contestata non è punita con una sanzione conservativa

  seacinfo

Non è ammessa la reintegra del lavoratore licenziato per giusta causa se la condotta addebitata non è punita con una sanzione conservativa dal contratto collettivo o dal codice disciplinare applicato.È quanto statuito dalla Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 11701 del 17 giugno 2020, secondo la quale nel suddetto caso la non proporzionalità della sanzione comporta l'applicazione della sola tutela indennitaria forte.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più