No al licenziamento del lavoratore che denuncia il datore per inadempimento del provvedimento cautelare

  seacinfo

La Corte di Cassazione ha chiarito che non è licenziabile il lavoratore allergico, che denuncia l'impresa per omessa attuazione del provvedimento cautelare del giudice.Con la Sentenza n. 18410 del 9 luglio 2019, in rigetto del ricorso di una società, viene affermato che è da ritenersi escluso l'intento calunnioso della dipendente, dal momento che il provvedimento era già stato portato a conoscenza dell'azienda stessa la quale aveva già provveduto ad impugnarlo.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più