Niente demansionamento se il potere di coordinamento viene affidato al neoassunto

  seacinfo

In materia di licenziamento individuale, la Corte di Cassazione ha statuito che non spetta alcun risarcimento per demansionamento al dipendente licenziato, che contesta l'affidamento del potere di coordinamento ad un nuovo assunto destinato ad un ambito diverso dal proprio.Con l'Ordinanza n. 6934 dell'11 marzo 2019 viene chiarito che il lavoratore non è demansionato, in quanto dopo la riorganizzazione aziendale lo stesso ha conservato, senza alcuna modifica, responsabilità, attribuzioni e benefici economici, nonostante il potere di coordinamento sia stato attribuito all'altro dipendente.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più