Licenziato il dipendente che compie operazioni irregolari con colleghe di cui ha carpito la fiducia

  seacinfo

È legittimo il licenziamento per giusta causa del dipendente delle poste che compie una pluralità di operazioni irregolari, volte all'emissione di un vaglia postale senza versamento della provvista, carpendo la fiducia di tre colleghe che lo assecondano per la posizione sovraordinata e di responsabilità dallo stesso ricoperta in azienda (seppure non direttamente nei loro confronti).È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 8798 del 12 maggio 2020, secondo la quale il suddetto dipendente era consapevole di non avere la necessaria provvista per ottenere l'emissione del vaglia postale.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più