Legittimo il licenziamento del dipendente inabile alla mansione perché impossibile ricollocarlo

  seacinfo

In caso di parziale inabilità al lavoro, il dipendente può essere licenziato dal datore di lavoro che dimostri l'impossibilità del suo reinserimento in azienda, se non a costo di stravolgere l'assetto organizzativo.I giudici della Corte di Cassazione, pertanto, con la Sentenza n. 6678 del 7 marzo 2019 hanno definito privo di vizi il recesso in oggetto; nel caso in questione gli unici posti compatibili con le condizioni di salute del lavoratore erano già occupate dagli altri colleghi e il datore di lavoro non può essere costretto a modificare mansioni e orari di servizio degli altri dipendenti per assolvere all'obbligo di repêchage.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più