L’Agenzia interviene sulla dichiarazione redditi 2017: provvedimento

L’Agenzia interviene sulla dichiarazione redditi 2017: provvedimento

Con Provvedimento 11 maggio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha apportato alcune modifiche ai modelli di dichiarazione REDDITI 2017 ENC, SC e SP ed alle relative istruzioni e specifiche tecniche.

In particolare, oltre alla correzione di alcuni errori materiali, l’Agenzia delle Entrate ha provveduto ad integrare le istruzioni ed i modelli recependo le novità normative intervenute dopo la pubblicazione in internet degli stessi.

In particolare, tra le varie modifiche introdotte si segnala che:

  • nelle istruzioni è stata recepita la previsione di cui all’art. 7, comma 1, D.L. n. 50/2017, ovvero l’obbligo di rideterminare l'acconto IRES 2017, a seguito dell’applicazione, dal 2017, delle nuove regole in materia di ACE;
  • nelle istruzioni è ora presente il nuovo limite di € 5.000 (in precedenza, € 15.000) per l’utilizzo del credito tributario previa apposizione del visto di conformità (art. 3, D.L. 24 aprile 2017, n. 50). Tale modifica opera con riferimento ai crediti derivanti dalle dichiarazioni presentate a decorrere dal 24 aprile 2017;
  • nel frontespizio della dichiarazione (MODELLI sc ED enc) è stata aggiunta la casella “Art. 13-bis” che deve essere barrata dai soggetti che possono fruire della proroga di 15 giorni per la presentazione dei modelli fiscali (art. 13-bis, D.L. n. 244/2016).

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più