La dichiarazione va inviata dal professionista che appone il visto di conformità: Risoluzione

  seacinfo

Con Risoluzione 29 novembre 209, n. 99, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all'obbligo di identità soggettiva tra chi appone il visto di conformità e chi trasmette la dichiarazione.In particolare l'Agenzia ha precisato che è il soggetto che appone il visto che deve predisporre e trasmettere la dichiarazione.A tal proposito l'Agenzia richiama la Circolare n. 21/2009 con la quale era stato chiarito che 'La trasmissione telematica delle dichiarazioni può essere effettuata esclusivamente dal singolo professionista che ha apposto il visto di conformità o dall'associazione cui lo stesso appartiene e non può essere effettuata da altro professionista, anche se abilitato, della stessa associazione diverso da quello che ha apposto il visto sulle dichiarazioni'.Nella Risoluzione viene inoltre evidenziato che, in caso di utilizzo in compensazione dei crediti violando l'obbligo di apposizione del visto di conformità, l'ufficio procede al recupero dell'ammontare dei crediti utilizzati, nonché all'irrogazione dei relativi interessi e sanzioni.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più