La dichiarazione annuale IVA 2019

La dichiarazione annuale IVA 2019

Il Provvedimento 15 gennaio 2019 ha approvato il Mod. IVA 2019 per la dichiarazione annuale dell’imposta sul valore aggiunto.

Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale Iva tutti i titolari di partita Iva che esercitano attività d’impresa, attività artistiche o professionali. La presentazione del modello deve essere effettuata, esclusivamente per via telematica, nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2019. Tra le novità del modello di quest’anno, si segnalano alcune novità relative al Gruppo IVA, introdotto nel D.P.R. n. 633/1972 dalla Legge di stabilità 2017 (ad esempio, nel quadro VA, a rigo VA16 la possibilità di indicare a rigo VA16 che si tratta dell’ultima dichiarazione prima dell’ingresso in un Gruppo IVA).

Inoltre, a rigo VL30, campo 3 deve essere compreso anche l’ammontare dell’IVA periodica, relativa al 2018, versata a seguito del ricevimento di comunicazioni ex articolo 54-bis, relative alle comunicazioni delle liquidazioni periodiche. In particolare, va qui indicata la quota d’imposta dei versamenti effettuati (codice tributo 9001, al netto di sanzioni e interessi, e anno di riferimento 2018) fino alla data di presentazione della dichiarazione, e in ogni caso entro il termine di presentazione ordinario (30 aprile 2019).

Fino allo scorso anno, invece, l’ammontare complessivo dell’imposta dovuta in base alle liquidazioni periodiche, poteva essere dedotto benché in tutto o in parte non versato. Di conseguenza, poteva verificarsi che la dichiarazione presentasse un saldo a credito influenzato dallo scomputo di versamenti non effettuati. 

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più