La conservazione delle note spese emesse da soggetti economici extra UE

  seacinfo

Con Risposta 17 ottobre 2019, n. 417, l‘Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla gestione ed alla conservazione delle note spese e dei relativi documenti giustificativi emessi da soggetti economici extra UE.In particolare l'Agenzia ha precisato che sono considerati documenti originali 'unici' i giustificativi, allegati alle note spesa, emessi da soggetti economici esteri di Paesi extra UE, con i quali non esiste una reciproca assistenza in materia fiscale. In tale fattispecie, infatti, non viene assicurato un effettivo scambio di informazioni e, pertanto, non risulta possibile ricostruire il contenuto dei giustificativi stessi, attraverso altre scritture o documenti in possesso dei terzi. Ciò comporta che ai fini della conservazione elettronica, sia necessario l'intervento di un pubblico ufficiale che attesti la conformità all'originale delle copie informatiche.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più