La compilazione del quadro VO

La compilazione del quadro VO

Ai sensi del D.P.R. n. 442/1997, opzioni e revoche per i regimi semplificati vanno comunicate esclusivamente utilizzando il quadro VO della dichiarazione IVA, tenendo conto del comportamento concludente adottato dal contribuente nel corso dell’anno.

Qualora il contribuente sia esonerato dalla presentazione della dichiarazione annuale IVA, come accade ad esempio ai contribuenti in regime dei minimi o dei forfetari, il quadro VO deve comunque essere presentato in allegato alla dichiarazione dei redditi. In tal caso, va barrata l’apposita casella presente nel frontespizio del Mod. REDDITI 2021.

L’art. 2, D.P.R. n. 442/1997, prevede espressamente l’obbligo per il contribuente di comunicare comunque all’Amministrazione fiscale l’opzione o la revoca esercitata. La comunicazione dev’essere effettuata nella prima dichiarazione annuale IVA da presentare successivamente alla scelta operata.

Ad esempio, una società di persone che abbia optato per la contabilità ordinaria a decorrere dal 1° gennaio 2020 comunica tale scelta nella Dichiarazione IVA 2021, barrando la casella 1 del rigo VO20.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più