L'avvocato non iscritto alla Cassa forense è tenuto a pagare i contributi alla Gestione separata INPS

  seacinfo

L'avvocato che esercita la professione senza essere iscritto alla Cassa forense è comunque tenuto ad iscriversi alla Gestione separata dell'INPS.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione nell'Ordinanza n. 318 del 10 gennaio 2020, secondo la quale all'avvocato non basta il versamento alla Cassa forense dell'integrativo di carattere solidaristico, in quanto il contributo non comporta la costituzione di una copertura previdenziale e assicurativa.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più