IVA addebitata per rivalsa e non incassata: Interpello

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 26 novembre 2019, n. 500, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti ad un contribuente che aveva emesso fatture senza addebitare l'IVA al committente (ritenendo erroneamente di avere i requisiti per il regime forfetario) ed ha ovviato emettendo al committente note di variazione in diminuzione a storno delle fatture originarie ed emettendo nuove fatture, in sostituzione delle precedenti, addebitando al committente a titolo di rivalsa l'IVA e versandola all'Erario.Il committente ha però rifiutato le fatture emesse elettronicamente.Secondo l'Agenzia, il comportamento del contribuente è stato corretto per ciò che attiene il rapporto tra istante ed Amministrazione finanziaria; non vi sono ragioni da parte del committente di rifiutare le fatture emesse, ma la possibilità di recuperare l'IVA, correttamente assolta dall'istante nei confronti dell'Erario, ma non versatagli dal committente, non trova soluzione nel sistema fiscale, salvo che non si proceda con una procedura esecutiva individuale rimasta infruttuosa.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più