IRAP e contabilità semplificata per cassa

IRAP e contabilità semplificata per cassa

Con la modifica dell’art. 66, TUIR, a decorrere dal periodo di imposta 2017 le imprese in contabilità semplificata determinano il reddito in base al principio di cassa in luogo di quello per competenza.

Per la determinazione del valore della produzione netta ai fini IRAP si devono, in primo luogo, considerare le regole generali previste per le imprese in contabilità ordinaria, di cui all’art. 5-bis, comma 1, D.Lgs. n. 446/1997, in base al quale determinati costi non sono deducibili ai fini IRAP e determinati ricavi non concorrono alla formazione del valore della produzione. 

Avremo ad esempio gli oneri diversi di gestione non deducibili ai fini IRAP, o le spese per autovetture (carburanti, manutenzione, ecc) deducibili al 20%.

Inoltre, ai fini della determinazione della base imponibile IRAP delle imprese minori si dovrà fare riferimento anche al nuovo comma 1-bis dell’art. 5-bis, D.Lgs. n. 446/1997, secondo il quale vanno applicati i criteri di imputazione temporale improntati alla cassa, previsti dal citato articolo 66, TUIR.

Ciò significa, ad esempio, che le spese per le autovetture (carburanti, pedaggi, manutenzione, ecc) potranno essere dedotte nel 2017 solo se risultano pagate in tale anno.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più