Illiceità del contratto a progetto per coincidenza con il piano industriale aziendale

  seacinfo

La Corte di Cassazione, in accoglimento del ricorso di un dirigente nei confronti di una banca, ha statuito illiceità del contratto a progetto dello stesso direttore generale, poiché l'obiettivo coincide con il piano industriale dell'azienda.Con l'Ordinanza n. 11778 del 6 maggio 2019 viene precisato che il progetto o programma deve costituire un requisito ulteriore rispetto a quelli già richiesti per l'esistenza di una legittima collaborazione autonoma e deve prevedere l'affidamento di un preciso risultato da raggiungere. Nel caso di specie, pertanto, esistono i presupposti per la trasformazione dell'accordo in rapporto di lavoro subordinato.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più