Il titolare dell'impresa familiare deve pagare la cartella esattoriale dell'INPS

  seacinfo

L'INPS ha correttamente individuato nel padre della contribuente il soggetto tenuto a pagare le somme portate dalla cartella esattoriale emessa nei confronti della figlia, addetta nel negozio di famiglia e iscritta d'ufficio alla gestione commerciante dell'Istituto previdenziale. È quanto è emerso dall'Ordinanza n. 8384 pubblicata il 26 marzo 2019, con cui i giudici della Corte di Cassazione hanno confermato che il titolare dell'impresa commerciale a cui fa capo la società è tenuto a pagare i contributi sulla base dell'art. 10 della Legge n. 613/1966 e non sulla base della qualifica di socio illimitatamente responsabile delle obbligazioni societarie.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più