Fatture tax free e corrispettivi telematici: chiarimenti delle Entrate

  seacinfo

Con Risposta 24 gennaio 2020, n. 13, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito agli adempimenti cui sono tenuti gli operatori commerciali che emettono fatture tax free.In particolare, l'amministrazione finanziaria ha precisato che se il corrispettivo è certificato dall'emissione della fattura tax free, non occorre procedere alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica del corrispettivo e all'emissione del documento commerciale; i due documenti infatti sono tra loro alternativi.Se il cedente, oltre ad emettere la fattura tax free, memorizza e trasmette telematicamente all'Agenzia delle Entrate il dato del corrispettivo giornaliero (ed emettere quindi il documento commerciale), al fine di dare evidenza che si tratta di una duplicazione della documentazione del medesimo corrispettivo, può:conservare copia della fattura tax free, sulla quale annotare il riferimento del documento commerciale emesso per certificare la medesima cessione;nonché tenere memoria del citato documento nell'apposito registro.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più