Fatturazione elettronica: adeguamento alle regole Privacy

  seacinfo

Con Provvedimento 21 dicembre 2018 l'Agenzia delle Entrate ha apportato delle modifiche ai Provvedimenti del 30 aprile e del 5 novembre 2018 recanti disposizioni in materia di fatturazione elettronica.A seguito dell'intervento del Garante Privacy (Provvedimento 15 novembre 2018 che evidenziava la presenza di rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali) l'Agenzia delle Entrate ed il Garante per la protezione dei dati personali hanno individuato alcune misure di sicurezza ulteriori rispetto a quelle già definite nei Provvedimenti del 30 aprile e del 5 novembre 2018.In particolare è stato predisposto che: l'Agenzia rende disponibile, ai fini della consultazione e acquisizione, l'intero file delle fatture elettroniche, e di conseguenza ne effettua la memorizzazione, solo nel caso in cui l'operatore IVA (ovvero il suo intermediario), o il consumatore finale, abbiano aderito espressamente al servizio di consultazione;in assenza di adesione al servizio, l'Agenzia memorizza e rende consultabile e scaricabile il file xml della fattura elettronica solo fino all'avvenuto recapito della stessa; una volta consegnata la fattura, saranno conservati esclusivamente i dati fiscalmente rilevanti, con esclusione della natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi ceduti/prestati;i dati fiscalmente rilevanti sono resi disponibili in consultazione esclusivamente agli operatori IVA, nonché ai contribuenti, diversi dalle persone fisiche consumatori finali, che non sono titolari di Partita IVA (ad esempio enti non commerciali e condomini). Nel caso in cui il cessionario/committente sia un consumatore finale, in assenza della sua adesione al servizio, non è reso disponibile in consultazione alcun dato relativo alle fatture elettroniche ricevute.È previsto un periodo transitorio (1° gennaio 2019/2 luglio 2019) in cui l'Agenzia delle Entrate procederà alla temporanea memorizzazione del file xml delle fatture elettroniche e li renderà disponibili in consultazione; dal 3 maggio al 2 luglio 2019 sarà possibile aderire al servizio di consultazione.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più