Erogazioni liberali ad una fondazione museale di appartenenza pubblica: detrazioni e 'art bonus'

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 4 novembre 2019, n. 465, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detraibilità prevista dall'art. 15, comma 1, lettera h), TUIR, delle erogazioni liberali effettuate in favore di una fondazione e all'eventuale riconoscimento del credito d'imposta 'art bonus' previsto dal D.L. n. 83/2014.L'Agenzia ha confermato che possono ricevere erogazioni liberali, per il sostegno delle loro attività e che beneficiano del credito di imposta 'art bonus', quegli istituti della cultura aventi personalità giuridica di diritto privato, ad esempio sotto forma di fondazione, che abbiano in realtà natura sostanzialmente pubblicistica. Ciò avviene se l'istituto rispetta una o più delle seguenti caratteristiche:è costituito per iniziativa di soggetti pubblici e mantiene una maggioranza pubblica dei soci e partecipanti;è finanziato esclusivamente con risorse pubbliche;gestisce un patrimonio culturale di appartenenza pubblica, conferito in uso al soggetto medesimo;è sottoposto, nello svolgimento delle proprie attività, ad alcune regole proprie della pubblica amministrazione, quali gli obblighi di trasparenza o il rispetto della normativa in materia di appalti pubblici;è sottoposto al controllo analogo di una pubblica amministrazione.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più