Erogazione della NASPI ai detenuti: precisazioni INPS

  seacinfo

L'INPS, con il Messaggio n. 909 del 5 marzo 2019, fornisce chiarimenti in merito all'erogazione della NASPI ai detenuti impegnati in attività di lavoro presso l'Istituto penitenziario ove si trovano ristretti.L'Istituto precisa che:ai detenuti in Istituti penitenziari, che svolgano attività lavorativa retribuita all'interno della struttura ed alle dipendenze della stessa, non spetta la NASPI in occasione dei periodi di inattività in cui essi vengano a trovarsi;l'indennità di disoccupazione spetta ai detenuti nel caso in cui il rapporto di lavoro si sia svolto con datori di lavoro diversi dall'Amministrazione penitenziaria;i detenuti che già godevano del diritto all'indennità di disoccupazione prima che iniziasse lo stato di detenzione continuano ad averne diritto anche durante il periodo di detenzione, salvi i casi di revoca giudiziale della prestazione.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più